domenica, Giugno 23, 2024
spot_imgspot_img

Latest Posts

Artigianato: sabato 27 maggio al via la V edizione di Lucca Pottery Festival

Sabato 27 e domenica 28 maggio, dalle 9 alle 20, a Lucca

Lucca Pottery Festival: la V edizione in piazza del Giglio

40 artisti della ceramica in mostra tra artigianato, laboratori, presentazioni di libri e un’asta di beneficenza per i ceramisti di Faenza colpiti dall’alluvione

 Una mostra-mercato dedicata alla ceramica organizzata da Arte della Ceramica con il patrocinio del Comune di Lucca, CNA Lucca, Artex,  OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte, la Manifattura lucchese Rossoramina, la compartecipazione di Camera di Commercio Toscana Nord Ovest e in partnership con la Fondazione Centro Studi Ragghianti

Lucca, 22 maggio – Una mostra mercato dedicata alla ceramica d’autore con oltre 40 artisti provenienti da tutta Italia con pezzi di artigianato unici, laboratori didattici per grandi e piccini, presentazioni di libri: sabato 27 e domenica 28 maggio, dalle 9 alle 20, in piazza del Giglio arriva la V edizione di Lucca Pottery Festival. La due giorni dedicata al mondo della ceramica è organizzata dall’associazione Arte della Ceramica con il patrocinio del Comune di Lucca, CNA Lucca, Artex e OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte, la compartecipazione di Camera di Commercio Toscana Nord Ovest e in partnership con la Fondazione Centro Studi Ragghianti.

Durante la manifestazione si potranno trovare i materiali ceramici più svariati e innovativi declinati come oggetti d’uso quotidiano, ma anche arredamento, sculture, gioielli e molto altro. Sarà una vera e propria mostra a cielo aperto dove sarà possibile ammirare, e perché no acquistare oggetti di artigianato unico come i fiori di argilla modellati a mano dell’architetto ceramista Kaja Zupè, le sculture brillanti e iridescenti realizzate con la tecnica del lustro di Maurizio Mastromatteo o ancora gli strumenti di Montis Pescalis creati con l’antica tecnica etrusca del bucchero e i personaggi in terracotta invetriata ispirati al mondo del teatro e del circo di Massimo Voghera ed Enrica Campi.

In programma anche un’asta di beneficenza a favore di laboratori, botteghe, studi di artisti di ceramica di Faenza gravemente danneggiati dall’alluvione che ha colpito l’Emilia Romagna in queste ultime settimane. In piazza sarà possibile fare un’offerta ed acquistare le opere che i ceramisti presenti alla manifestazione avranno donato a favore dell’asta.  L’associazione Arte della Ceramica sostiene anche una raccolta fondi a sostegno del mondo della ceramica colpito dall’alluvione. È possibile donare tramite bonifico bancario IBAN:  IT89C0623023705000030144271 BIC/SWIFT: CRPPIT2P920, INTESTATO A: ENTE CERAMICA FAENZA CAUSALE: ALLUVIONE 2023.

Nell’ottica di promuovere la ceramica contemporanea e far conoscere e sperimentare a più persone possibile questa antica arte, largo spazio sarà dedicato alla didattica con laboratori e dimostrazioni gratuite e su prenotazione (scrivere a: luccapotteryfestival@gmail.com). Sabato 27, dalle 16 alle 18, sarà possibile realizzare la propria mattonella con gli artigiani del laboratorio di ceramica Scricciolo. Domenica 28, dalle 10.30 alle 12.30 workshop sulle tecniche ceramiche con lo studio Ceramico Giusti di Firenze; sempre domenica dalle 16 alle 18, sarà possibile provare il tornio con la manifattura ceramica lucchese RossoRamina.

Tra le novità di questa edizione, sabato 27 alle ore 17 presso La Bella Lucca (Chiasso Barletti, 14) ci sarà la presentazione di due libri editi dall’ associazione  Arte della Ceramica: “Il ceramista” di Bernard Leach edito da LEF, libro “cult” per i ceramisti contemporanei tradotto in italiano e pubblicato per la prima volta in Italia proprio dall’associazione fiorentina e “Quotidiano Ceramico Sostenibile” collana Quaderni D’Ontignano, Edizione LEF, un progetto di economia circolare per la riduzione dei rifiuti nel laboratorio di ceramica. I libri saranno presentati da Sandra Pelli e Stefano Giusti, rispettivamente segretaria dell’associazione Arte della Ceramica e presidente.

In piazza sarà presente anche uno stand della Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti dedicato alla grande mostra “Fausto Melotti. La ceramica”, allestita e visitabile nella sede della Fondazione stessa, in via San Micheletto 3 a Lucca, fino al 25 giugno. Il direttore Paolo Bolpagni esprime «soddisfazione per questa collaborazione, e gratitudine agli organizzatori del Lucca Pottery Festival per l’invito a partecipare alla manifestazione e per l’attenzione a una mostra che pone al centro dell’attenzione la produzione artistica in ceramica di uno dei massimi artisti italiani del Novecento, Fausto Melotti».

In occasione della manifestazione dichiara Stefano Giusti, presidente dell’associazione Arte della Ceramica: “si preannuncia un’edizione molto ricca di proposte e contenuti, servirà a valorizzare e sostenere questa antica arte che sta godendo una rinnovata attenzione del pubblico”.

Aggiunge Paola Granucci, Assessora al commercio, attività produttive, innovazione e decoro urbano del Comune di Lucca: “Lucca Pottery Festival rappresenta una concreta occasione di avvicinamento all’arte della ceramica, un segmento dell’artigianato artistico che può vantare grande tradizione sul nostro territorio. Una vera e propria mostra – mercato dedicata alla ceramica d’autore, dove reperire pezzi unici e da collezione. I ceramisti di tutta Italia saranno infatti a Lucca per un evento che saprà coinvolgere la città con iniziative didattiche e formative, diffondendo la cultura dell’artigianato e favorendo sinergie tra addetti ai lavori e appassionati. L’amministrazione sostiene e supporta la quinta edizione di questo evento, che sa valorizzare l’artigianato più tradizionale adattandolo alle nuove esigenze del mercato, promuovendo creatività e cultura del fare unite ad un importante senso di appartenenza per la comunità”.

“Lucca Pottery è un evento di rilievo per il territorio – ha dichiarato Valter Tamburini, presidente della Camera di commercio della Toscana Nord Ovest – che in questi anni è cresciuto ed ha forti potenzialità di attrattore turistico per un pubblico qualificato ed attento. Un evento, inoltre, che rappresenta un’ occasione per valorizzare le produzioni artigianali e artistiche della ceramica, segno distintivo della tradizione culturale toscana che ha diverse realtà imprenditoriali anche nei nostri tre territori di Lucca, Pisa e Massa Carrara”.

Dichiara Sabrina Mattei, vice presidente CNA di Lucca:  “Accogliamo con gioia questo evento, che arriva quest’anno alla V edizione. Una panoramica importante sull’arte della ceramica, che negli anni è cresciuta e si è arricchita di eventi collaterali di altissimo livello. Ringraziamo gli organizzatori di Lucca Pottery Festival, che con questa iniziativa hanno arricchito il programma culturale della città di Lucca”.

Aggiunge Elisa Guidi, coordinatore di Artex: “La V edizione del Lucca Pottery Festival è un traguardo importante per una manifestazione in costante crescita, che porta nel centro di Lucca la vivace e attenta comunità dei ceramisti dell’Associazione Arte della Ceramica. Il Festival non si limita a proporre le opere, da ammirare e acquistare, dei ceramisti di tutta Italia, ma offre anche attività didattiche, di avvicinamento all’arte della ceramica, e attività culturali: un evento a tutto tondo quindi, specchio fedele di uno dei settori più vivaci e attivi dell’artigianato artistico. Creatività, comunità, professionalità, cultura del fare: queste le parole d’ordine della manifestazione, che Artex condivide appieno e proprio per questo motivo siamo felici e onorati di patrocinare un evento che promuove la qualità e la bellezza del nostro saper fare”.

Conclude Maria Pilar Lebole, responsabile OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte per Fondazione CR Firenze: “La manifestazione di piazza del Giglio giunge alla sua quinta edizione e rappresenta un appuntamento di grande valore per i visitatori che sono invitati a scoprire ceramisti provenienti da tutta Italia, selezionati accuratamente per mostrare tipologie e tecniche della ceramica artistica artigianale. Questa splendida arte arricchisce da secoli ogni regione proponendo stili e forme insostituibili che nascono dalla tradizione e si connettono sempre più all’arte contemporanea e al design. La cura e la professionalità degli amici Sandra Pelli e Stefano Giusti è oramai nota e apprezzata per l’organizzazione di questi importanti appuntamenti con l’artigianato artistico di qualità. E in questo particolare momento non possiamo che stringerci con grande affetto e ammirazione intorno a tutti coloro che sono costretti ad affrontare le difficoltà della recente alluvione improvvisamente  impostasi sulla straordinaria gente dell’Emilia Romagna devastando anche il prezioso centro ceramico di Faenza con i suoi artisti, le sue botteghe, i suoi luoghi d’arte e la sua storia secolare”.

I partecipanti in ordine alfabeticoAngela Lancellotti, Antonella Facci Carlo Marani, Berni Giuliano, Cinzia Bardelli, Claudio e Paola Pisapia, Cristina Piattino, Daria Matchneva, David Riganelli, Elena Cordini, Elisa Sasso Ceramiche, Fabio Dalla Rosa e Bernadette Hoppe, Felicia Niethamer, Guido Faletti, Kaja Zupè, Laura Chiavegato, Lupa ceramica, Maria Benelli, Maria Gioia Maffucci, Maria Grazia Pulvirenti, Massimo Voghera ed Enrica Campi, Matilde Gelli, Maurizio Mastromatteo, Ruggero Gesù, Sandra e Stefano Giusti, Sandra Schaffner, Silvia Zanchetta, Stefano Gambogi e Federica Cipriani, Tripodi, Valentina Pinza, Valentina Stocchi, Vanni Donzelli, Yani Venuta.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Don't Miss

Stay in touch

To be updated with all the latest news, offers and special announcements.