Festival della sintesi: Enrico Bertolino apre la manifestazione dedicata alle brevità intelligenti

0
135
Il 29 marzo alle 21:15 nella chiesa di San Francesco. Ingresso gratuito.
ENRICO BERTOLINO AL FESTIVAL DELLA SINTESI
L’attore comico milanese porta a Lucca le sue brevità intelligenti e apre “col botto” la 7a edizione del festival
Lucca, 3 marzo 2022 – Comico, conduttore televisivo, cabarettista, esperto di comunicazione, bocconiano e interista sfegatato. Enrico Bertolino è il primo grande ospite del Festival della sintesi e aprirà la manifestazione dedicata alle brevità intelligenti martedì 29 marzo, alle 21:15, nella chiesa di San Francesco.
Per quella che è una delle sue rare date in Toscana, Bertolino propone la formula teatrale innovativa dell’instant theatre che in questi anni ha riscosso notevole successo nei teatri di tutta Italia. Si tratta di uno spettacolo in cui narrazione, attualità, umorismo, storia, costume, cronaca, comicità e politica si incontrano e trasformano il palco in un luogo di informazione satirica. Assieme a Bertolino, due musicisti polistrumentisti che lo accompagnano e colorano il racconto di sonorità suggestive, rivisitando in chiave ironicamente attuale motivi famosi.
Inventato da Bertolino e Luca Bottura e sviluppato con Massimo Navone, il format vede in scena l’attore nella triplice veste di comico, narratore ed esperto di comunicazione per raccontare i paradossi e le contraddizioni della realtà che ci circonda, con un filo narrativo che si adegua ai temi del momento. Nel caso della performance che andrà in scena a Lucca, inoltre, Bertolino saprà dare anche un ottimo esempio di brevità intelligente.
Lo spettacolo in San Francesco, come detto, apre la settima edizione del Festival della sintesi che proseguirà a Palazzo Ducale dal 30 marzo al 3 aprile. Il festival, l’unico in Italia a occuparsi di questo tema, è reso possibile grazie al sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Comune di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Lucca Promos e The lands of Giacomo Puccini. In questa edizione ospiterà personaggi di grande rilievo come l’artista Emilio Isgrò, la Fondazione Telethon, l’esperto di geopolitica Dario Fabbri, i giornalisti Paolo Del Debbio e Antonio Padellaro e si concluderà con la consegna del premio “Dillo in sintesi” per la televisione ad Antonio Ricci e di quello giornalistico a Francesco Tullio Altan. Il programma completo su www.dilloinsintesi.it.
Nato a Milano nel 1960, dopo la laurea all’Università L. Bocconi, Bertolino inizia la sua attività nel settore bancario, lavorando in Italia e a Londra. La sua carriera artistica comincia tra il 1996 e 1997 con la vittoria di alcuni prestigiosi concorsi per giovani comici. Nel 1998 arriva sul piccolo schermo con Ciro, il figlio di Target (Italia 1), Facciamo Cabaret (Italia 1), Mai dire gol della domenica (Italia 1), Target (Canale 5), Mai dire gol (Italia 1) e Quelli che il calcio (Raitre). Nel giugno 1999 vince il Premio Satira Politica di Forte dei Marmi. Sempre nel 1999 è su Italia 1 con i programmi Festa di classe, Facciamo Cabaret, Ciro, Comici e Mai dire gol e su Raidue con Convenscion. Nel 2008 è tra le guest star del programma di Canale 5 Zelig dove ritorna anche nel 2010. Nel 2012 conduce su Raitre il suo nuovo programma Glob Spread. All’intensa attività artistica, Enrico Bertolino affianca da sempre l’attività di scrittore e di formatore.

Lo spettacolo di Enrico Bertolino, come tutti gli appuntamenti del Festival, è a ingresso libero e gratuito. Per chi vuole, a partire dal 15 marzo, sarà possibile prenotare un posto per i vari incontri scrivendo a info@dilloinsintesi.it.