Header ad
Header ad
Header ad

Amore & Vita – Selle SMP – Fondriest AL TOUR DI SLOVACCHIA

DOPO LA VITTORIA DI FICARA IN FRANCIA SI CERCA UN NUOVO SUCCESSO DI PRESTIGIO.

UN TEAM D’ASSALTO Il Tour of Jura ha confermato una cosa: che il team Amore & Vita – Selle SMP – Fondriest è sempre pronto ad ogni sfida. Pronto a lottare, a dare battaglia e spettacolo in ogni paese e circostanza. Il team diretto da Francesco Frassi ha confermato di sapersi distinguere ad alto livello quando conta. E’ una questione di fatti e non di parole. Lo ha dimostrato in Italia e anche all’estero. Ad oggi il team resta l’unico ad aver conquistato un successo nel nostro paese tra le squadre Professional e Continental ma oltre a questo, gli atleti hanno sempre brillato ad ogni competizione cogliendo ottimi piazzamenti, eccezion fatta per un paio di corse ad inizio stagione (Donoratico e Laigueglia). Per questo Tour of Slovakia il team è pronto per dare battaglia. Ci sono diversi atleti in condizione ed in grado di primeggiare. A comandare le file ci sarà Pierpaolo Ficara, vincitore già di tre gare in questa prima parte di stagione, alcune di queste criticate da pochi che purtroppo dimostrano di non intendersi assolutamente di ciclismo (visto che oggi è difficile vincere in qualsiasi parte del mondo) ma valorizzate poi, qualora ce ne fosse stato il bisogno, dal successo in terra francese, dove il portacolori di A&V ha battuto atleti importanti di squadre Professional. Oltre al talento di Canicattini Bagni ci saranno Marco Bernardinetti, Marco Zamparella, Uri Martins ed il duo albanese Redi Halilaj e Besmir Banushi. Un team “d’assalto” insomma, che saprà lottare su ogni percorso per cercare un ennesimo successo di questa annata fino ad oggi straordinaria.

SENZA PAURAQuando impari a correre in Africa, in Cina, in Messico poi non ti fa più paura niente. A prescindere di ciò che possa pensare certa gente, queste trasferte, a cui noi diamo molta importanza per la crescita dei nostri ragazzi, ci insegnano sempre molto e ci fortificano” spiega Francesco Frassi. Ed aggiunge: “Esattamente un anno fa eravamo nel reparto di terapia intensiva in un ospedale di Filadelfia, a lottare speranzosi che Pierpaolo Ficara potesse tornare almeno in perfette condizioni fisiche. Io e Cristian Fanini abbiamo vissuto ogni drammatico momento al suo fianco e sappiamo cosa ha passato. Quindi oggi vederlo trionfare ci da una soddisfazione talmente grande da non potersi spiegare con semplici parole. Anche per questo i suoi successi hanno un valore aggiunto e del tutto speciale. Detto questo, oggi la nostra squadra può contare oltre a lui, anche su diverse altre pedine importanti come Zamparella, Bernardinetti, Halilaj e Martins ed al Tour of Slovakia partiremo consapevoli del nostro valore e determinati fino alla fine. Ci dispiace non poter contare su l’altro nostro leader Danilo Celano per questa corsa, perché a causa di una brutta caduta in Albania dovrà stare a riposo ancora qualche giorno ma lo rivedremo presto in sella più forte e determinato di prima”.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi