giovedì, Settembre 28, 2023
spot_imgspot_img

Latest Posts

CICLISMO F.LE: PRESENTATO IL GIRO DI TOSCANA 2022

Battesimo in grande stile per il Giro della Toscana Internazionale F.le 2022 (dal 25 al 28 agosto) che è stato presentato nella splendida location del Salone Portoghesi alle Terme Tettuccio di Montecatini.
Nel corso del piacevole pomeriggio sono stati evidenziati il programma e le novita di questa 26esima edizione.
Un “Toscana” da record con 28 squadre partecipanti (18 straniere), 170 atlete al via (in rappresentanza di 30 nazioni), il ritorno di una tappa a Firenze (prologo a cronometro nel parco delle Cascine) e la trasformazione della frazione di Campi Bisenzio da corsa contro il tempo a gara in linea.
Nella sala gremita erano presenti, fra gli altri, il sindaco di Montecatini Luca Baroncini, il vice sindaco di Lucca Giovanni Minniti, gli assessori Lucia Micheli (per Capannori) e Franco Fanucchi (per Porcari), tutti i vertici regionali e provinciali della Federciclismo con in testa il massimo dirigente toscano Saverio Metti. Il comune di Firenze (amministratori impegnati con i problemi legati al maltempo) ha salutato la manifestazione attraverso un video dell’assessore Cosimo Cuccione.
Applaudita anche l’ex campionessa iridata Edita Pucinskaite (Lit).
“Siamo contenti del fatto che, nonostante tutto, siamo riusciti ad aggiungere una tappa in più – ha sottolineato Brunello Fanini, patron del Giro – e non è finita qui visto che per il prossimo anno stiamo già pensando di allungare ulteriormente fino a 5 giorni di corse”.
La presentazione ha visto anche la sfilata delle maglie in palio: Rosa “Kenda Farben” (leader della classifica), Ciclamino “Macota” (classifica a punti), Azzurra “Sidi Sport” (traguardi volanti), Verde “Record” (gran premio montagna), Bianca “Selle Smp (miglior giovane), Arancio “Cento” (migliore italiana); tre le maglie speciali: Gialla “3M Caverni” (vincitrice di tappa), Nera “Mander” (all’eleganza), Fantasia “ricevitoria Catelli” (Generosità Aido).
Grandi attenzioni anche quando si è parlato della rinnovata collaborazione fra l’organizzazione, come sempre affidata alla società ciclistica “Michela Fanini”, e la Fondazione Maic di Pistoia, la onlus che da 50 anni si occupa di soggetti disabili con attività di assistenza sanitaria e socio-sanitaria.
I ragazzi del gruppo “Arti e Mestieri” del Centro di Riabilitazione hanno realizzato per l’occasione dei premi speciali, vere e proprie opere d’arte che finiranno nelle mani delle vincitrici di tappa e della leader finale della classifica generale.
Il Giro della Toscana Internazionale Femminile si svolgerà dal 25 al 28 agosto. La presentazione, aperta a tutti, è in programma nel pomeriggio del 19 agosto nello splendido salone dei Portoghesi alle Terme Tettuccio di Montecatini.
Emozionante, infine, il momento dedicato al ricordo dell’indimenticabile Michela Fanini; a lei è interamente dedicato il Giro della Toscana.
Le ultime due edizioni sono state vinte dalla cubana Arlenis Sierra che, tuttavia, stavolta non sarà della partita. L’ultima italiana ad aggiudicarsi il titolo di Granduchessa è stata Soraya Paladin nel 2018.
Maurizio Tintori
1a tappa (gio. 25 ago) – cronometro individuale a Firenze (km 2.7)
2a tappa (ven. 26 ago) – Campi Bisenzio (Fi)-Campi Bisenzio (km 113)
3a tappa (sab. 27 ago) – Segromigno Piano (Lu)-Segromigno P. (km 117)
4a tappa (dom. 28 ago) – Lucca-Montecatini Terme (km 128)
“TOSCANA DONNE”: FIRENZE TORNA IN… “CAROVANA”
La crisi economica, i due anni di pandemia e il conseguente “fuggi fuggi” di alcuni sponsor non hanno impedito a Brunello Fanini e al suo staff di mettere a segno un colpo importante per il Giro della Toscana e per tutto il movimento ciclistico femminile: il ritorno a Firenze… e questo senza sacrificare le altre città, che potranno continuare a contribuire al successo della manifestazione come hanno sempre fatto.
Il “Toscana”, quindi, passerà da tre a quattro tappe… da 3 a 4 giorni. “Da diverso tempo stavamo pensando di riabbracciare il capoluogo toscano – ha sottolineato patron Brunello Fanini – ma le difficili situazioni che ormai conosciamo ci hanno sempre frenato. Stavolta, però, siamo riusciti nell’intento e questo grazie anche all’interessamento fondamentale dei massimi vertici amministrativi sia a livello regionale che comunale”.
Firenze ospiterà una intera giornata (la prima) dedicata al ciclismo in rosa. Teatro dell’ “overture” sarà lo splendido Parco delle Cascine che si animerà fin dal mattino con l’arrivo delle squadre (28 team dei quali 18 stranieri e ben 168 atlete in rappresentanza di 30 nazioni); il clou, però, si avrà nel pomeriggio con la presentazione delle cicliste e con il cronoprologo individuale di 3 km.
Attenzione, non si tratterà di una semplice passerella perché se è vero che in 3mila metri non si vincerà il Giro… è altresì vero che lo si può perdere come la storia delle 25 edizioni ci ha insegnato.
Il cerchietto rosso sul calendario va fatto per giovedì 25 agosto; sarà questa, infatti, la data che segna il ritorno della carovana rosa a Firenze. La città gigliata aveva già ospitato corse a tappe firmate Fanini ininterrottamente dal 1994 al 2013 (prima come Giro d’Italia poi come Giro di Toscana) regalando emozioni uniche grazie a partenze e arrivi in luoghi simbolo conosciuti in tutto il mondo: piazza della Signoria, piazza della Repubblica e piazzale Michelangelo.
“Approfitto – ha proseguito Fanini – per ringraziare di cuore il presidente della Regione Eugenio Giani, il sindaco Dario Nardella e l’assessore allo sport Cosimo Guccione, fondamentali per dare concretezza a questo progetto”.
“Per me – ha scritto lo stesso presidente Giani – è un grande motivo di vanto e di orgoglio. Poche manifestazioni come questa, dedicata alla memoria dell’indimenticabile campionessa Michela Fanini, sanno rappresentare i valori del ciclismo ed esprimere ciò che il ciclismo può donarci. Il “Toscana Donne”, lo voglio sottolineare, è un evento che mi è particolarmente caro”.
“Il Memorial Michela Fanini – ha aggiunto il sindaco Nardella – è una grande opportunità dal punto di vista della promozione turistica e sportiva, una bella cartolina per mettere in mostra le bellezze della nostra regione. Sarà sicuramente un Giro appassionante e coinvolgente come da tradizione”.
“La scelta di aprire il “Toscana” all’interno del Parco delle Cascine – ha concluso l’assessore Guccione” – rappresenta un’idea vincente e sicuramente saprà rispondere alle aspettative degli organizzatori e delle atlete che così potranno esprimersi al meglio in una cornice ideale”.
Il Giro della Toscana Internazionale Femminile “Memorial Michela Fanini” si svolgerà dal 25 al 28 agosto 2022.
CICLISMO F.LE: “TOSCANA”, A CAMPI B. TORNA LA GARA IN LINEA
Dopo tantissime edizioni caratterizzate da una cronometro individuale… Campi Bisenzio (Fi) torna protagonista del Giro della Toscana Internazionale Femminile ospitando la seconda tappa (venerdì 26 agosto) stavolta in linea.
Il programma prevede la partenza (ore 13) e l’arrivo (intorno alle 15.30) sempre dalla centralissima e suggestiva Piazza Dante.
La frazione si svolgerà su un percorso interamente pianeggiante, di poco superiore a 12 km, da ripetere 9 volte per un totale di 113 km.
Una gara adatta alle ruote veloci che, tuttavia, potrebbe nascondere delle insidie a seconda dello svolgimento della corsa e delle condizioni meteo, soprattutto con particolare attenzione al vento.
Chi avrà ambizioni da leader dovrà quindi stare con gli occhi ben aperti per evitare sorprese che potrebbero rivelarsi decisive in negativo.
“Siamo contenti di poter ospitare nuovamente una giornata di grande ciclismo al femminile – ha sottolineato il sindaco di Campi Emiliano Fossi – manifestazioni come questa contribuiscono a far conoscere la nostra città in tutta Italia e all’estero”.
“Il Giro – ha aggiunto l’assessore allo sport Alessandro Consigli – promuove da sempre i valori più significativi dello sport, costituendo un appuntamento immancabile per gli appassionati di ciclismo e per l’intera cittadinanza”.
“Per noi – ha concluso patron Brunello Fanini, presidente di organizzazione – fare tappa a Campi Bisenzio è un piacere e un dovere. Un piacere perché qui abbiamo sempre trovato una grande ospitalità e passione; un dovere perché non vogliamo mollare una città fra le più longeve di questa corsa a tappe”.
Va ricordato che il “Giro della Toscana Internazionale Femminile”, al quale parteciperanno 28 team dei quali 18 stranieri e ben 168 atlete provenienti da 30 nazioni, è interamente dedicato all’indimenticabile Michela Fanini, figlia di patron Brunello.
CICLISMO F.LE: SEGROMIGNO (LU), LA TAPPA DI MICHELA
Se è vero che il Giro della Toscana Internazionale F.le è interamente dedicato a Michela Fanini… è altresì certo che la 3a tappa (in programma sabato 27 agosto), da Segromigno Piano (Lucca) a Segromigno Piano passando per Porcari (Lu), è la frazione per eccellenza dell’indimenticabile campionessa lucchese.
Perchè si parte e si arriva dalla piazza che prende il suo nome, perché si corre nella sue zone, perché è qui dove ha mosso le prime pedalate.
Giusto e doveroso, quindi, il tributo dell’intera carovana che renderà omaggio a Michela con una Messa in ricordo e con la visita alla sua tomba.
Poi il via alla sfida che si dipanerà su un percorso di 117 km, per gran parte pianeggiante con l’insidia nel finale del duro strappo di Valgiano che farà sicuramente selezione e che, con appena 6mila metri da percorrere, potrebbe cambiare il senso della classifica.
“Il Giro della Toscana Internazionale F.le rappresenta un evento chiave della tradizione ciclistica di Capannori – ha sottolineato il sindaco Luca Menesini – una occasione per assaporare il piacere dello sport che mette sotto i riflettori valori come lealtà, collaborazione e determinazione, tipico del nostro territorio”.
“Una manifestazione che ha contribuito a diffondere la cultura delle due ruote non solo a livello sportivo agonistico ma anche amatoriale – ha aggiunto il primo cittadino di Porcari Leonardo Fornaciari – che avvicina al territorio, alla natura, facendoci riscoprire paesaggi, sensazioni, emozioni che avevamo dimenticato”.
“Per me – ha concluso patron Brunello Fanini – si tratta di una emozione unica. Portare una manifestazione del genere sulle strade di casa mi rende orgoglioso; grazie a tutti quelli che me lo hanno permesso”.
CICLISMO F.LE: IL “TOSCANA” 2022 ARRIVERA’ A MONTECATINI
Sarà ancora la tappa da Lucca a Montecatini (di 120 km) a concludere l’edizione 2022 del Giro della Toscana Internazionale Femminile di ciclismo (25-28 agosto).
L’accordo con la cittadina termale, già nell’aria da tempo, è stato formalizzato negli ultimi giorni con grande piacere da entrambi le parti.
“Siamo molto contenti di poter riportare la corsa in una delle più importanti città termali d’Europa – ha detto il patron del Giro Brunello Fanini – Veder sfrecciare le professioniste delle due ruote provenienti da tutto il mondo in Viale Verdi ci riempie d’orgoglio. A questo proposito voglio ringraziare il sindaco Baroncini e il comandante della Municipale Gatto per la grande disponibilità e per l’attaccamento alla manifestazione”.
“Con loro – ha concluso Brunello Fanini – abbiamo addirittura parlato dell’edizione 2023 che potrebbe avere come scenario finale un eventuale suggestivo arrivo nella splendida piazza centrale di Montecatini Alto”
“Ben vengano le campionesse delle due ruote – gli ha fatto eco il sindaco di Montecatini Luca Baroncini – la nostra è una città amica del ciclismo come dimostrano le numerose gare di livello internazionale che riusciamo ad ospitare (non ultimo la “Coppi e Bartali” e il tradizionale “Del Rosso”). D’altra parte è risaputo come la nostra città sia molto attenta alla cosiddetta mobilità dolce, al benessere, all’energia pulita, al turismo sostenibile; e non è un caso che tutto questo sia contenuto nella parola ciclismo e collegato all’aumento delle piste ciclabili nella nostra meravigliosa Montecatini”.
“Vogliamo essere una città “bike friendly” a 360 gradi – ha aggiunto il primo cittadino – e per questo stiamo preparando dei progetti che ci consentano di sviluppare iniziative legate al turismo (con percorsi che colleghino i borghi medievali ed altri, sterrati, che accontentino chi ama una passeggiata in bici più o meno “spartana”, più o meno impegnativa) e che coinvolgano direttamente le scuole e gli studenti (educazione stradale con coinvolgimento della Polizia Municipale per le dimostrazioni pratiche)”.
“Infine non va dimenticato – ha concluso baroncini – che le manifestazioni ciclistiche portano con sé anche presenze turistiche negli alberghi e visibilità e quindi promozione del territorio su tv, radio e giornali”.
La tappa si correrà il 28 di agosto con partenza alle 12 da Lucca e arrivo intorno alle 16 su Viale Verdi. Il tutto dopo aver impegnato tre volte la salita di Vico.
Attenzione. Per questa edizione il “Toscana”, come sempre interamente dedicato all’indimenticabile Michela Fanini e organizzato da papà Brunello e dal suo staff, propone una importante novità: il ritorno a 4 giorni con altrettante frazioni (una cronometro e tre prove in linea).

Latest Posts

spot_imgspot_img

Don't Miss

Stay in touch

To be updated with all the latest news, offers and special announcements.