Header ad
Header ad
Header ad

LUCCA COMICS & GAMES 2017: UNA DELLE EDIZIONI MIGLIORI DI SEMPRE

Si è appena conclusa la 51ª edizione di Lucca Comics & Games, la più grande manifestazione italiana dedicata all’intrattenimento, che anche quest’anno conferma il suo grande successo a livello nazionale e internazionale, con una delle edizioni migliori di sempre: 700 espositori, 90 location all’interno delle Mura della città toscana, oltre 240 mila presenze da ticketing in cinque giorni.

Non sono solo i numeri a decretare l’ottimo esito della manifestazione, ma anche i tantissimi ospiti di caratura internazionale che hanno preso parte a questa edizione: da Michael Whelan, autore del manifesto, a Robert Kirkman creatore della saga a fumetti di “The Walking Dead”, da Raina Telgemeier a Taiyo Matsumoto, da Gabriele Salvatores ai protagonisti delle acclamate serie “Stranger Things” e “Star Trek: Discovery”, da Salvatore Esposito a Ghali, passando per John Howe, Timothy Zahn, gli italiani Zerocalcare, Gipi, Leo Ortolani, Sio e molti altri ancora.

È stata un’edizione molto seguita anche online: sulla pagina ufficiale Facebook di Lucca Comics & Games negli ultimi 7 giorni ci sono stati in media 800.000 contatti giornalieri, con un picco di oltre 2 milioni di contatti nella giornata del 3 novembre, mentre i live condivisi hanno ottenuto oltre 265.000 visualizzazioni. Instagram ha registrato una crescita del 17% durante i giorni della manifestazione, mentre i tweet dell’account ufficiale sono stati ritwittati oltre 5.000 volte.

Oltre ai grandi ospiti, il mondo dell’illustrazione e del fumetto è stato celebrato anche con le mostre, letteralmente prese d’assalto dal pubblico: dal realismo immaginario dell’artista fantasy americano Michael Whelan alle opere del maestro del manga Tayo Matsumoto e i fumetti sull’adolescenza di Raina Telgemeier, e poi ancora Igort, Sio, Federico Bertolucci.

Speciali sono stati anche gli showcase, durante i quali i fan hanno potuto osservare dal vivo gli artisti al lavoro, e i comics quiz che hanno messo il pubblico alla prova con domande sui personaggi e gli autori del mondo del fumetto più amati. Grande spazio alla narrativa fantasy con ospiti molto amati dal pubblico tra cui Licia Troisi, protagonista come ogni anno a Lucca Comics & Games, e il romanziere e sceneggiatore premio Bancarella Matteo Strukul. E se fumetto e letteratura fantasy fanno spettacolo, il pubblico dimostra di apprezzare: successo unanime per “Una ballata per Corto Maltese, adattamento teatrale del leggendario album di Hugo Pratt “Una ballata del mare salato”, a 50 anni dalla pubblicazione, così come l’ormai tradizionale format lucchese di “Voci di mezzo”, entrambi al Teatro del Giglio, il teatro di Giacomo Puccini.

Ottima accoglienza anche per il mondo del gioco da tavolo con il torneo di D&D Epic, il ritorno d Magic the Gathering e l’arrivo a Lucca di CoolMiniOrNot, azienda internazionale di miniature.

Ricco di novità il programma dell’Area Movie, a cura di QMI- Stardust, che ha portato Netflix per la prima volta a Lucca Comics & Games con due eventi di grande successo acclamatissimi dai fan. Protagonisti sono stati Natalia Dyer, Charlie Heaton, Joe Keery e Linnea Berthelsen, dal cast della nuova stagione di “Stranger Things, e Sonequa Martin-Green, Jason Isaacs, Shazad Latif e il produttore esecutivo Aaron Harberts, della serie “Star Trek: Discovery. Tra gli ospiti, i registi Luca Miniero e Enzo D’Alò, gli attori Simone Liberati e Pietro Castellitto, protagonisti del film “La profezia dell’armadillo” tratto dall’omonima graphic novel di Zerocalcare. La sezione cinematografica ha portato in totale 17 ospiti, 19 proiezioni e 15 appuntamenti tra anticipazioni esclusive, panel e attività speciali per il pubblico. Tantissimi sono stati gli spettatori che hanno affollato le sale e che hanno visitato l’hub Netflix e l’area sotterranea dedicata a proprio a “Stranger Things”, il padiglione Warner Bros. in piazza San Michele e l’area Fox Tv in piazza Anfiteatro e gli stand al Loggiato Pretorio.

I cosplayer sono stati parte vitale e colorata dello spettacolo, con parate, concorsi e raduni spontanei per tutti i 5 giorni, e con la loro energia e il loro entusiasmo hanno riscaldato l’atmosfera come ogni anno: tra i momenti più seguiti, la parata militare a tema “Call of Duty”, con tanto di veri mezzi bellici della Seconda Guerra Mondiale, realizzata per celebrare il lancio dell’ultimo videogioco Activision.

A proposito di videogiochi, il pubblico si è concentrato soprattutto all’interno dei padiglioni dedicati ai titoli del momento, tra cui Call of Duty: WWII e Destiny 2 di Activision e al padiglione Nintendo per la versione finale di SuperMario Odyssey. Presente per la prima volta in Italia lo store ufficiale Blizzard, che ha portato Overwatch, Heroes of the Storm e una locanda a tema Heartstone. Location completamente dedicata al gaming competitivo, la chiesa di San Romano, la Esports Cathedral, ha visto competere giocatori professionisti provenienti da tutto il mondo per un montepremi di oltre 37.000 euro. Grazie alle dirette streaming, i tornei di “Starcraft: Remastered“, “Quake Champions” e “Overwatch” sono stati seguiti da una vastissima platea internazionale. Tra le grandi installazioni che hanno attirato le fotocamere dei visitatori, la Piramide di “Assassin’s Creed: Origins” di Ubisoft e la grande piattaforma di World of Tanks di Wargaming.

La Japan Town, il quartiere del meraviglioso centro storico lucchese dedicato interamente all’arte e alla cultura nipponica ha festeggiato i suoi 10 anni registrando un’ottima affluenza; nell’area Junior dove i visitatori più piccoli e le loro famiglie hanno potuto partecipare ad eventi tematici, incontrare l’illustratrice Arianna Papini, giocare con i Lego e con le carte e i videogiochi di Pokémon e immergersi nelle atmosfere di Harry Potter.

Da non dimenticare il programma music con un’offerta di generi diversi che hanno saputo accontentare gusti differenti, da Ghali, il talento italiano da oltre 60 milioni di visualizzazioni, alla regina delle sigle Cristina D’Avena passando per gli iconici Oliver Onions.

L’appuntamento è per l’edizione 2018.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi