IL QUARTETTO BOCCHERINI IN CONCERTO CON IL CHITARRISTA DARIO VANNINI il 29 marzo all’Auditorium del Suffragio 

0
85

Martedì 29 marzo, alle 21 all’Auditorium del Suffragio

IL IN CONCERTO CON IL CHITARRISTA DARIO VANNINI

Lucca, 28 marzo – Cinque interpreti per il prossimo concerto della stagione Open 2022 dell’Istituto superiore di studi musicali “L. Boccherini”. Martedì 29 marzo, alle 21 all’Auditorium del Suffragio, a offrire una bella serata di musica al pubblico lucchese saranno il Quartetto Boccherini, formato da Luca Celoni ed Enrico Bernini ai violini, Fabio Merlini alla viola e Massimo Maffei al violoncello, con la partecipazione del chitarrista Dario Vannini. Il Quartetto Boccherini si è formato di recente in seno al conservatorio cittadino e si esibisce nella sua formazione classica e in collaborazione con solisti di fama internazionale per valorizzare i compositori della tradizione lucchese. Si propone, inoltre, di rivestire un aspetto didattico, integrando e allargando la sua formazione originaria con l’inserimento di allievi del conservatorio. Vannini, anche lui docente all’ISSM “Boccherini”, oltre che apprezzato didatta, è un chitarrista eclettico che spazia dalla musica classica a quella popolare, dai concerti, in Italia e all’estero, all’attività in ambito teatrale.

Cinque musicisti di livello, dunque, che interpreteranno musiche di Franz Xaver Richter e Luigi Boccherini. Ad aprire il concerto sarà il Quartetto op. 5 n. 1 in do Maggiore di Richter, il primo di una serie di sei quartetti d’archi composti alla fine degli anni ’60 del Settecento. A seguire, il Quartetto per archi n. 9 in mi bemolle maggiore, op. 8 n. 3, G 167 di Boccherini, pubblicato a Parigi da Vénier nel 1769 con dedica a «S.A.R. Don Luigi Infante di Spagna». Sarà un’altra opera del compositore e violoncellista lucchese, il Quintetto n. 4 in re maggiore per chitarra e archi, a chiudere la serata.

Il concerto è a ingresso libero e gratuito con prenotazione obbligatoria. Per maggiori informazioni: www.boccherini.it. Per accedere all’auditorium è necessario il super green pass e l’utilizzo della mascherina ffp2.