Header ad
Header ad
Header ad

TV: IL 14 APRILE LUCCA PROTAGONISTA A “SERENO VARIABILE”

Sabato 14 aprile alle 17 su Raidue

LUCCA PROTAGONISTA A “SERENO VARIABILE”

Le Mura, i sotterranei, la città vista dall’alto e la tradizione musicale della città al centro della puntata

È tutta dedicata a Lucca la puntata di Sereno Variabile che Raidue trasmetterà domani (sabato 14 aprile) alle 17. Lo storico programma, da quest’anno rinnovato nella formula e condotto da Giovanni Muciaccia, ha scelto di tornare nella nostra città per raccontarla da un punto di vista insolito. La grande tradizione musicale lucchese, la presenza dell’istituto Boccherini e di una manifestazione come il Lucca Classica Music Festival (in programma dal 3 al 6 maggio) hanno infatti offerto agli autori lo spunto per una puntata “speciale” in cui la bellezza delle piazze e dei monumenti viene sottolineata proprio dalla musica.

Spazio quindi a Giacomo Puccini e al suo pianoforte che ha accompagnato le riprese al Museo casa natale Puccini, mentre Muciaccia intervistava il direttore Massimo Marsili. E poi ancora musica (stavolta quella di Boccherini) nella chiesa di Santa Caterina, con le chitarre del Boccherini Guitar Quartet, e in piazza San Michele dove il conduttore ha incontrato Simone Soldati e Marco Cattani, rispettivamente direttore artistico e presidente dell’Associazione Musicale Lucchese, che promuove il Lucca Classica insieme a Teatro del Giglio e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Durante le riprese, fatte alcune settimane fa, la troupe della Rai ha toccato anche la cattedrale di San Martino, soffermandosi davanti a Ilaria del Carretto e al Volto Santo, piazza dell’Anfiteatro e la Torre delle Ore. E poi le mura, dove Muciaccia ha incontrato la Compagnia dei Balestrieri e gli appassionati del tiro della forma, attività sportive e folkloristiche che affondano le radici nella tradizione lucchese. Suggestive (anche per chi a Lucca vive) le immagini girate al Laboratorio di tessitura rustica Maria Niemack, a Palazzo Mansi, dove vedremo all’opera i telai e gli strumenti otto-novecenteschi lì conservati. Immancabile un riferimento alla cucina e ai piatti tipici, con l’inviata Maria Teresa Giarratano, mentre Osvaldo Bevilacqua accompagnerà i telespettatori alla scoperta del vicino borgo di Montecarlo.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi