TURISMO IN GARFAGNANA, QUALE FUTURO?

0
167

Quale futuro per il turismo in Garfagnana? È con questa domanda che gli operatori turistici si ritrovano, con tre incontri suddivisi per zona, per analizzare quello che sta accadendo nel proprio settore e nel proprio territorio. Si parte il 14 marzo a Gramolazzo poi incontri a Camporgiano e Castelnuovo. A organizzare l’assemblea sono Consorzio Garfagnana Produce e Confcommercio Lucca&Massa Carrara nell’intento di fare rete tra gli operatori e far nascere una Confturismo garfagnina. Le due realtà hanno deciso di unire le forze per sviluppare il turismo nella Valle del Serchio e seguire i vari aspetti, sia in termini promozionali che sindacali, sia in termini di servizi da dare agli operatori. In questi anni, il Consorzio è stato interlocutore serio e costruttivo degli Enti pubblici del territorio sulla partita del turismo. «Uniamo alla nostra competenza, i servizi offerti da Confcommercio – Lorenzo Satti, presidente del Consorzio Garfagnana Produce – per noi è fondamentale aver trovato un partner che ci possa aiutare negli aspetti tecnici e burocratici. Ci sono molte tematiche che dobbiamo portare avanti tra cui il dialogo costante con le amministrazioni del territorio». Dal nuovo Ambito turistico definito dalla Regione Toscana, che vede Garfagnana e Media Valle insieme, agli scenari post Pandemia. Per avere la maggior adesione possibile, gli organizzatori hanno deciso di promuovere tre incontri che possano abbracciare gli operatori turistici delle varie zone. Il primo appuntamento è in programma il 14 marzo, alle ore 17, al Mini Hotel di Gramolazzo in via Primo Tonini, quello successivo si terrà il 21 marzo, sempre alle ore 17, al Mulin del Rancone a Camporgiano, e l’ultimo il 23 marzo, alle ore 21, al ristorante La Lanterna di Castelnuovo di Garfagnana. Per informazioni e adesioni è possibile scrivere alla mail turismogarfagnana@libero.it.