Basketball Club Lucca cede ai primi della classe

0
111

Basketball Club Lucca – Herons Montecatini

21/26 – 51/50 – 72/72 – 93/96

21/26 – 30/24 – 21/22 – 21/24

Bcl

Landucci , Lippi 13, Piercecchi 2, Barsanti 14, Benini 28, Vona 10, Simonetti 13, Balducci , Russo 7, Pierini 6, Cattani

All. Tonfoni, Ass. Pizzolante, Nalin 

Herons

Di Nezza , Paunovic 10, Laffitte 13, Obiekwe 21, Galli , Lupi , Giancarli 16, Dell’uomo 13, Lepori , Incitti 1, Casoni 22, Bechini

All. Barsotti, Ass. Carlotti, Tonti

In una partita difficile da gestire, interrotta sistematicamente dai fischi arbitrali, tanto da trasformarla quasi in un gara di tiro dalla lunetta, Il Basketball Club Lucca sfiora la vittoria contro i primi della classe, dando prova di essere una squadra più che competitiva.

Il match prende il via con gli Herons che senza alcuna riverenza impongono da subito il loro gioco veloce ed aggressivo, costringendo i ragazzi del Bcl a fare gli straordinari nel tentativo di arginare una spinta cosi decisa.

All’intervallo la truppa di Tonfoni ha recuperato il gap ed è avanti di un punto, poi un terzo quarto lottato tiene gli Herons al guinzaglio, costringendoli a chiudere il terzo periodo in perfetta parità.

Dei dieci minuti a disposizione del quarto tempino, ne occorre uno solo per assegnare la vittoria, l’ultimo; gli Herons riescono a pescare una tripla dal cilindro e a nulla poi servono gli attacchi all’arma bianca del Bcl e gli Herons chiudono il match sul 93/96 

Partenza sprint per gli ospiti con Obiekwe, poi in rapida successione Dell’uomo e Casoni, per un mini break da 6/0.

Russo interrompe la serie, gli Herons invece si affidano di nuovo a Obiekwe per incrementare il proprio vantaggio; per iniziare a carburare al Bcl occorre qualche minuto, a segno vanno Benini, Barsanti e Simonetti che riescono in parte a tamponare la spinta degli ospiti.

Il quarto scorre veloce ed i punteggi salgono con gli Herons che mantengono il margine guadagnato in avvio, chiudendo la prima frazione sul 21/26.

Si riparte con gli Herons sui liberi per uno su due, la replica è affidata a Lippi per il 23/27, poi è la volta di Benini dai liberi per il meno due.

I primi due minuti del secondo quarto sono decisamente frammentati, sette i falli complessivi in soli due minuti, che spediscono a fasi alterne i giocatori sui liberi, con il Bcl che segue a ruota gli ospiti.

Ad interrompere questa routine sono gli Herons, a segno da tre con Dell’Uomo e subito dopo con Laffitte per il 31/39, sono comunque poche le fasi di gioco che si chiudono con un canestro, le squadre sono tutte e due in bonus e i liberi la fanno da padrona. 

Tre minuti al riposo lungo e sul tabellone si legge 41/46 un gap che il Bcl ancora non riesce ad azzerare.

Benini ci prova dai liberi, ma Casoni replica da tre, poi è Vona che va a segno e guadagna un fallo, purtroppo è però costretto ad abbandonare il campo per un impatto sul parquet particolarmente duro, a chiudere il gioco da tre ci pensa Lippi.

Poi Barsanti viene spedito per ben due volte sui liberi per il 49/50, Bcl in attacco, Benini riceve e segna da sotto siglando il primo sorpasso e chiudendo il quarto a  51/50 

Ripresa che vede il Bcl fare da lepre e gli ospiti inseguire, i ragazzi di Tonfoni riescono a tenere la testa del match, guadagnando qualche punto di margine.

60/56 dopo i primi 5 minuti, ma non c’è pace per il canestro bianco/rosso, Giancarli la mette da tre, poi un tecnico manda gli Herons sulla lunetta e gli ospiti tornano avanti di due lunghezze.

Un terzo quarto giocato ad alti ritmi, infiamma il pubblico presente, Vona ci mette del suo e fa saltare la sua panchina esibendosi  in una delle sue parabole che riporta avanti la squadra

Un minuto e qualche secondo alla terza sirena, Bcl 72, Herons 69, è una partita durissima, con le squadre ancora in bonus e i liberi a deciderne le sorti.

Si riparte dalla parità, ogni canestro adesso peserà come un macigno, gli Herons partono di nuovo a razzo, due canestri in sequenza e due liberi, 77/80 dopo tre minuti gioco.

Il match si è di nuovo trasformato in una gara di tiri liberi, 80/84 a quattro dal termine e gli Herons di nuovo in lunetta.

I ragazzi di Barsotti interpretano al meglio la situazione conquistando liberi su liberi e per il Bcl non è facile sottrarsi ad una tale pressione; al termine della partita mancano 45 secondi e sul tabellone capeggia un 90/91 e palla in mano agli ospiti, il momento è di quelli da cardiopalma, un errore un fallo, una palla persa saranno determinanti.

Sono gli Herons a fare la prima mossa mettendo una tripla che li proietta sul più quattro, benini accorcia al meno due, ma Obiekwe è di nuovo sui liberi, tre soli secondi alla sirena e 93/96 il punteggio con la palla che muore in mano agli ospiti.