Header ad
Header ad
Header ad

LuccAutori 2017 – Il programma di sabato 7 ottobre con MAURIZIO NICHETTI E GIANCARLO GOVERNI

LUCCAUTORI 2017 – XVI PREMIO RACCONTI NELLA RETE

 

SABATO 7 OTTOBRE  Ore  10  Sala Conferenze Villa Bottini

“Occasioni Tobiniane” , in collaborazione con Fondazione Mario Tobino

Incontro con  il giornalista e autore televisivo GIANCARLO GOVERNI  “Totò- vita, opere e miracoli” (Fazi editore)

A cinquant’anni dalla scomparsa del Principe della risata, questo libro  ricostruisce la vita pubblica e privata di Totò. Partecipano gli studenti della scuole superiori di Lucca.

SABATO  7 OTTOBRE Ore 16,30 – Villa Bottini

LuccAutori presenta in anteprima nazionale il cortometraggio “LA PARTITA” di Giorgio Marconi vincitore della sezione corti del Premio Racconti nella Rete 2017”. Prodotto da LuccAutori e Scuola di Cinema Immagina di Firenze. Regia di Giuseppe Ferlito. Saranno presenti l’autore e gli attori Pier Ferruccio Rossi, Letizia Toni e Lorenzo Provvedi.

A seguire la proiezione in anteprima del trailer del film LA NOTTE CHE VERRA’ di Luca Martinelli, una produzione indipendente realizzata sul Lago Maggiore, tra Verbania e Canobbio. Luca Martinelli, regista e autore del soggetto, è un videomaker professionista ed ha al suo attivo numerose collaborazioni con importanti emittenti. Lavora nel settore dello spettacolo e della moda ed ha realizzato molti videoclip promozionali. Le musiche sono di Dino Mancino.

Ore 17.00 – Sala Conferenze Villa Bottini

Presentazione dell’antologia dei vincitori del premio letterario “Racconti nella Rete 2016” a cura di Demetrio Brandi (Nottetempo).

Maria Elena  Marchini incontra gli scrittori Alessia Chiappini, Claudia Dalmastri, Piero Fittipaldi, Gloria Fontanive, Sofia Genova, Pierpaolo Grezzi, Vincenzo Letizia, Caterina Luceri, Lidia Mancuso, Ugo Mauthe, Nicola Mele, Giangiacomo Tedeschi, Graziano Zambarda.

Alessia Chiappini riceverà il Premio Buduàr per il migliore racconto umoristico. Consegnano il premio Alessandro Prevosto,  Marco De Angelis e Dino Aloi.. La scultura è opera dell’artista Laura Lapis.

Letture a cura di Cinzia Iacono, Ines Lonigro e Carmen Verde. Con la partecipazione di Francesca Costantini.  Intervento musicale di Giuseppe Sanalitro.

Il “Premio Buduàr” è nato dalla scorsa edizione con l’intento di stimolare e incentivare nuovi autori umoristici. Il premio viene infatti assegnato dalla rivista online “Buduàr, Almanacco dell’Arte leggera” all’autore che, tra quelli in concorso, abbia scritto il migliore racconto umoristico. Per l’edizione 2017 di “Racconti nella Rete” il “Premio Buduàr” è stato assegnato ad Alessia Chiappini per il racconto “Buca”.

Il “Premio Buduàr”, che viene consegnato nell’ambito del concorso “Racconti nella Rete” all’autore del migliore racconto umoristico, è una scultura appositamente ideata e realizzata dall’artista Laura Lapis.  L’opera rappresenta il divano, simbolo della rivista “Buduàr, Almanacco dell’Arte leggera” interpretato ed adattato per “Racconti nella Rete”.

Per realizzare la scultura la scelta è ricaduta sull’ardesia, pietra estratta in Liguria e tipica dell’architettura ligure medievale (portali, stemmi, meridiane) e familiare per l’utilizzo nelle scuole nella fabbricazione delle comuni lavagne.

Laura Lapis, umbra di adozione ligure, nasce come grafica e diventa illustratrice umoristica.

Ha realizzato il biglietto d’auguri più lungo del mondo(5mt x 32mt) che è presente sul Guinness dei Primati. Ha una lunga esperienza nel settore dei gadgets.  Ha curato vari eventi di settore tra cui Il Premio Salemi Disegnatori Umoristi Non Professionisti (1991/93), Mondografico (Lingotto, Torino, 1994), weekend degli umoristi (1994/96), Comic Work Shop (Viterbo, 1995), e altre mostre del settore in Fiera di Milano. Inoltre ha seguito il lancio e lo sviluppo per il primo anno della “Strip più lunga del mondo” (1996).

Dagli anni 2000 ha iniziato a sperimentare la lavorazione della pietra.

Ore 18 – Sala Conferenze Villa Bottini

MAURIZIO NICHETTI  presenta  “ Autobiografia involontaria” (Bietti Heterotopia)

“….Io ho cercato in tutti i miei film, di trasmettere storie e di raccontare personaggi, ma soprattutto di descrivere emozioni. Quel mare di emozioni che ognuno di noi vive sin dalla nascita e alle volte riaffiorano, come e quando vogliono, dentro un pensiero, un’inquadratura, una pagina di libro” M. Nichetti.Con la partecipazione di Giancarlo Governi ed Ennio Cavalli.

Conduce Maria Elena Marchini.

 

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi