test
giovedì, Maggio 30, 2024
spot_imgspot_img

Latest Posts

VerdeMura 2024! Si inizia il 5 aprile.

VerdeMura 2024

Appuntamento con la grande mostra mercato del giardinaggio e del vivere all’aria aperta. Protagonisti i tulipani

170 espositori nazionali e internazionali, incontri, mostre, laboratori e una formula dedicata alle famiglie

Focus sulle camelie con la più grande mostra di fiori recisi

e sulle piante per balconi e piccoli spazi

Sulle Mura di Lucca – venerdì 5, sabato 6 e domenica 7 aprile 2024

Lucca, 4 aprile 2024 – Fiorisce la primavera a Lucca con VerdeMura. Al via domani venerdì 5, sabato 6 e domenica 7 aprile 2024: la 15esima edizione di una delle più importanti mostre mercato italiane, dedicate al giardinaggio e la più importante in Toscana (insieme a Murabilia che si tiene in settembre). Nel contesto unico del parco delle Mura urbane (tra il baluardo San Regolo e La Libertà) quest’anno ha raggiunto i 170 espositori nazionali e stranieri: vivaisti di piante e specie orticole, arbusti, bulbi, attrezzi e arredi per il giardino e per l’orto, prodotti artigianali di eccellenza, prodotti tipici e di gastronomia, in un’edizione grandiosa dedicata al fiore simbolo: il tulipano.
Organizzata da Lucca Crea 
(società che organizza il festival Lucca Comics & Games) insieme al Comune di Lucca  è una manifestazione formato famiglia, con ingresso libero fino ai 14 anni con la possibilità di acquistare anche i biglietti on line www.ticketone.it/artist/verdemura/

PROTAGONISTA IL TULIPANO

Di questo amatissimo fiore, ci sarà l’occasione di ammirare una collezione di varietà storiche che lungo un’ideale linea temporale ci porta dalle specie botaniche al mitico Semper Augustus, il bulbo più costoso e desiderato della storia, fino alle selezioni più moderne. Incontri a tema, piante da acquistare, e un magnifico allestimento, tutto dedicato al tulipano.

Fra le storie di piante, il tulipano rappresenta uno dei capitoli più interessanti e intensi: questo genere di geofite bulbose, originario delle aree centrali e occidentali dell’Asia ha accompagnato lo spostamento dell’uomo e, condotto dalla natura nei giardini persiani, si è poi diffuso in quelli ottomani e da qui in Europa. Alla fine del 1500 trovò casa in particolare nei Paesi Bassi, dove fu oggetto di selezioni e ibridazioni degli orticultori per avere fiori sempre più particolari e belli e diede vita ad un mercato internazionale, che conobbe veri crisi e inflazioni di stampo moderno, ancora oggi vivace e fiorente.

Per celebrare questo splendido fiore, protagonista di giardini, terrazzi e balconi dai quali annuncia la primavera, VerdeMura realizzerà una suggestiva installazione con centinaia di fiori colorati, una vera “parete di tulipani”: un tributo artistico, unico nel suo genere, alla bellezza di questo fiore, curata dalle insegnanti della scuola di decorazione floreale SIAF del Garden Club LuccaUn tributo a questo fiore

sarà fatto anche dall’Associazione Tappetari di Segatura di Camaiore, che realizzeranno un suggestivo quadro, secondo la secolare tradizione della segatura,  scarto ecologico per eccellenza, colorata, prende nuova vita e rinasce come protagonista indiscussa di meraviglie artistiche in occasione del Corpus Domini.

INCONTRI CON GLI ESPERTI E PERSONALITÀ INTERNAZIONALI

VerdeMura sarà come sempre l’occasione per scoprire piante note, novità, ma anche per incontrare e confrontarsi con tanti esperti – professionisti o appassionati – in ogni settore del verde, attraverso conferenze, presentazioni delle novità editoriali e laboratori. Fra i tanti segnaliamo:  Henry Oakeley, ospite internazionale che Lucca Crea e l’Orto Botanico di Lucca, sono orgogliosi di poter vantare tra i relatori di questa edizione di VerdeMura, una vera autorità per gli amanti delle orchidee, oltre che collezionista, autore di monografie su alcuni generi di orchidee tropicali; membro del Royal College of Physicians di Londra, per cui si occupa del relativo giardino di medicinali. Henry Oakley sarà protagonista sabato 6 aprile, alle ore 11 presenta la sua pubblicazione “La medicina moderna dalle piante – Modern medicine from plants”, insieme ad Alessandra Braca dell’Università di Pisa e Paolo Emilio Tomei dell’Accademia Lucchese di Scienze Lettere ed Arti (Baluardo San Regolo).
Torna anche “Il Maestro Giardiniere” Carlo Pagani, conosciuto non solo dagli esperti, ma anche dal grande pubblico per le numerose trasmissioni televisive in cui è ospite, l’intensa attività divulgativa e la costante presenza sulla rivista italiana di riferimento nel mondo del giardinaggio, Gardenia, protagonista sabato 6 di ben due incontri sul Baluardo San Regolo (ore 12) con le rose insieme alla Floricultura Lari e (alle 15) sulle tecniche per coltivare in balcone, o in vaso sia gli ortaggi, che i piccoli frutti. A Lucca anche Gianmario Motta, presidente della International Camellia Society, ci presenta il volume “Splendid Sasanquas, an international ornament”. Opera di più autori, pubblicata in occasione del 60esimo anniversario dell’associazione, vuole ridare a questa specie l’importanza e l’attenzione che merita (sabato 6 aprile ore 17).

Fra gli ospiti amici di VerdeMura anche il seguitissimo blogger del verde Francesco Diliddo, pronto a svelare i suoi segreti per avere balconi e terrazzi fioriti e rigogliosi in ogni stagione, protagonista di diversi incontri e laboratori “Primavera in giardino e balcone” guida alle cure e alle attenzioni di stagione per le nostre piante insieme ad Andrea Arrighi Bertolani (Mr ArBe garden & nursery) sia sabato 6 aprile alle 15 che domenica alle ore 11 e poi ancora domenica alle 10 con “Fiorire la primavera” su terrazzi e balconi. Fra gli ospiti di maggior successo anche il fine conoscitore di erbe spontaneeMarco Pardini noto anche per le sue rubriche televisive protagonista domenica 7 aprile (ore 17) dell’incontro  Rimedi tradizionali con le piante balsamiche e aromatiche selvatiche della Lucchesia con Marco Pardini  (Baluardo San Regolo) ed Emanuela Vanda, esperta di “foraging” ossia utilizzo di fiori e bacche selvatiche edibili che terrà il laboratorio (domenica 7 aprile alle ore 12) “Dal prato al piatto”.
Fra gli ospiti più attese dai giovani, Francesca Giagnorio, content creator, blogger e fotografa che proporre il suo laboratorio pratico per imparare a fotografare con “La natura dentro ad uno smartphone” (sabato 6 aprile ore 16) (Baluardo San Regolo).

UN EVENTO A MISURA DI FAMIGLIE

VerdeMura è anche un evento per famiglie e pone grande attenzione ai più piccoli col ricco programma dello Young Gardening, che mira a coltivare le nuove generazioni. Ogni anno viene allestito uno spazio dedicato alle bambine e ai bambini che possono avvicinarsi alle tematiche della tutela e del rispetto del verde e degli animali con una quindicina di attività laboratoriali creative e giocose.
Grazie a una rete di collaborazioni sul territorio nei tre giorni di VerdeMura i giovani visitatori potranno incontrare ospiti inaspettati e fare esperienze inconsuete. Fra gli le cose più curiose che si possono fare: carezzare una maestosa tarantola e un grande insetto stecco con il mondo degli insetti di Michele Ratti; costruire “bombe di semi” per un’esplosione di fiori a cura dell’Adipa; costruire insetti con materiale di riciclo con Insetti Artisticamente Modificati laboratorio creativo a cura di Artebambini oppure costruire una “scopa” con materiali naturali insieme a Fabio Paoli per riscoprire l’artigianato e le antiche tradizioni.

Ingresso libero fino ai 14 anni non compiuti, ingresso ridotto per gli adulti accompagnatori di bambini (fino a un massimo di due persone per bambino) e per i ragazzi dai ai 14 ai 18 anni non compiuti.

Venerdì mattina 5 aprile, VerdeMura in collaborazione con il Comune di Luccaaccoglie le scuole primarie di Lucca, con un programma loro dedicato al fine di arricchire e offrire nuove possibilità di apprendimento e divertimento, con speciale attenzione alle tematiche del verde, del  rispetto della natura e degli animali. Laboratori, letture e dimostrazioni sensibilizzano su tematiche ambientali, di tutela e amore per il nostro ecosistema. Ospiti inaspettati intratterranno i giovani apprendisti giardinieri durante la loro visita.

GLI ESPOSITORI PORTANO RARITÀ E PIANTE INTROVBILI

VerdeMura conta quest’anno sulla presenza di ben 70 espositori dedicati in via esclusiva al verde. Un record di presenze che testimonia la fiducia dei più importanti produttori italiani ed esteri che scelgono la mostra mercato di Lucca per presentare vere rarità, piante e fiori eccezionali e che comprendono l’eccellenza della loro produzione.

Fra i tanti ricordiamo “Floricultura Lari”, considerato uno dei migliori vivaisti per le rose moderne che porta a Lucca una scelta di varietà ricchissima e alcune selezioni in esclusiva. Accanto alle rose anche  collezioni di clematis e piccoli frutti, oggi ricercati dal pubblico per la coltivazione in balcone; fra le novità di quest’anno la rosa ‘Patrick Bruel’, dal profumo intenso, dedicata all’omonimo cantante/attore francese e disponibile da adesso in Italia, e il lampone ‘Groovy’ con vegetazione giallo dorata e frutti rosso granato. “Floriana Bulbose” e “RAZIEL” si presentano con una grande selezione di bulbi, a fioriture estiva e autunnale come gigli, hemerocallis, allium, gloriose, zephyranthes, dalie e cento altre ancora.  Fra le più ricercate “La Casina di Lorenzo” che presenta una collezione di arbusti tropicali di grande pregio fra cui spicca il sempre ammiratissimo Greya sutherlandii dall’incredibile fioritura rossa. Dalla Slovenia il vivaio “Rifnick” ospite ricercatissimo dalle principali manifestazioni italiane, conta un elevato numero di estimatori, con un grande assortimento di piante rare o poco comuni..

Vero specialista del genere Salvia, “Le Essenze di Lea” porta a VerdeMura piante provenienti da tutto il mondo, adatte anche alle nuove condizioni climatiche; quest’anno in particolare propone specie e ibridi originari delle zone asiatiche a clima caldo e secco. Vivaio “Corazza” è specializzato in alcuni generi di piante tropicali con autentiche rarità, dalle piante succulente a quelle originarie della giungla: un’attrazione per appassionati e intenditori, quest’anno presenta Clivia robusta, Echindopsis malum, e Hippeastrum papilium. Il vivaio “Rhododendron” è il migliore vivaista in Italia per camelie antiche, oltre a presentare una ricca collezione di rododendri: tutte piante coltivate in prima persona: è fra i “soci fondatori” della mostra del fiore reciso di VerdeMura. Vivai “Giusti Massimiliano” è il migliore vivaista in Italia per le camelie a fiore giallo di recente introduzione e per i nuovi ibridi ottenuti incrociando queste con specie e varietà classiche (ha in corso programmi di ibridazione in collaborazione con l’Università di Firenze), presenta anche una ricca scelta di Proteaceae, piante originarie di Australia e Sud America caratterizzate da fiori vistosi dalla struttura unica. “Dennis Botanic Collection” è specializzato in piccoli frutti, con attenzione particolare alle specie legnose; recentemente ha ampliato la proposta includendo una sezione dedicata ai frutti antichi piemontesi ed una agli arbusti da fiore poco conosciuti; quest’anno presenta una piccola collezione di crataegus, i biancospini, sia da frutto, sia da fiore. A questi si aggiunge “Peonia Mia”: un vivaio che propone sia specie erbacee, sia specie arbustive, di grande resistenza e presenta a VerdeMura la novità di ibridi intersezionali, le peonie Ithot, caratterizzate da una fioritura generosa, uno sviluppo delle piante armonico e capaci di unire il meglio delle due categorie classiche.

