Header ad
Header ad
Header ad

Bernardinetti in nazionale al Tour of the Alpes. Grande orgoglio per Amore & Vita – Prodir

Bernardinetti in nazionale al Tour of the Alpes. Grande orgoglio per Amore & Vita – Prodir

UN OPPORTUNITA’ DA ONORARE – Dopo la convocazione di Davide Gabburo a Larciano, i C.T. della nazionale italiana Davide Cassani e Marino Amadori hanno selezionato un altro portacolori di Amore & vita – Prodir per il Tour of the Alpes: Marco Bernardinetti.

L’atleta laziale avrà così l’importantissima chance di mettersi in luce con la maglia azzurra della nazionale italiana in una gara tra le più rappresentative e prestigiose a livello internazione. Una giro a tappe storico ed importantissimo che da sempre rappresenta il punto di riferimento esponenziale per tanti campioni in ottica dell’imminente Giro d’Italia.

Bernardinetti sta attraversando un momento alquanto favorevole, come sottolinea il D.S. Francesco Frassi. La sua condizione è al top e le recenti performance lo confermano autorevolmente: “al Coppi e Bartali Marco è andato fortissimo – spiega il D.S. di A&V – Prodirnella tappa più dura è stato protagonista, rimanendo sempre con il gruppetto dei più forti composto prevalentemente da atleti di formazioni World Tour. A sogliano al Rubicone di fatto, ho visto atleti appartenenti a squadre Professional (ma anche World Tour), non riuscire a pedalare al suo livello e mi riferisco corridori di calibro, anche piazzati alla Milano – Sanremo. E non è stato un caso. Noi sapevamo che poteva mettersi in luce tra i migliori e così è stato. Ed anche successivamente, ha sfiorato il successo in altre corse. Insomma, è solo questione di tempo e lo vedremo cogliere un risultato sensazionale. Questo ci fa ben sperare perché è un corridore molto forte, umile e corretto. Un corridore vero che si meriterebbe pienamente un successo”.

Non dimentichiamoci che tra gli elite/ U23 Bernardinetti ha colto vittorie importantissime. E’ stato per diversi anni uno degli atleti più forti e continui in assoluto in Italia – aggiunge Patron Ivano FaniniPurtroppo fino ad oggi per una ragione o per un’altra, e nonostante un ottimo e costante rendimento, non è riuscito ancora ad esprimersi ai livelli che gli competono, quelli a cui sappiamo potrà arrivare. Probabilmente questa sarà l’occasione giusta perché la maglia azzurra rappresenta da sempre qualcosa di unico, una spinta motivazionale senza paragoni. E’ proprio quello che serviva a Marco in questo periodo, specialmente in vista del Giro dell’Appennino a cui come squadra puntiamo molto avendolo vinto la scorsa stagione con Danilo Celano. Quindi sono sicuro che saprà essere un uomo fondamentale per Cassani ed Amadori e farà di tutto per noi deludere loro, la nostra squadra e tutti i suoi sostenitori”.

ORGOGLIO – Avere un proprio atleta in nazionale è sempre motivo di immenso orgoglio per una società. Vederlo poi vestire la maglia azzurra lo è ancor di più, specialmente per Ivano e Cristian Fanini. “E’ il secondo atleta italiano facente parte della nostra formazione che quest’anno viene selezionato in nazionale. Questo per noi rappresenta un pregio. E lo è ancor di più se si pensa che il Tour of the Alpes – ex Giro del Trentino – è indubbiamente una delle manifestazioni più popolari ed impegnative del calendario italiano. Una gara che come squadra abbiamo vinto ben trent’anni fa (con Santaromita la classifica generale, e tappe con Tommasini e Gaggioli), quindi ci teniamo in maniera particolare ad onorarla. Siamo fieri di Bernardinetti, conosciamo tutto il suo valore e siamo certi che si renderà protagonista sempre nel rispetto delle direttive del Commissario Tecnico” conclude il G.M. Cristian Fanini.

English version:

Bernardinetti selected in the Italian national team at the Tour of the Alpes (UCI 2.HC). A great pride for Amore & Vita – Prodir!

AN OPPORTUNITY TO BE HONORED – After the convocation of Davide Gabburo in Trofeo Industira e Larciano (UCI 1.HC), the Italian national team directors Davide Cassani and Marino Amadori have now selected another cyclist of Amore & Vita – Prodir for the Tour of the Alpes: Marco Bernardinetti.

The A&V – Prodir’s climber will thus have the important chance of getting to the fore with the Italian national team’s jersey in one of the most representative and prestigious international competitions. A tour with monumental historical importance that has always represented as an exponential reference point for many champions for the upcoming Giro d’Italia.

Marco Bernardinetti is going through a rather favorable moment, as underlined by the A&V – Prodir team’s Sports Director Francesco Frassi. His condition is at the top and the recent performances confirmed it authoritatively: “At the Coppi and Bartali Marco was very strong – explains Frassiin the hardest stage he was a real protagonist, always remaining with the group of the strongest riders composed mainly by athletes of World Tour Teams. In that precise race (the stage of Sogliano al Rubicone) I saw athletes belonging to Professional teams (but also World Tour), who were not able to ride at his level. I’m talking about strong cyclists, who were even placed in the top 15 at the classic Milan – Sanremo. We knew that he could be dominant among the best and so it was. And even later, he went many time so close to success in other races. Therefore I believe that now it’s only a matter of time and we will see him reaching a sensational result. These details give us hope because Marco is a very strong, humble and correct athlete. A real pro who would fully deserve a success”.

“Let’s not forget that among the elite / U23 category, Bernardinetti has taken very important victories. It’s imperative to remember this because for several years he has been one of the strongest and most continuous athletes in Italy – adds team’s founder Ivano Fanini – Unfortunately until today, for one reason or another, and despite an excellent and constant performances shown, he hasn’t yet managed to express himself at the levels that compete him, those to whom we know he could arrive. Probably this will be the right occasion because the blue jersey of the Italian national team has always been something unique, a huge motivational push that cannot be compared to anything else. This is exactly what Marco needed during this period, especially in view of the Giro dell’Appennino to which as a team we aim a lot, having won it last season with Danilo Celano. So I am sure that he will be a fundamental man for Cassani and Amadori and will do everything to not disappoint them, our team and all his supporters “.

PRIDE – Having an athlete in the national team is always a source of immense pride for a team. But seeing him wear the blue jersey of the Italian national team it’s even more exciting, especially for Ivano and Cristian Fanini. “He is actually the second athlete of our squad that this year has been selected into the national Italian team. This represents an amazing value for us. And it’s even more important if you think that Tour of the Alpes – former Giro del Trentino – is undoubtedly one of the most popular and demanding events on the Italian calendar. A race that, as a team, we won already thirty years ago (the G.C. with Santaromita and other stages with Tommasini and Gaggioli), so we particularly want to honor it. We are proud of Bernardinetti, we know all its value and we are sure that he will be a protagonist in compliance with the directives of the Technical Commissioner “concludes the G.M. Cristian Fanini.

Per Amore & Vita – Prodir dalla Svizzera arriva il successo di Freuler

Il ciclista elvetico conquista “l’Inferno di Chablais” e va anche al comando della classifica generale della Coppa di Svizzera

Jan-Andrè Freuler finalmente ha rotto il ghiaccio! Il nipote dello storico velocista Urs Freuler, ancora oggi ricordato come uno degli sprinter e pistard più forti di tutti i tempi, ha conquistato ieri in Svizzera, nel Canton di Vaud,  la 4° edizione de L’Enfer du Chablais. Per Freuler che già aveva raggiunto piazzamenti degni di nota in questo ultimo mese, si tratta del 1° successo stagionale in maglia Amore & vita – Prodir. Una vittoria che lo proietta anche in testa alla classifica generale della Coppa di Svizzera.

Siamo contenti per questo risultato, e facciamo i nostri complimenti a Jan – afferma il G.M. Cristian Fanini – è un punto di partenza per traguardi molto più prestigiosi per lui e per tutto il nostra squadra. Ad ogni modo L’Enfer du Chablais è stata una corsa molto impegnativa e spettacolare. Un vero ‘inferno, come dice il nome stesso della corsa, stile classiche del nord e Jan ha saputo correre in modo perfetto. Tra l’altro questa vittoria arriva nel giorno del compleanno del nostro sponsor Giorgio Pagani di Prodir e Premec, quindi ha tutto un sapore molto particolare. La vittoria la dedichiamo a lui, con la speranza che sia la prima di tante”.

Alle spalle di Freuler sono giunti nell’ordine gli svizzeri Timo Guller, Jonathan Russo e Dylan Page.

Il team Amore & Vita – Prodir tornerà in azione domenica 22 Aprile al Giro dell’Appennino. Nel frattempo occhi puntati su Marco Bernardinetti da oggi impegnato con la nazionale italiana al Tour of the Alpes.

English version:

Amore & Vita – Prodir: Freuler takes the “Hell” in Switzerland
The Swiss cyclist conquers “Hell of Chablais” and also leads the overall classification of the Swiss Cup

Jan-Andrè Freuler finally broke the ice! The nephew of the historic sprinter Urs Freuler, still remembered as one of the strongest sprinter and pistard of all time, won the 4th edition of L’Enfer du Chablais yesterday in Switzerland, in the Canton of Vaud. For Freuler who had already achieved noteworthy placings in this last month, it is the first success of the season in A&V – Prodir jersey. A victory that also projects him at the top of the overall standings of the Swiss Cup.

We are happy for this result, and we congratulate Jan – says G.M. Cristian Fanini – is a starting point for much more prestigious goals for him and for all our team. In any case, L’Enfer du Chablais was a very demanding and spectacular race. A true ‘hell’, as the name of the race itself, a classic northern style race and Jan has been able to managed it perfectly. Among other things, this victory arrives on the birthday of our sponsor Giorgio Pagani of Prodir and Premec, so it has a very special taste. We dedicate the victory to him, with the hope that it will be the first of many“.

Behind Freuler, beaten in the fines sprint, arrived Timo Guller, Jonathan Russo and Dylan Page.

Amore & Vita – Prodir will be back in action on Sunday 22nd April at the Giro dell’Appennino. Meanwhile, eyes focused on Marco Bernardinetti who will be committed this week in the Tour of the Alpes with the Italian national team.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi