ANTONIO RICCI E FONDAZIONE TELETHON SUPER OSPITI AL FESTIVAL DELLA SINTESI

0
114
ANTONIO RICCI E FONDAZIONE TELETHON SUPER OSPITI AL FESTIVAL DELLA SINTESI
All’autore di ‘Striscia la notizia’ il premio televisivo Dillo in sintesi
Spiritualità e letteratura contemporanea, ricerca scientifica e solidarietà, ironia e informazione. Sono questi i tre binomi in programma per la penultima giornata del Festival della Sintesi, in programma domani (2 aprile) in Sala Ademollo a Palazzo Ducale.
Alle 11 l’arcivescovo di Lucca, monsignor Paolo Giulietti, e il giornalista Lorenzo Fazzini, capo ufficio del Dicastero per la comunicazione del Vaticano e responsabile editoriale della Libreria Editrice Vaticana, saranno i protagonisti della conversazione su Dio tra le righe. Redenzione, colpa, mistero, perdono, grazia: un interessante viaggio in compagnia di autori come Cormac McCarthy, Eric-Emmanuel Schmitt, Colum McCann e molti altri, testimoni della sintesi tra la domanda religiosa e l’arte di raccontare grandi storie.
Protagonista dell’appuntamento delle 17 sarà Cristiana Capotondi, volto noto del piccolo e grande schermo, in veste di ambasciatrice di missione per la ricerca sulle malattie genetiche rare di Fondazione Telethon. L’attrice nel 2020 ha realizzato un documentario per Raiuno dal titolo Telethon – Nessuno si salva da solo e nel 2021 è diventata il volto della campagna 5×1000 Sulla ricerca mettiamoci la firma. Con lei ci saranno Alessandro Betti, direttore della raccolta fondi, e la produttrice creativa Erika Brenna. Un’occasione per conoscere da vicino il lavoro instancabile che Fondazione Telethon conduce dal 1990.
Chiuderà la quinta giornata di festival la consegna del premio Dillo in sintesi per la televisione ad Antonio Ricci. Autore prolifico di programmi divenuti iconici degli anni Ottanta e Novanta come Fantastico, Drive in e Paperissima, Ricci è soprattutto l’inventore di Striscia la notizia, uno dei format più longevi del piccolo schermo ed esempio di brevità intelligente per il suo modo di fare informazione con originalità, umorismo e coraggio. Un excursus tra inchieste, interviste e costume, per ripercorrere insieme all’ospite i casi più celebri affrontati dal programma che da 33 anni precede la prima serata di Canale 5.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero. Per accedere è necessario presentare il green pass rafforzato e indossare una mascherina Ffp2. Chi volesse prenotarsi può farlo inviando una e-mail a info@dilloinsintesi.it. Il programma completo è su www.dilloinsintesi.it.