Header ad
Header ad
Header ad

AMORE & VITA – Prodir | Arriva la firma di Mirko Trosino

  • Il corridore di Santa Maria a Monte cerca riscatto dopo due stagioni difficili in casa Wilier: “Sono ottimista, e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura a fianco di chi da anni crede in me”

 

IL MERCATO – Continua imperterrita la campagna acquisti di Amore & Vita – Prodir. Colpi di mercato importanti che sono andati a rafforzare indiscutibilmente l’organico 2018 del team diretto da Frassi e Giorgini.

Dopo l’approdo degli svizzeri Freuler e Stussi, ed ultimamente del laziale Antonio Zullo, proveniente dalla scuola di Franco Chioccioli e considerato uno degli scalatori più interessanti e promettenti d’Italia, tocca ora al poderoso atleta classe ’92 Mirko Trosino.

TALENTO PURISSIMO DA RILANCIARE – Trosino è un corridore che nelle categorie juniores ed under 23 (su strada e cronometro) era stato tra i più forti e vittoriosi del panorama ciclistico italiano. Considerato un fenomeno da sicuro avvenire, il ventiseienne passista –scalatore pisano, ha dovuto affrontare due anni tormentati da prima problemi fisici e poi da altre difficoltà di carattere tecnico che ne hanno irrimediabilmente compromesso il rendimento. Un odissea  fortunatamente volta al termine e adesso per Trosino è l’ora del riscatto.

 

ARABA FENICE –  Proprio come l’uccello mitologico noto per il fatto di rinascere dalle proprie cenerei, anche Trosino deve ripartire quasi da zero con nuovi stimoli e  motivazioni dopo le problematiche stagioni al team Professional Wilier Triestina e  ritrovare quel senso della vittoria che da sempre è nel suo DNA. Un imprinting da finisseur di altissimo livello che è stato il suo marchio di fabbrica nelle categorie giovanili, dove Mirko ha raggiunto risultati prestigiosi come il  posto al Mondiale Juniores e una decina di vittorie da under 23, tra cui spiccano la tappa di Lonato del Garda al Giro d’Italia Baby e la classica toscana di fine stagione, G.P. Ezio del Rosso.

Amore & Vita – Prodir crede ciecamente in questo talento e ha deciso di concedergli l’opportunità di rilanciarsi  e ritrovare se stesso per tornare ad essere quell’atleta che tantissime volte ha incantato gli appassionati di ciclismo con la sua classe in bicicletta e con le “sparate” negli ultimi chilometri che così tante gioie gli hanno regalato in passato.

ALL IN – Per Fanini è l’ennesima scommessa da vincere: “Trosino non è solo uno degli atleti stilisticamente più belli in bicicletta, è anche un grande talento che per molte ragioni purtroppo non ha potuto rendere come tutti si aspettavano – spiega Fanini – lo seguo da quando era juniores e non nascondo che sia io che mio padre l’avremmo voluto nel team già anni fa. Quindi questa sarà una bella sfida anche per noi. So che molto dipenderà da lui e dalla sua fame di successi, però qui troverà l’ambiente giusto e sicuramente arriveranno di conseguenza anche i risultati. Noi ci crediamo e siamo convinti che sarà una delle sorprese più interessanti del 2018 e non una delusione”.

Mirko Trosino è giunto ad un bivio importante e questa dovrà essere inevitabilmente la stagione più importante della sua carriera.

Il d.s. Francesco Frassi che lo ha voluto fortemente nella sua squadra ha le idee molto chiare a riguardo: “Siamo molto felici di dare il benvenuto a Mirko nel nostro organico – spiega il D.S. – è un ennesimo rinforzo per noi. Voglio ricordare comunque che nel 2017 Trosino nonostante abbia corso pochissimo, è riuscito ad arrivare 2°nella tappa regina del Tour of China II e anche 2° nella classifica generale alle spalle di Kevin Rivera del team Androni Giocattoli. Quindi nonostante le poche occasioni a sua disposizione, ha ugualmente dimostrato di avere le carte in regola per primeggiare. Chiaramente se si considerano i risultati del passato, quando era nel giro nazionale e molto apprezzato anche da Davide Cassani e da tutti i telecronisti di Rai Sport, si capisce che qualcosa non è andato negli ultimi due anni. Però i problemi al tendine d’Achille che l’hanno tenuto fermo quasi un anno (dal Maggio 2016 al Maggio 2017) sono ormai fortunatamente risolti, e adesso ha bisogno solo di tanta fiducia e stimoli. Due cose estremamente fondamentali che qui da noi troverà per fare quel salto di qualità che tutti ci aspettiamo”.

LA FIDUCIA – “Quella che da parte di tanti mi è mancata fino ad oggi. Qui riesco a percepirla a pelle e questo mi da forza. Finalmente sono sereno e posso pensare solamente a fare risultati e ripagare chi davvero ha dimostrato di credere in me” conclude  Trosino.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi