Stagione cameristica: Kevin Spagnolo e Simone Rugani in concerto all’auditorium del Suffragio

0
145
Domenica 27 febbraio alle 17:30 all’auditorium del Suffragio
PIANOFORTE E CLARINETTO CON SIMONE RUGANI E KEVIN PEDRO SPAGNOLO

Sono due brillanti e giovani interpreti i protagonisti del prossimo concerto dell’Associazione Musicale Lucchese, in programma domenica 27 febbraio alle 17:30 all’auditorium del Suffragio. Si tratta del clarinettista Kevin Pedro Spagnolo, classe 1996, vincitore nel 2018 dell’International Music Competition di Ginevra, e del pianista Simone Rugani, classe 1993. Incontratisi a Lucca qualche anno fa, i due musicisti si stanno facendo notare a livello internazionale e domenica si esibiranno con un programma che va da Schumann al compositore contemporaneo Muczynski.

Il concerto si apre con Robert Schumann e le Tre Romanze op. 94 per oboe e pianoforte, nella versione per clarinetto; a seguire troviamo Brahms con la Sonata op. 120 n. 2 per clarinetto e pianoforte e le sue atmosfere intime e riflessive. Si salta, poi, negli Stati Uniti del Novecento con Leonard Bernstein e la Sonata per clarinetto e pianoforte, divertente ed emozionante brano scritto nel 1942, e con Robert Muczynski e Time Pieces per clarinetto e pianoforte, il brano più famoso del compositore, capace di evidenziare a pieno le potenzialità sonore e tecniche dei due strumenti.

Kevin Pedro Spagnolo è considerato uno dei più giovani e talentuosi artisti della sua generazione. Già vincitore di molti concorsi nazionali e internazionali, tra cui il Concours Internationale de Clarinette Jacques Lancelot e il Ghent International Clarinet Competition, si esibisce in tutta Europa in recital con pianoforte, come solista con orchestra e in gruppi di musica da camera. Ha iniziato a studiare il clarinetto a otto anni al Conservatorio “Boccherini” di Lucca per perfezionarsi poi con Carlo Failli e Fabrizio Meloni. Ha frequentato il Master of Arts con Romain Guyot e il Master Solist al Conservatorio di Ginevra. Dal 2019 suona come Primo Clarinetto nella Swedish Chamber Orchestra. Nel 2021 è uscito il suo primo disco solista con la Swedish Chamber Orchestra, con musiche di Rossini, Weber e Françaix.
Simone Rugani ha iniziato lo studio del pianoforte a sei anni con Nadia Lencioni. Sin da giovanissimo si è esibito da solista e in formazioni cameristiche in prestigiosi contesti in Italia e all’estero. Particolarmente attivo nella musica da camera, dal 2013 suona in duo con il violinista Daniele Sabatini, con cui si perfeziona anche all’Accademia AIMRoma. Ha conseguito col massimo dei voti nel 2019 il Master di II livello in pianoforte al Conservatorio di Padova sotto la guida di Konstantin Bogino. È laureato in matematica all’Università di Pisa.

Il biglietto per il concerto costa 12 euro (ridotto 10). Le realtà convenzionate hanno diritto al biglietto a 8 euro. I bambini e i ragazzi sotto i 14 anni entrano gratis e sono previste agevolazioni per le famiglie. La biglietteria sarà allestita all’auditorium e apre alle 16:30.