Header ad
Header ad
Header ad

Campionati Italiani Paralimpici di Atletica Leggera, triplete per Stefano Gori.

Si sono svolti questo fine settimana i Campionati Italiani FISPES di atletica leggera paralimpica nello Stadio Lancellotta di Isernia.

Due giorni intensi di gare, con oltre trenta società sportive da tutta Italia, dove l’atleta lucchese è stato protagonista nelle sue tre discipline preferite, 100 metri, 200 metri e 400 metri piani.

Con temperature estive, il sabato mattina comincia con le gare più corte, sui 100 metri; in diretta su RaiSport, Gori affronta la finale nel modo giusto e vince lo sprint, aggiudicandosi la medaglia d’oro.

Nel pomeriggio l’impegno si sposta nel “giro della morte”, i 400 metri piani. In accordo con l’aspettativa per quanto riguarda il tempo cronometrico, Gori completa il giro di pista e, dopo una gara difficile e sofferta, giunge al traguardo in prima posizione tra gli applausi del pubblico.

Gremite le tribune, con oltre mille spettatori e tanti bambini a fare da cornice allo spettacolo sportivo.

A fine della corsa, i bambini e i ragazzi delle scuole sono arrivati a fare varie domande all’atleta e alla sua guida, un’intervista improvvisata e simpatica, conclusa con qualche autografo.

La domenica è dedicata alle sfide sui 200 metri. Gori scende in pista nella terza serie, dove ancora una volta si ritrova protagonista: dopo una partenza non tra le migliori, recupera bene il ritmo gara e all’uscita della curva riesce a prendere la testa della corsa, alla quale rimane fino alla vittoria finale.

Sul podio insieme a Stefano anche le due guide che si sono alternate nelle gare: Francesco Niccoli e Patrizio Andreoli.

Tre ori per Gori in questo fine settimana, che si sommano a tutti quelli vinti nei suoi 21 anni di attività agonistica, raggiungendo un totale di 71 titoli italiani assoluti.

Stefano ringrazia tutti i sostenitori e vuole ricordare con queste vittorie la perdita di un caro amico, Giuseppe Lucchesi, ex presidente del Centro Sportivo Italiano di Lucca.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi