LUCCA CLASSICA, È IL GIORNO DI FRESU E DI BONAVENTURA CON IL LAUDARIO DI CORTONA

0
83

Dalla mattina, decine di appuntamenti tra concerti e presentazione di libri

Si avvia alla conclusione Lucca Classica Music Festival, la manifestazione che da 8 giorni sta letteralmente travolgendo la città con decine di appuntamenti davvero per tutti i gusti (e non solo musicali). La giornata di sabato 30 aprile si apre alle 10 all’Archivio di Stato dove prende il via il ciclo “La musica, i luoghi, la storia” (curato da Fabrizio Giovannelli, Gabriella Biagi Ravenni e Gabriele Calabrese) che con quattro appuntamenti ricostruisce la cultura e la musica a Lucca, al tempo di Paolo Guinigi. Per l’occasione è prevista una visita guidata all’archivio dove sarà esposto il prezioso Codice Mancini. Alle 11 alla Casermetta San Colombano, due conferenze con Christine Meek e Vincenzo Borghetti.

Ci sono poi due concerti all’auditorium del Suffragio dedicati all’arte dell’improvvisazione che vedono protagonisti il musicologo Giovanni Bietti, Alessandro Gwis, pianoforte, Luca Caponi, percussioni e Pasquale Laino, sax soprano: alle 10:45 Scrittura e improvvisazione dal ‘500 al ‘900 con musica di Purcell, Beethoven, Bartok, Gershwin e altri; alle 15 Il laboratorio dell’improvvisazione con variazioni sul tema di Autumn leaves (biglietto €5). Alle 12 un nuovo appuntamento a Palazzo Pfanner con il Trio Syncordia (arpa, viola, flauto) e la musica di Debussy, Takemitsu, Portera e Gubajdulina.

Alle 14:30 il festival si sposta a Maggiano, all’ex ospedale psichiatrico, per una visita guidata e un concerto della chitarrista Lucrezia Bonasia (ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria tramite la sezione “Prenota la tua visita” sul sito ufficiale www.fondazionemariotobino.it/). Alle 15:30 a Villa Reale un itinerario botanico e musicale con Marco Pardini e Passisparsi Ensemble Vocale a cura di Fabrizio Giovannelli. Passeggiando per il bellissimo giardino della Villa, il naturopata e narratore etnobotanico Pardini illustrerà le piante lì conservate mentre il gruppo vocale eseguirà brani del Cinquecento e del Seicento (Biglietto €5 + biglietto ingresso alla Villa). Ancora a Palazzo Pfanner, alle 16, un omaggio a Puccini con alcuni estratti da La Bohéme con il Quintetto Lucensis, Silvana Froli, soprano e Davide Piaggio, tenore (biglietto €5 + biglietto ingresso al Palazzo). In contemporanea, a Palazzo Ducale un appuntamento per i più piccoli con Boccherini in città, concerto di chiusura del progetto “Io e Luigi veri amici” curato da Carla Nolledi e Linda Severi, in collaborazione con il Centro studi Luigi Boccherini.

Tanti nella giornata gli appuntamenti con i giovani musicisti dell’ISSM L. Boccherini e le allieve della classe di viola di Danilo Rossi al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano. Spazio anche alle novità editoriali con Nadia Verdile che presenta C’è un’altra storia. Per una storia letteraria e artistica al femminile (Ore 11:30, Complesso di San Micheletto); Danilo Rossi e Massimo Botti con In cima alla scala. L’educazione dell’incoscienza per raggiungere i traguardi del proprio talento (Ore 17:30, Auditorium del Suffragio; biglietto €5) e infine alle 18 nel complesso di San Micheletto L’opera a luci rosse. Seduzione e sessualità nel melodramma del Secondo Ottocento (Premio Rotary Giacomo Puccini Ricerca; ingresso libero).

Spazio anche alla tradizione con la Filarmonica “Giacomo Puccini” di Segromigno che suonerà in giro per la città a partire dalle 17 e l’Associazione Campanari Lucchesi che alle 15:30 a San Pietro Somaldi e alle 18 a San Pancrazio (nei pressi di Villa Reale) suonerà dai campanili.

Gran finale di giornata con Paolo Fresu che alle 21 in San Francesco porta il progetto “Altissima Luce”, straordinario lavoro musicale liberamente ispirato al Laudario di Cortona, il più antico esempio di composizione in musica in italiano volgare, che viene proposto rivisto con grande maestria. Con Fresu, anche Daniele Di Bonaventura, (bandoneon, effetti), Marco Bardoscia (contrabbasso), Michele Rabbia (percussioni, laptop), Orchestra da Camera di Perugia, Gruppo vocale Armoniosoincanto. I biglietti per il concerto sono in vendita su Vivaticket e un’ora prima del concerto in San Francesco (I settore: €20, €15; II settore: €12 €8; studenti €5). Fresu sarà anche protagonista di un incontro con Angelo Foletto alle 15:45 al Suffragio.