Header ad
Header ad
Header ad

STEFANO MARTINELLI AL RALLY “SALENTO” IN CERCA DI UN NUOVO ALLUNGO

STEFANO MARTINELLI AL RALLY “SALENTO” IN CERCA DI UN NUOVO ALLUNGO

Dopo la tattica gara del rally Adriatico, e l’aver consolidato la propria leadership tricolore, il pilota barghigiano andrà al debutto nella gara pugliese cercando di proseguire la striscia positiva che lo accompagna da inizio stagione.

Al suo fianco l’esperta Giancarla Guzzi, in luogo di Pietro Brugiati, infortunatosi ad una mano.

29 maggio 2017

Quinto appuntamento tricolore stagionale per Stefano Martinelli, affiancato da Giancarla Guzzi, questo fine settimana, al 50° Rally del Salento, a Lecce, gara alla quale sarà al debutto assoluto.

Sempre più leader del Campionato Italiano R1 ed anche del Suzuki Rally Trophy, Martinelli arriva sul “tacco d’Italia” con il preciso, doppio obiettivo di consolidare la propria posizione al comando ed anzi, mettere già una seria ipoteca per il titolo.

Il pilota barghigiano, si é trovato all’ultimo a dover sostituire l’abituale copilota Pietro Brugiati in quanto quest’ultimo si é reso indisponibile per l’infortunio ad una mano, appunto sostituito da Guzzi, copilota di grande esperienza, la quale saprà certamente assecondare il driver in una gara così delicata.

Con la Suzuki Swift della Europea Service, Martinelli e Brugiati hanno quindi davanti un impegno estremamente delicato, costituito da una parte dal particolare percorso del rally salentino, strade ricche di insidie che non hanno mai conosciuto prima, e dall’altra dal dover far fronte ad un sicuro attacco da parte dei più diretti avversari, certamente decisi a non mollare.

I portacolori della GR Motorsport, sono al comando della classifica del Campionato Italiano R1 con 13 punti di vantaggio sul secondo e nel Suzuki Rally Trophy, sono davanti di 13 punti sul più diretto inseguitore due posizioni di favore che dovranno essere consolidate.

Il commento di Stefano Martinelli: Posti bellissimi, un mare stupendo e gara altrettanto bellissima. Una gara che però me l’hanno solo raccontata i molti colleghi che l’hanno corsa, mettendomi in guardia sulle tante insidie che nasconde. Sarà un compito davvero delicato, il nostro, faremo da lepre sia per il tricolore che per il monomarca Suzuki, dove gli avversari non partiranno sicuramente per fare una passeggiata. Con l’aiuto di Giancarla Guzzi cercheremo di provarla al meglio, considerando tanti fattori, possiamo sicuramente affermare che qui ci si gioca una fetta importante della stagione, proprio perché é un rally a noi sconosciuto. Vediamo, dovremo essere molto tattici, soprattutto avere il pensiero ai campionati e non alla singola prestazione”.

La corsa svilupperà in due tappe previste sabato 3 e domenica 4 giugno con partenza e arrivo in piazza Mazzini a Lecce e andrà a coprire una lunghezza complessiva di 747,90 km di cui 171,94 a definire i 14 tratti cronometrati frutto di un perfetto mix tra tradizione e innovazione. Base della manifestazione sarà il centro sportivo “La Conca” di Muro Leccese che ospiterà la direzione gara, la segreteria, il centro cronometraggio e la sala stampa ma anche i riordinamenti e il parco assistenza. Alle 20,00 di venerdì 2 giugno la bandiera di partenza sventolerà da Lecce con i concorrenti che raggiungeranno Muro Leccese per il riordinamento notturno dal quale usciranno sabato mattina 3 giugno alle ore 9.01 per affrontare le prime otto prove speciali: Martignano da ripetere tre volte, Santa Cesarea e Miggiano da affrontare due volte e in chiusura di giornata la “super prova speciale” sul circuito La Conca, prima dell’arrivo alle ore 20 in piazza Mazzini a Lecce. Domenica la seconda e conclusiva tappa con partenza di primo mattino, ore 6.31 e con la disputa di altri 6 impegni cronometrati, ovvero la triplice ripetizione di Specchia e di Giuggianello. Alle 16.40 l’arrivo finale a Lecce, sempre in Piazza Mazzini con la contestuale cerimonia di premiazione dei vincitori.

Oltre alla competizione tricolore, la mission propria di Stefano Martinelli anche durante la stagione sportiva 2017 e’ quella di onorare al massimo possibile il patrocinio, a titolo non oneroso, concessogli dal Comune di Barga. Al pilota ed alla sua programmazione sportiva di quest’anno è stata di nuovo riconosciuta la grande valenza di comunicatori itineranti in favore del territorio barghigiano in Italia.

Foto: Martinelli in azione (L. D’Angelo)

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi