venerdì, Aprile 12, 2024
spot_imgspot_img

Latest Posts

Basket Le Mura, convincente successo nel derby contro S.Giovanni Valdarno

Basket Le Mura, convincente successo nel derby contro S.Giovanni Valdarno

82-65(19-18, 40-32 e 64-55)

Gesam Gas e Luce Lucca: Cappellotto ne, Treffers 16, Natali 11, Tulonen 3, Parmesani 5, Bocchetti 15, Miccoli 12, Gilli, Frustaci 7 e Morrison 13 Allenatore: Luca Andreoli

Bruschi Galli San Giovanni Valdarno: Schwienbacher 3, Koizar 6, Tassinari 12, Lazzaro, Paulsson 9, Krivacevic 19, Milani, Missanelli 7, Bove, Garrick 9 e Atanasovska ne Allenatore: Alberto Matassini

Arbitri: Roberto Radaelli, Chiara Bettini e Giulio Giovannetti

Note: Fischiato fallo antisportivo a Morrison con 2’09’’ da giocare nel primo quarto. Fischiato fallo tecnico a Bove con 6’37’’ da giocare nel secondo quarto e a Tassinari con 1’34’’ sul cronometro del terzo quarto.

Importante e autoritaria vittoria del Gesam Gas e Luce Lucca nello scontro salvezza contro la Bruschi Galli San Giovanni Valdarno. L’82-65 finale permette alle biancorosse, oltre di salire a quota otto in graduatoria, di ribaltare la differenza canestri nei confronti del team aretino, seguito in questa inedita trasferta al PalaTagliate da un buon numero di sostenitori. Eccezion fatta per il primo quarto il derby, dove ha regnato un certo agonismo, è stato condotto dalle biancorosse. Se le percentuali al tiro non sono state delle migliori, le locali hanno ottenuto un grosso contributo da tutte le cestiste chiamate in causa. Sono state ben cinque (Morrison, Treffers, Natali, Bocchetti e Miccoli) le giocatrici andate in doppia cifra. Menzione speciale, senza nulla togliere alle altre, per l’ala triestina, costretta a giocare quasi sempre di mano sinistra, non la sua prediletta, dopo l’infortunio subito domenica scorsa. Il suo score di 12 punti, sette rimbalzi e sei assist è stato sottolineato dalla standing ovation riservatele dai sostenitori de Le Mura.

Treffers, Miccoli, Parmesani, Natali e Morrison è il quintetto scelto da coach Andreoli. Matassini replica con Krivacevic, Garrick, Missanelli, Schwienbacher e Tassinari. Consapevoli dell’importanza della posta in palio, le padrone di casa portano con le marce alte grazie alle triple di Morrison e Parmesani. Il canestro del capitano locale, in campo nonostante la lussazione al quarto della mano destra, vale il prezzo del biglietto. Il tap-in sotto le plance di Treffers porta Gesam sul momentaneo 12-5 prima della reazione aretina. Una “bomba” di Tassinari, Krivacevic e Missanelli danno vita a uno 0-7 di parziale che riporta le contendenti sulla parità. Sempre dall’arco, ma questa volta nella metà della Galli, Gilli apparecchia la sfera a Natali che dall’arco non fa prigionieri per il 17-14. Con il passare dei minuti sale la tensione: Morrison viene sanzionato di un fallo antisportivo su Garrick. Un piazzato di Krivacevic regala il primo vantaggio di serata a San Giovanni, 17-18, prima del controsorpasso allo scadere griffato Miccoli.

Nel secondo quarto i rispettivi attacchi faticano a carburare. Un gioco da tre (canestro più libero supplementare a bersaglio) di Sara Bocchetti sbloccano Lucca, mentre ci vogliono 4’30’’ prima che la tripla della svedese Paulsson riporti sotto nel punteggio, 22-21, San Giovanni Valdarno. In un derby tutto scandinavo, Helmi Tulonen non vuole essere da meno, ripagando le ospiti con la stessa moneta. Al festival delle “bombe” si iscrivono nuovamente la numero nove aretina e Treffers. Sette punti filati di Bocchetti, in crescita in quest’ultimo periodo, consentono a Le Mura di veder lievitare il punteggio fino al 40-32 con cui si arriva all’intervallo lungo.

Al rientro dagli spogliatoi, Lucca stringe ancora di più le maglie della propria difesa. Soltanto le invenzioni di Tassinari e Krivacevic (19 punti per l’ex Broni) riescono a tenere in linea di galleggiamento San Giovanni. Il gioco da tre punti di Miccoli, applauditissima dal pubblico di fede locale, vale il massimo vantaggio di serata sul 49-35. Sotto canestro Treffers, doppia doppia per lei da 16 punti e 14 rimbalzi, continua a fare la voce grossa. Bruschi, nonostante il fallo tecnico fischiato a Tassinari, arriva agli ultimi dieci minuti con nove lunghezze di distacco. Un gap potenzialmente colmabile, ma Lucca non commette quelle pause che ne hanno caratterizzato, in parte, questa annata. Con una Frustaci protagonista di tante giocate oscure ma preziose, le biancorosse puniscono a turno con Treffers, Natali, Morrison, Miccoli e Bocchetti la difesa di San Giovanni Valdarno. Il contropiede in campo aperto della numero 23 statunitense sposta il punteggio sul 74-61, chiudendo virtualmente i conti con più di due minuti ancora sul cronometro. Il finale serve soltanto alle cestiste per migliorare le loro statistiche.

La Techfind Serie A1, come detto, riprenderà domenica 19 febbraio: Lucca sarà di scena al Taliercio di Venezia mentre San Giovanni Valdarno ospiterà, 24 ore prima, San Martino di Lupari.

Foto Alcide Lucca

Latest Posts

spot_imgspot_img

Don't Miss

Stay in touch

To be updated with all the latest news, offers and special announcements.