“Armonie di primavera” – Villa Bertelli presenta la nuova rassegna musicale dedicata ai giovani

0
150

L’arpa liberty tra 800 e 900

Villa Bertelli presenta il primo concerto della rassegna

Armonie di primavera, curata dall’Associazione Sentieri musicali

Sabato 1 marzo ore 17.30 Sala Ferrario Villa Bertelli Forte dei Marmi

Ingresso a pagamento 10 euro

Prestigioso debutto per la rassegna Armonie di primavera domenica 1 marzo alle 17.30 in Sala Ferrario con il concerto L’arpa liberty tra 800 e 900, dove si esibirà l’arpista Alessandra Ziveri, presentando composizioni principalmente del periodo Liberty, inserite in un programma, quasi esclusivamente al femminile, con le sole eccezioni di Beethoven e Debussy. La rassegna è curata dall’Associazione Sentieri musicali, in collaborazione con Villa Bertelli. Di seguito, il programma e la biografia dell’artista:

A. Challan – Borceliande
G. Tailleferre – 
Le Petite Livre de Madame Tardieu
C. Debussy/ H. Renie – 
Contemplation
G. Tailleferre – 
Sonate pour Harpe
L. van Beethoven – 
Sei Variazioni in fa maggiore su un canto svizzero, WoO 64
C. Debussy/ H. Renie – 
Premeire Arabesque
L. Charpentier – 
Rhapsodie
D. Hanson-Conant – 
Baroque Flamenco

Biografia. Alessandra Ziveri è nata a Parma, Alessandra Ziveri si è diplomata presso il Conservatorio di Musica “G. Nicolini” di Piacenza sotto la guida della prof.ssa Annamaria Restani, nello stesso anno ha ottenuto il Diploma di Merito come miglior arpista e il Diploma di Merito come miglior allieva del corso di Storia ed Estetica Musicale. Ha conseguito con il massimo dei voti presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma sia la Laurea di Secondo Livello di Arpa, che di Musica da Camera. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali e internazionali, riportando sempre ottimi risultati e primi premi assoluti. Ha inciso il CD “Musica per arpa” dedicato alle composizioni originali di Alfredo Casella e Luigi Perrachio (Ed. Tactus, 2016), con il Duo di Arpe Alchimia il CD “Parafrasi Verdiane” (Ed. Tactus, 2013), il CD “Grovigli” con musiche di F. Petrini, M. Tournier, G. Gershwin, B. Andres ed altri autori sempre in duo di arpe; nel 2007 il CD intitolato “Tra cieli d’Irlanda e Nuvole di Scozia” interamente incentrato sul repertorio celtico, irlandese e scozzese, in duo arpa e flauto. La sua attività si concentra su concerti solistici sia con arpa classica, che celtica e in diverse formazioni cameristiche ed orchestrali. Recentemente ha eseguito concerti incentrati sulla musica originale italiana per arpa del primo Novecento tra cui: rassegna “Suono Italiano” organizzata dal CIDIM presso la sede dell’Istituto Italiano di Cultura di Istanbul, per il Museo del Novecento (Milano), Museo Vincenzo Vela (Svizzera), Auditorum Vivaldi (Torino), Villa Tesoriera (Torino). È insegnante di arpa presso il Liceo Musicale “A. Bertolucci” di Parma e in scuole di musica di Parma e Reggio Emilia.