sabato, Aprile 20, 2024
spot_imgspot_img

Latest Posts

Maria Luisa, Duchessa di Lucca, una governante da ricordare

Maria Luisa, Duchessa di Lucca, una governante da ricordare
successo per le celebrazioni per il Bicentenario della morte di Maria Luisa di Borbone, promosse dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca

Maria Luisa, Duchessa di Lucca, una governante da ricordare. Grande successo di partecipazione per il calendario di eventi della Fondazione Banca del Monte di Lucca organizzato per celebrare la scomparsa di Maria Luisa di Borboneduchessa di Lucca, avvenuta il 13 marzo 1824.

In particolare, i ragazzi delle scuole hanno preso parte all’evento clou, “Maria Luisa ritorna nel suo Palazzo”, che si è tenuto giovedì 21 marzo 2024 a Palazzo Ducale (Lucca), curato dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca e dall’amministrazione provinciale di Lucca con il patrocinio del Comune di Lucca (nelle foto due momenti della giornata) insieme a Ministero dell’Istruzione e del Merito – Ufficio Scolastico IX di Lucca e Massa Carrara – Ufficio Scolastico Territoriale.

Alle 11 un centinaio tra alunni e cittadini hanno visitato i locali della Prefettura, aperti in via straordinaria per tale evento, già abitazione privata di Maria Luisa, e successivamente i saloni della Provincia, già locali di rappresentanza del Ducato di Lucca. Sotto la guida di Pietro Paolo Angelini, i presenti hanno potuto apprezzare la bellezza artistica del Palazzo Ducale e, in particolare, le opere geniali di Lorenzo Nottolini, la ricca Galleria delle Statue, i dipinti del milanese Luigi Ademollo, e tante sculture e stucchi in stile neoclassico.

Nel pomeriggio, alle 15.30, si sono riuniti nella Sala del Trono tanti appassionati per un pomeriggio formativo sul Ducato Borbonico di Lucca nei primi anni di guida di Maria Luisa, già Regina d’Etruria, che riuscì a rilanciare la vita sociale, economica e culturale del piccolo stato che usciva da un periodo di carestia e malattie. I relatori hanno sottolineato come lo Stato di Lucca, grazie al breve operato dell’illuminata e dinamica duchessa e dei suoi validissimi collaboratori, visse un nuovo Rinascimento testimoniato da varie opere. Dopo il saluto di Andrea Palestini, presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca, di Giuseppe Scaduto, prefetto di Lucca, di Paolo Benedetti, dirigente del settore cultura della Provincia di Lucca, sono intervenuti i relatori Enrico del Bianco, Roberto Pizzi, Luciano Luciani, Alberto Martinelli, Oriano Landucci che hanno sottolineato il merito del genio di Lorenzo Nottolini nell’operato di Maria Luisa. Le colte e documentate relazioni sono state coordinare da Pietro Paolo Angelini.

“Ma il momento più coinvolgente – riporta Angelini – è stato l’omaggio floreale alla statua di Maria Luisa, posta al centro della piazza Grande ed opera di Lorenzo Bartolini, curato dagli alunni dell’International Primary School di Altopascio e dagli studenti del Istituto “Sandro Pertini di Lucca”. Il presidente della Fondazione Andrea Palestini ha poi onorato la statua con un mazzo di fiori cinti dal nastro tricolore. I presenti, con questo gesto altamente simbolico, hanno voluto ricordare l’illuminato e operoso governo di Maria Luisa, la sua imperitura presenza nella memoria storica della città. Tutti i presenti hanno infine commentato con sorpresa e preoccupazione il recente furto del Giglio Borbonico dallo scettro di Maria Luisa, avvenuto probabilmente nelle notti precedenti alla celebrazione. Un atto vandalico? Un furto? O forse, come si sono augurati, una scherzosa burla? Ci auguriamo che il “Giglio Rapito” sia presto riconsegnato e riposto sulla statua. Ed infine una comune riflessione: ma le telecamere poste nella piazza erano attive e hanno ripreso gli autori di quel gesto?”

È la Fondazione Banca del Monte di Lucca il motore di questo calendario di eventi a ingresso libero, grazie a Pietro Paolo Angelini che ha ideato e coordina il progetto, insieme a Ministero dell’Istruzione e del Merito – Ufficio Scolastico IX di Lucca e Massa Carrara, Provincia di Lucca, in collaborazione con “Accademia Maria Luisa” di Viareggio, Fondazione “Villa Bertelli” di Forte dei Marmi, Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico, con il patrocinio di Comune di Lucca e Comune di Viareggio e il sostegno di Lions Club “Lucca Le Mura”, Fondazione Paolo Cresci per la storia dell’emigrazione italiana, associazione Lucchesi nel Mondo, Fondazione Alfredo Catarsini 1899, associazione Culturale Ville Borbone e Dimore storiche della Versilia, associazione “La Sorgente APS” di Guamo, Famiglia Ciambelli proprietari di “La Specola” Marlia. Per l’evento del 13 marzo a Viareggio si sono aggiunti il Rotary Club Viareggio Versilia e l’Auser Comprensoriale Versilia.

Il programma che tutti gli enti collaborano per promuovere, che propone atti celebrativi e momenti formativi per studiosi, appassionati, guide turistiche, docenti e alunni delle Scuole Secondarie di secondo grado, prosegue con le seguenti visite guidate aperte al pubblico martedì 9 aprile 2024, mattino o pomeriggio previa prenotazione, al Museo di Palazzo Mansi.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero e rilasciano, a chi ne fa richiesta, un certificato di presenza. Per informazioni: segreteria@fondazionebmlucca.it

Latest Posts

spot_imgspot_img

Don't Miss

Stay in touch

To be updated with all the latest news, offers and special announcements.