TRA ASTROFISICA E JAZZ ECCO “LA LUNA, L’UOMO E IL FUTURO DELL’ESPLORAZIONE SPAZIALE”

0
260

TRA ASTROFISICA E JAZZ ECCO “LA LUNA, L’UOMO E IL FUTURO DELL’ESPLORAZIONE SPAZIALE”, IL NUOVO EVENTO TARGATO CROCE VERDE P.A. LUCCA.

APPUNTAMENTO SABATO 15 FEBBRAIO, ALLE ORE 16:00, PRESSO IL CINEMA MODERNO DI LUCCA.

Una conferenza sui generis, capace di unire sapere specialistico, divulgazione scientifica e musica jazz, sempre all’insegna del sociale: questo e molto altro è “La Luna, l’uomo e il futuro dell’esplorazione spaziale”, evento organizzato dalla Croce Verde P.A. Lucca con il patrocinio di Provincia e Comune di Lucca, CICAP, Cinema Teatro Moderno, Cesvot, INAF e Circolo Lucca Jazz. L’iniziativa, ad ingresso libero, è prevista per sabato 15 febbraio 2020, alle ore 16:00, presso il Cinema Moderno di Lucca (via V. Emanuele II, 17). La manifestazione, che vede anche il contributo economico da parte di Cesvot, a seguito di un bando vinto dalla Croce Verde P.A. Lucca, è resa possibile dalla generosità della famiglia Gialdini, proprietaria del cinema Moderno. E proprio all’ingresso della sala verrà predisposta una raccolta fondi, destinata all’acquisto di un automezzo per il trasporto di malati di SLA.

Ideata in seguito alle celebrazioni dei 50 anni dello sbarco sulla Luna, organizzata in un giorno non casuale – il 15 febbraio del 1564 nasceva Galileo Galilei, grande scienziato ed osservatore del satellite naturale -, la manifestazione, gratuita ed aperta a tutta la cittadinanza, si rivolge specialmente ai ragazzi, che potranno vedere cosa succederà e essere protagonisti delle prossime scoperte e avventure in campo astrofisico e astronautico. A mettere a disposizione del pubblico le loro capacità e il loro sapere ci saranno Marco Ciardi, Storico della Scienza presso l’Università di Bologna, e Stefano Sandrelli, astrofisico presso l’Istituto Nazionale di Astrofisica di Brera e divulgatore scientifico.

Alle spiccate doti comunicative dei due relatori si aggiungerà l’originale taglio interdisciplinare e multimediale dell’iniziativa: agli interventi degli ospiti, infatti, si aggiungeranno momenti prettamente musicali, con classici del Jazz dedicati alla luna a cura degli artisti del Circolo Lucca Jazz:

  • Vittorio Barsotti – batteria,
  • Marco Cattani – chitarra,
  • Fabrizio Desideri – sax,
  • Daniele Micheli – basso.

Stefano Sandrelli, da astrofisico e scienziato rigoroso, racconterà ciò che è stato scoperto, “vagabondando ” tra corpi celesti, robotica, intelligenza artificiale, ma soprattutto ciò che resta da scoprire agli scienziati del futuro.

La malia ancestrale degli astri e poi il balzo sulla Luna di Amstrong, il passo dell’umanità verso il futuro e forse l’inizio di una nuova Era: come suo solito, Marco Ciardi si muoverà tra storia e futuro del volo spaziale.  Come suo solito, utilizzando tutti i linguaggi: tra letteratura, musica, cinema, fumetti, la scienza vera con lui diventa un affascinante romanzo di avventura.

L’evento è stato inserito in “ViviLucca 2020”, il calendario unico degli eventi della città di Lucca. Grande riconoscimento è stata la menzione dell’iniziativa nell’Almanacco della Scienza, il mensile a cura del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), il più grande ente pubblico di ricerca italiano.

L’organizzazione di questo evento – il nono del ciclo “Intrecci: la bellezza del conoscere” -, rientra nella ormai pluriennale attività dell’associazione e della sua commissione Cultura, che promuove incontri aperti alla cittadinanza con esponenti del sapere umanistico e scientifico del panorama nazionale e internazionale. Tale attività è condotta in ossequio ai valori dell’ente che, conosciuto soprattutto per l’impegno nel settore socio-sanitario e della Protezione Civile, considera la crescita intellettuale dell’individuo un aspetto fondamentale del suo ruolo all’interno della società. Tra i relatori ospitati si ricordano il filosofo della scienza Giulio Giorello, il genetista Edoardo Boncinelli, il filosofo della scienza Telmo Pievani, il neuroscienziato Gianmichele Ratto, la psichiatra Liliana Dell’Osso, l’esperto di industria 4.0 Giuseppe Sabella e la scienziata e senatrice a vita Elena Cattaneo.

MARCO CIARDI insegna Storia della Scienza e delle Tecniche presso l’Università di Bologna. Il suo settore di indagine riguarda principalmente la storia del pensiero scientifico moderno e contemporaneo. Ha al suo attivo oltre 200 pubblicazioni, sia in Italia che all’estero, fra cui circa trenta volumi, tra monografie, curatele ed edizioni di opere. All’attività di ricerca affianca una notevole produzione nel campo della divulgazione storica e scientifica, per la quale ha conseguito anche premi e riconoscimenti. In occasione del cinquantesimo anniversario del primo allunaggio ha pubblicato per Carocci Stregati dalla Luna. Il sogno del volo spaziale da Jules Verne all’Apollo 11.

STEFANO SANDRELLI è Responsabile nazionale della Didattica e Divulgazione per l’Ufficio Comunicazione dell’INAF dal 2016. Tecnologo presso l’Osservatorio Astronomico di Brera, fa parte della Commissione Didattica della Società Astronomica Italiana (SAIt). Responsabile del pacchetto Dissemination del progetto europeo EXTraS, finanziato dall’Unione Europea (FP7). Docente del corso “nuovi modi per comunicare l’astronomia” per il master MACSIS, Università Bicocca. Collaboratore della rivista Sapere, per la quale tiene la rubrica Spazio alla scuola. Dal maggio 2000 al dicembre 2015 ha curato per l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) oltre 500 puntate di una rubrica televisiva di informazione sullo spazio, messe in onda da Rainews24 e RAI 3. Ha inoltre seguito le missioni di diversi astronauti italiani, come Paolo Nespoli, Roberto Vittori e Samantha Cristoforetti. Nel 2019, a cinquant’anni dal primo sbarco sulla Luna, ha pubblicato Di Luna in Luna. Storia di un’esplorazione che è appena iniziata, edito da Feltrinelli Kids.