All’auditorium di Porcari il ritorno alla grande drammaturgia di Marisa Laurito

0
107
All’auditorium di Porcari il ritorno alla grande drammaturgia di Marisa Laurito
Da giovedì 17 febbraio biglietti in prevendita per il secondo appuntamento con il teatro professionistico
Quattro solitudini, un appartamento e una notte di Capodanno a Napoli. È questa la cornice di Persone naturali e strafottenti, l’opera più controversa e fra quelle di maggiore successo di Giuseppe Patroni Griffi, che sabato (19 febbraio) alle 21 andrà in scena all’auditorium Vincenzo Da Massa Carrara di Porcari.
Un lavoro che segna il ritorno alla grande drammaturgia d’autore per Marisa Laurito, nel ruolo che fu di Pupella Maggio. Nel cast anche il regista, Giancarlo Nicoletti, che interpreta magistralmente Mariacallàs; ma anche il premio Ubu Giovanni Anzaldo nei panni di quel Fred che fu creato da un esordiente Gabriele Lavia e, infine, il poliedrico Livio Beshir, attore con numerose esperienze teatrali e cinematografiche.
Commenta l’assessora alla cultura del Comune di Porcari, Roberta Menchetti: “Dopo il grande successo de Le ragazze di San Frediano, ecco un altro titolo d’eccellenza per la prima stagione di teatro professionistico proposta con la collaborazione di Fondazione Toscana Spettacolo. È un onore, per noi, ospitare un’artista eclettica e sensibile come Maurisa Laurito in questa tragicommedia spudorata e geniale. Un bel segnale di ripartenza per i lavoratori dello spettacolo e una rinnovata occasione di arricchimento umano per tutti noi”.
In scena il personaggio di Donna Violante, padrona ed ex serva in un bordello, pronta a discutere e litigare con Mariacallàs, un travestito, fra rassegnazione, ironia, squallore e cattiveria. E ancora Fred e Byron: l’uno, uno studente omosessuale alla ricerca di una vita libera dalle paure, l’altro, uno scrittore nero che vorrebbe distruggere il mondo per vendicare le umiliazioni subite.
Lo spettacolo, della durata di un’ora e quarantacinque minuti, è una produzione Altra Scena. I biglietti si possono acquistare la sera stessa dello spettacolo o, in prevendita, all’auditorium domani (17 febbraio) e venerdì (18 febbraio) dalle 17 alle 19. Il prezzo del biglietto intero è di 15 euro. Hanno diritto al biglietto ridotto a 12 euro le persone con più di 65 anni di età e i possessori della carta dello Spettatore Fts. Biglietti ridotti ulteriormente a 8 euro per studenti universitari possessori della carta ‘Studente della Toscana’ e under 35 biglietto futuro in collaborazione con Unicoop Firenze.