FOCUS SULLE CAMELIE

L’edizione 2024 vedrà come co-protagonista la camelia: un genere di arbusti orientali dalle forme e colori inesauribili che hanno trovato in Lucchesia una seconda patria.
Il sotterraneo del baluardo San Regolo ospiterà una delle più grandi esposizioni mai realizzate con centinaia di fiori recisi “Fior di Camellia 24”, provenienti dalle ville, dai vivai e dalle collezioni del territorio e non solo, capace di far apprezzare la grande varietà di colori, forme e sfumature, frutto di accurate e attente selezioni portate avanti nel tempo.

Ospite d’eccezione il professor Gianmario Motta presidente della International Camellia Society (Società internazionale della Camelia), che sarà presente in fiera e sabato 6 aprile (ore 17) presenterà il volume “Splendid Sasanquas, an international ornament”. Opera di più autori, pubblicata in occasione del 60° anniversario dell’International Camelia Society, riporta all’attenzione la “camelia sasanqua”per ridare a questa specie l’importanza e l’attenzione che merita. Spesso considerata vassalla della C. japonica, ha pregi propri che ne fanno un’autentica protagonista del giardino e del terrazzo, a partire da una lunga fioritura, che va da ottobre a febbraio. Un invito a scoprire nel dettaglio le potenzialità di questa camelia.

Inoltre, con il biglietto di VerdeMura si accede liberamente anche all’Orto Botanico di Lucca (previste anche visite guidate con Adipa) dove si potrà visitare un’imponente collezioni di camelie. Un omaggio alla radicata tradizione che vede la Lucchesia terra di appassionati collezionisti, coltivatori e ibridatori di camelie, luogo di conservazione e valorizzazione di antiche varietà ottocentesche, protagoniste indiscusse dei parchi delle prestigiose ville storiche disseminate sulle colline che circondano la città. Restaurata nel 2011, la raccolta riunisce varietà coltivate di C. japonica, diverse specie botaniche e alcune camelie che rivestono un importante ruolo nell’economia di molti paesi orientali e non solo.

Fra queste antiche varietà diffuse nel XIX secolo, quando la Toscana era una delle regioni italiane che contava il maggior numero di coltivatori e appassionati, fino ad arrivare alla recente camelia ‘Pia Pera’, selezionata dal vivaista Andrea Antongiovanni e dedicata, proprio in occasione di VerdeMura 2016, alla famosa e amata scrittrice-giardiniera lucchese.

LE MOSTRE

Le esposizioni di VerdeMura sono vere gallerie di piante abbinate per genere o proprietà, da apprezzare per la loro bellezza o da scoprire per la loro singolarità. Gli amanti del tulipano, potranno ammirare una esposizione appositamente realizzata con decine di varietà diverse, a partire dal quelle più antiche, storiche che lungo un’ideale linea temporale ci accompagneranno alla scoperta dell’evoluzione di questo magnifico fiore. Si parte dalle specie botaniche, fino ad arrivare al mitico Semper Augustus, il bulbo più costoso e desiderato della storia. Di colore bianco e rosso striato, divenne l’oggetto del desiderio di tutta Europa e scatenò un vero fenomeno di “tulipanomania”, che influenzò andamenti economici e la rese la pianta non alimentare più importante del vecchio continente.

Il sotterraneo del baluardo San Regolo ospiterà una delle più grandi esposizioni mai realizzate con centinaia di fiori recisi “Fior di Camellia 24”, provenienti dalle ville, dai vivai e dalle collezioni del territorio e non solo, capace di far apprezzare la grande varietà di colori, forme e sfumature, frutto di accurate e attente selezioni portate avanti nel tempo. Quest’anno infatti l’esposizione viene ufficialmente riconosciuta dalla Società Italiana della Camelia e dalla International Camellia Society e realizzata sempre grazie al contributo del vivaio Rhododendron di Andrea Antongiovanni e dell’Orto Botanico di Lucca, recentemente  riconosciuto Museo Regionale.
Il pubblico potrà partecipare attivamente, votando il fiore più bello e facendo eleggere “la regina” dell’edizione 2024. Fra queste una sezione importante sarà dedicata alle varietà presenti nella Villa Reale di Marlia, la residenza che fu di Elisa Bonaparte e Maria Luisa di Borbone, che rinnova la collaborazione con VerdeMura mettendo a disposizione oltre ai suoi tesori botanici anche il biglietto ridotto reciproco, che permette la visita al parco storico e alle magnifiche piante.

A fianco di tulipani e camelie anche una mostra dedicata agli alberi da frutto coltivabili in terrazzo e in balcone. Di gran moda e largamente diffusa, la passione per le coltivazioni semplice in proprio, con la possibilità di ottenere un vero raccolto a “metro zero”, anche laddove non esiste un giardino, grazie alla coltivazione in vaso. Accanto alle specie classiche come ribes, more e lamponi, si potranno conoscere nuove nuove selezioni, e ibridi da colori, forme e sapori nuovi ed interessanti.

 

PRESTIGIOSE COLLABORAZIONI

Si allarga la rete di importanti collaborazioni intessuta in questi anni dalla manifestazione, sotto il segno del verde. Rinnovata l’intesa fra VerdeMura e la prestigiosa Villa Reale di Marlia, già residenza della sorella di Napoleone, Elisa Bonaparte, e di Maria Luisa di Borbone, nel segno delle camelie: sarà attuata una reciproca riduzione sui biglietti di ingresso, con il biglietto di Villa Reale sarà possibile ottenere la riduzione per VerdeMura e viceversa. Inoltre, in un’ottica di promozione sono state attivate altre collaborazioni con diverse realtà della Lucchesia, come il Camellietum Compitese di Sant’Andrea di Compito e l’Associazione Ville e Palazzi Lucchesi. VerdeMura insieme a Murabilia (quest’anno 6, 7 e 8 settembre 2024) fanno inoltre parte delle Manifestazioni Amiche, un sodalizio fra le maggiori realtà fieristiche affini in Italia. Si confermano inoltre le collaborazioni con le scuole: in particolare con gli istituti tecnici agrari, anche provenienti da fuori regione.

LUCCA CREA SPRING

VerdeMura è parte della Lucca Crea Spring, gli eventi che accolgono la primavera, realizzati da Lucca Crea (società che organizza il festival Lucca Comics & Games) insieme al Comune di Lucca con appuntamenti dedicati alle passioni che ci animano, con Lucca Collezionando, il festival del fumetto vintage pop che si è tenuto con grande successo il 23 e il 24 marzo al Polo Fiere di Lucca.
Ponte ideale fra le due manifestazioni il tulipano, fiore simbolo di questa edizione di VerdeMura, che viene ricordato anche a Lucca Collezionando, con un tributo al personaggio dei cartoni anni ‘80 “Sandy dai mille colori”: una maghetta che, con una bacchetta a forma di tulipano opera meravigliose magie a tema floreale (oggetto di un incontro sabato 6 aprile alle 18).

ACQUISTA I TUOI BIGLIETTI DI VERDEMURA SU WWW.TICKETONE.IT/ARTIST/VERDEMURA/

PER MAGGIORI INFO

 

www.verdemura.it/

www.luccacollezionando.com

 

Seguici su FB, IG

@verdemuralucca,

#verdemuralucca,

Latest Posts

spot_imgspot_img

Don't Miss

Stay in touch

To be updated with all the latest news, offers and special announcements.