Header ad
Header ad
Header ad

Il Concerto della Corale polifonica della città spagnola di “L’Alfas del Pi”, a Lucca il 13 marzo

Fondazione Banca del Monte di Lucca e il Baluardo gruppo vocale Lucca
Il Concerto della Corale polifonica della città spagnola di “L’Alfas del Pi”

apre le celebrazioni per il duecentenario di Maria Luisa di Borbone

All’Oratorio di San Giuseppe, in piazza San Martino, martedì 13 marzo alle 17,30

Ingresso Libero

La Fondazione Banca del Monte di Lucca e il Baluardo Gruppo Vocale Lucca presentano martedì 13 marzo,alle 17,30, nell’Oratorio di San Giuseppe in piazza San Martino, il concerto, ad ingresso libero, della corale polifonica della città di L’Alfas Del Pi (Alicante -Spagna).

L’Alfàs Canta è una corale polifonica presieduta da Vicente Arques Cortès (sindaco della città spagnola Alfàs del Pi e deputato presso la Comunità Valenciana e Assessore alla Cultura e Turismo) e diretta dal maestro José Antonio Rubio, che porta a Lucca un programma interamente dedicato alla musica popolare spagnola, accompagnata dalla performance della ballerina Concha Espana, insieme alla pianista Ana Margharetto.

L’iniziativa rientra nel progetto pluriennale di scambi culturali che la Fondazione attua con realtà estere per la promozione di progetti di valorizzazione del territorio e per la creazione di ponti culturali (e quindi sociali, economici, di collaborazione e scambio) con altre realtà. I forti legami di collaborazione e amicizia stretti in questi anni con la città di L’Alfas del Pi in Spagna portano martedì 13 marzo a Lucca questo importante gruppo spagnolo, apprezzato in tutta Europa, con un evento che apre le celebrazioni del duecentesimo anniversario dell’arrivo a Lucca di Maria Luisa, Infanta di Spagna, figlia del Re Carlo IV Borbone e duchessa dal 1817 al 1824.

I legami fra Lucca e la Spagna sono molto stretti. In particolare si fondano su basi storiche, culturi ed economiche, che trovano radici nella concessione della libertà al piccolo Stato di Lucca da parte di Carlo V, Re di Spagna e Imperatore; la protezione spagnola espressa a favore di Lucca fra ‘500 e ‘600; il commercio della seta dalla Repubblica di Lucca giunto in tutta Europa e anche in Spagna, la musica di Boccherini e Puccini, i poemi di Cervantes e dell’Ariosto, sono tutti ponti culturali che si sono rinsaldati nell’800 con la presenza a Lucca di Maria Luisa di cui ricorre il bicentenario.

L’evento si inserisce anche nell’ambito dell’iniziativa “Sui sentieri della musica”, creata da Elio Antichi e giunto alla 16^ edizione e gode del patrocinio del Comune di Lucca.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi