Header ad
Header ad
Header ad

Queens’ Cavalcade, le bellezze della Versilia viste dalle due ruote

Le bellezze della Versilia viste dalle due ruote: un tour incantevole per la prima giornata di gara

E’ufficialmente partita la Queens’ Cavalcade 2017, portando il sole sulle spiagge della Versilia; i bikers provenienti da più parti del mondo hanno infatti aperto l’avventura italiana con un ‘pronti – partenza – via’ dal prestigioso Hotel Villa Ariston di Lido di Camaiore.

Dopo la cerimonia di riconsegna del Queens’ Trophy dalle mani del campione in carica 2016 Stefano Sala, la competizione ha avuto inizio alle ore 9 in punto di mercoledì mattina.

I concorrenti in sella alle loro ‘Regine’ hanno inaugurato questa prima giornata con un percorso molto impegnativo, denso di storia, cultura e paesaggi mozzafiato. La prima tappa è stata Torre del Lago Puccini dove era previsto un controllo a timbro, proprio di fronte alla casa del più celebre compositore italiano, Giacomo Puccini.

Con la musica dei motori nelle orecchie il gruppo ha lasciato le rive del Lago di Massaciuccoli per dirigersi verso Piazza dei Miracoli, che ha deliziato i numerosi stranieri con la bellezza senza tempo della torre pendente più famosa al mondo.

Dal fascino di Pisa le moto hanno raggiunto Lucca, conquistando le mura medievali che circondano la città; tappa successiva la suggestiva Pietrasanta, da tutti conosciuta come la ‘Piccola Atene’ per i suoi tesori artistici, le fonderie d’arte e le sculture a cielo aperto. In Piazza Duomo i motocilcisti sono stati accolti dall’Assessore allo Sport Andrea Cosci, che ha fatto gli onori di casa offrendo loro del marzapane, il dolce tipico della città.

Con un occhio al cronometro e un sguardo al paesaggio è iniziata la salita fino alle cave di Arni, uniche per il loro bianco abbagliante tanto amato da Michelangelo e set cinematografico dei più avvincenti film d’azione. Sui passi di James Bond i nostri motociclisti hanno affrontato la discesa a valle fino a Forte dei Marmi, con una sosta obbligata al Fortino di Piazza Garibaldi.

Stanchi ma appagati da tanta bellezza, i partecipanti hanno trovato ristoro nel seicentesco Chiostro di S.Agostino, con i sapori tipici della cucina locale e celebrato i vincitori delle due classi di questa prima giornata.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi