Agosto al MuSA | “Michelangelo – Il dono della creazione” La riscoperta della forma attraverso la luce

0
276

A partire dal 31 luglio e per tutto il mese di agosto la video installazione artistica immersiva – “Michelangelo – Il dono della creazione” La riscoperta della forma attraverso la luce – animerà la sala multimediale MuSA.

Le forme perfette delle opere di Michelangelo si vestono di nuova luce grazie alle tecnologie di ultima generazione. Le video proiezioni su sculture digitali tridimensionali realizzate da KIFITALIA danno vita ai magistrali scatti fotografici di Sergio Garbari, ex fotografo ufficiale del Gabinetto degli Uffizi, avvolgendo lo spettatore in un’esperienza immersiva unica.

Michelangelo, Bacco; Ph Sergio Garbari, rendering Maicol Borghetti (Studio B19)

Le protagoniste sono le sculture del Maestro a Firenze, in un connubio di immagini e suoni: le fotografie in alta definizione saranno oggetto di una spettacolare sequenza di proiezione sui grandi schermi MuSA con l’intento di mettere in risalto i dettagli delle opere ed esaltarne la stupefacente bellezza.

“Michelangelo – Il dono della creazione” è un’opera realizzata dalle fotografie di Sergio Garbari, con la direzione artistica di Francesco Mazzei ed il coordinamento di Giuliano Gasparotti di Kif Italia e la produzione di Studio B19 di Maicol Borghetti. Al Maestro Furio Valitutti e alla voce del mezzosoprano Jeehee Han è affidato il compito di impreziosire la video installazione con una composizione musicale originale e la riproduzione dei suoni caratteristici del lavoro.

Le postazioni touchscreen dislocate all’interno della sala saranno punti di riferimento per l’approfondimento delle otto opere di Michelangelo che caratterizzano il progetto, oggi conservate presso la Galleria dell’AccademiaIl circuito museale del Bargello e la Casa Museo Buonarroti, a Firenze.

VENERDI’ 31 LUGLIO ORE 19:00 

INAUGURAZIONE SU INVITO

Accesso libero alla mostra 20:00-21:00

INGRESSO GRATUITO 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Da sabato 1 a domenica 30 agosto

Aperture: venerdì, sabato, domenica

orario 19:00-24:00

Fotografare l’opera d’arte

Per riprodurre correttamente un’opera d’arte attraverso l’utilizzo della macchina fotografica, occorre avere conoscenza di specifiche tecniche e avvalersi degli strumenti adatti, ma soprattutto è fondamentale l’approccio verso le opere, che sottintende uno studio approfondito delle stesse.

Scultura di Giovanni Balderi, Ph Stefano Sabella

Riprodurre un’opera d’arte, in effetti, è a sua volta un’arte. Un gioco di parole ma allo stesso tempo una verità!

Il laboratorio, in programma venerdì 31 luglio alle 21:30,  ha lo scopo di illustrare le tecniche di base della fotografia di opere d’arte.

Relatori: Sergio Garbari, fotografo
Interviene con le sue opere, che saranno esposte in sala, l’artista pietrasantino Giovanni Balderi
Introduce e modera Enrico Stefanelli, Direttore artistico Photolux Festival

INGRESSO GRATUITO 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

  Nel rispetto delle misure di prevenzione del contagio da Covid-19 gli ingressi alla sala MuSA saranno contingentati e le postazioni touchscreen utilizzabili saranno  tre (sul totale di sei presenti all’interno della struttura)