Header ad
Header ad
Header ad

AMORE & VITA – Prodir | Arrivata la nuova FUJI SL 1.1

AMORE & VITA – Prodir | Arrivata la nuova FUJI SL 1.1

  • 695 grammi di altissima tecnologia! Frassi: “Con queste biciclette mi aspetto grandi performance dai miei atleti.

TITAN BIKES – Lo staff di Amore & Vita- Prodir, è stato ospite in questi giorni del distributore elvetico del marchio Fuji, TITAN Bikes, per il ritiro delle nuove specialissime biciclette del brand Americano con oltre 100 anni di storia.

Il “padrone di casa”, Prof. Anton Schnetzer, titolare di Fuji Svizzera, ma soprattutto medico-chirurgo di fama internazionale che ha nel ciclismo la sua più grande passione, ha accolto con estremo entusiasmo e disponibilità Francesco Frassi (Head of Sports Direction di A&V | Prodir) ed i meccanici del team, guidati dall’esperto Moreno Bardini (ex storico costruttore di telai, che con oltre 40 anni di esperienza in campo professionistico è stato il meccanico di moltissimi grandi campioni e fino alla scorsa stagione in forza alla Wilier), presentando con grande passione i nuovi modelli che accompagneranno la stagione 2018 di Amore & Vita – Prodir e seguendone addirittura il montaggio.

Il team userà i modelli Norcom per la crono e Transonic 1.1 e SL 1.1 per la strada. Ed è proprio su questo ultimo modello che l’azienda statunitense punta fortemente.

Sono orgoglioso di questa partnership” spiega Schnetzer. “I nostri atleti avranno il meglio del meglio, come il modello SL 1.1 che è nato dalla ricerca di creare una delle bici più leggere al mondo. Quando ogni grammo conta, l’ingegno segue. la SL offre un peso di soli 695 g senza compromettere la rigidità del telaio. Una classe d’elite che sta elevando le bici da strada Fuji a un livello superiore”.

E ORA AVANTI A TUTTA – Soddisfattissimo il D.S. Frassi: “Ringrazio il Prof. Schnetzer, Christian Reinhart, Armin Von Hoogstraten e Marchetti dell’ospitalità, per tutto quello che ci hanno mostrato e per quello che ci metteranno a disposizione. Queste bici sono fantastiche. Ora non ci resta che pedalare e mi aspetto dai miei atleti risultati sorprendenti. Con un equipaggiamento di questo livello non potranno proprio sbagliare”.

English version:

AMORE & VITA – Prodir | the new Fuji bikes arrived

  • 695 grams of the highest technology!

Frassi: “With these superlight machines I expect just amazing performances from my riders”.

TITAN BIKES – The staff of Amore & Vita-Prodir, has been hosted by TITAN BIKES (Fuji Swiss distributor), for the withdrawal of the new very special bikes made by the American brand with over 100 years of history.
The “
landlord“, Dr Anton Schnetzer, owner of Fuji Switzerland (but above all internationally renowned doctor-surgeon, who has in cycling his greatest passion), welcomed with extreme enthusiasm and availability Fracesco Frassi (Head of Sports Direction of A & V| Prodir) and the team mechanics, led by the expert Moreno Bardini (who with over 40 years of experience in the professional field was the mechanic of many great champions), presenting with great passion the new models that will be used in 2018 season by the team Amore & Vita – Prodir. The team will use Norcom models for the chrono and Transonic 1.1 and SL 1.1 for the road. And it is precisely on this latest model that the US company strongly aims.

The team will use Norcom for the TT, Transonic 1.1 and SL 1.1 for the road. And it is precisely on this latest model that the US company strongly aims.

“I am proud of this partnership,” explains Schnetzer. “Our athletes will have the best of the best, such as the SL 1.1, a model that was born from the quest to create one of the lightest bikes in the world. When every gram counts, ingenuity follows. the SL offers a weight of only 695 g without compromising the rigidity of the frame. An elite class that is raising Fuji road bikes to a higher level“.

AND NOW FORWARD – The D.S. Frassi: “I thank Prof. Schnetzer, Christian Reinhart, Armin Von Hoogstraten and Marchetti for the hospitality, for all that they have shown us and for what they will do for us. These bikes are simply fantastic. Now we just have to pedal as fastest as possible. I expect surprising results from my athletes. With equipment of this level they will not be able to make any mistake “.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi