7 MERAVIGLIE NATURALI PER ISPIRARE IL PROSSIMO VIAGGIO

0
81

In giro per il mondo per esplorare paesaggi straordinari alla ricerca della bellezza

Sette meraviglie della natura tra le più spettacolari e monumentali del mondo in tutta la loro straordinaria bellezza. Dalle vertiginose Cascate Vittoria nello Zimbabwe alle singolari formazioni rocciose nell’Irlanda del Nord, dalle enormi colline di Bohol nelle Filippine alla Grotta Azzurra di Capri, ecco la selezione di Condé Nast Johansens per appagare la nuova voglia di viaggiare.

  1. Cascate Vittoria – Zimbabwe

  2. Uno dei più grandi spettacoli della terra, Victoria Falls o, per usare il suo nome originale pre-coloniale, Mosi-oa-Tunya che significa “fumo che tuona“, attrae ogni anno milioni di visitatori da tutto il mondo ed è facile capire perché. Questa straordinaria cortina d’acqua che scende per un miglio di lunghezza con grande fragore è sicuramente la cascata più spettacolare del mondo, la cui magnificenza è difficile da catturare in foto. Ancora più spettacolare se vista mediante un giro in elicottero, un’esperienza di rafting o di bungee jumping. Un viaggio alle Cascate Vittoria certamente non si dimentica mai.

  3. Chocolate Hills – Bohol (Filippine)

  4. Sembrano un bizzarro paesaggio alieno, le Chocolate Hills a Bohol, nelle Filippine, (così chiamate per il colore marrone dell’erba che le ricopre durante la stagione secca) e devono essere viste per credere a tanta particolare bellezza. Queste colline dall’insolita forma conica estese su un’area immensa, che parrebbero strutture costruite dagli uomini di un’antica civiltà finora sconosciuta, sono in effetti rocce calcaree simili ai cosiddetti fenomeni carsici, dovute all’erosione del calcare causata da piogge, fiumi e torrenti. Formate da oltre un migliaio di singoli tumuli, queste colline sono la grande attrazione turistica della regione.

  5. Grand Canyon – Arizona

  6. Indipendentemente da quante immagini e video si siano visti, niente può preparare alla visione che accoglie il visitatore del Grand Canyon. Questa immensa gola lunga 446 km, profonda 1.800 metri e larga 29 km nel suo punto maggiore, ha una formazione geologica la cui origine viene ancora dibattuta dagli esperti. Creato dall’erosione del fiume Colorado, il Grand Canyon racconta attraverso le sue sedimentazioni rocciose una storia geologica di milioni di anni ed offre uno spettacolo straordinariamente bello ed affascinante. Un suggerimento: per rendere il viaggio superlativo, assicuratevi di assistere all’alba o al tramonto: l’intenso gioco di luci e ombre durante queste ore è una cosa da non perdere.

  7. Selciato del Gigante – Contea di Antrim (Irlanda del Nord)

  8. Intriso di mito e leggende, il Giant’s Causeway nella contea di Antrim è una formazione rocciosa così insolita da essere considerata opera di giganti invece di una formazione basaltica. Unico sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO nell’Irlanda del Nord, il Selciato del Gigante è sicuramente una delle attrazioni turistiche più impressionanti del paese. Composto da circa 40.000 colonne basaltiche di origine vulcanica, il Giant’s Causeway fa parte di una passeggiata lungo la bella ed ampia costa di Antrim. Per coloro che desiderano saperne di più, l’eco-friendly Giant’s Causeway Visitor Experience è un must in ogni viaggio in questa zona.

  9. Baia di Halong – Vietnam

  10. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 1994, la Baia di Halong è situata nel golfo del Tonchino ed offre acque color smeraldo punteggiate da isolotti ricoperti di fitta vegetazione, di cui solo due abitati. Alcune isole contengono grandi grotte calcaree ricoperte di stalattiti e stalagmiti. Lo spettacolo è veramente paradisiaco e la baia uno dei posti più belli del mondo, apparso in numerosi film. La si può apprezzare al meglio facendo una crociera notturna a bordo di una giunca perfettamente attrezzata. Una tappa obbligata in un paese che è già sede di innumerevoli meraviglie naturali.

  11. Grotta Azzurra – Capri

  12. Più piccola come dimensioni rispetto alle altre voci di questo elenco, la Grotta Azzurra non è per questo meno magica. È l’attrazione turistica più visitata di Capri, resa famosa dall’intensa tonalità del colore blu delle sue acque dovuta alla luce esterna che filtra dalla piccola apertura della grotta parzialmente sommersa dal mare. Alta 15 metri e profonda 54 metri, la grotta sarebbe sprofondata di circa 20 metri da quando si è formata chiudendo parzialmente da sua apertura e creando così il magico effetto di luce blu che vediamo oggi. Si tratta di un effetto ottico unico creato dalla luce solare che penetra attraverso un piccolo spazio sotto la linea di galleggiamento dell’apertura e viene rifratta sulla superficie dell’acqua unita al riflesso della sabbia bianca del fondale marino.

  13. Glen Coe – Scozia

  14. Resa famosa per essere stata una location del film di James Bond Skyfall, di “Braveheart” e di diversi film di Harry Potter, Glen Coe è una zona collinare delle Highlands scozzesi caratterizzata da strette valli e foreste, tappa obbligata in qualsiasi itinerario di un viaggio in Scozia. La profonda valle e le imponenti montagne di Glencoe si sono formate diversi secoli fa in seguito all’erosione glaciale e alle eruzioni vulcaniche ed ospitano una variegata fauna selvatica e una vegetazione lussureggiante. Il percorso attraverso Glen Coe lascerà ricordi indelebili e bellissime immagini. E per gli escursionisti più intrepidi ci sono opportunità di passeggiate più difficili con spettacolari scorci panoramici.

Condé Nast Johansens

Condé Nast Johansens, degli stessi editori di Vogue, GQ, Tatler, Condé Nast Traveller e Vanity Fair, è la principale guida di riferimento per chi viaggia. Condé Nast Johansens rimane il riferimento più completo agli hotel di proprietà indipendente, che vengono ispezionati ogni anno. Local Experts dedicati e altamente qualificati hanno valutato quasi 10 volte più strutture rispetto a quelle inserite online o nelle Guide al fine di restringere la selezione finale al miglior portafoglio possibile di strutture. Con un pubblico di 4 milioni di lettori, la distribuzione delle Guide è di 18.500 copie in tutto il mondo.