Header ad
Header ad
Header ad

PLAYOFF: La Lucchese allo scadere fa suo il primo raund con l’Albinoleffe, 1 a 0

LUCCHESE-ALBINOLEFFE 1-0

Lucchese: Nobile, Tavanti, Capuano, Mingazzini (9′ st D’Auria), Fanucchi, Nolé, Bruccini, Espeche, Cecchini, De Feo (25′ st Raffini), Dermaku. A disp. Di Masi, Brusacà, Maini, Merlonghi, Ronchi, Bragadin, Cannoni, Gargiulo, Nottoli, De Martino. All. Lopez.

Albinoleffe: Nordi, Scrosta, Gavazzi, Zaffagnini, Gonzi, Loviso, Mastroianni (29′ st Cortellini), Anastasio, Giorgione, Montella, Di Ceglie (9′ pt Agnello). A disp. Cortinovis, Mondonico, Moreo, Agnello, Dondoni, Nichetti, Ravasio, Guerrieri, Mandelli. All. Alvini.

Arbitro: Sig. Matteo Proietti della sezione di Terni.

Reti: 94′ Bruccini.

Ammonizioni: Agnello, Loviso, Dermaku, Tavanti, Bruccini, D’Auria.

Spettatori: 3200 circa.

Con un gol realizzato all’ultimo secondo del primo atto degli ottavi di finale playoff di Lega Pro, grazie ad una punizione magistralmente battuta da Bruccini, la Lucchese si è imposta sull’Albinoleffe 1 a 0 e adesso aspetta la partita di ritorno che si disputerà mercoledì 24 maggio allo Stadio Fratelli d’Italia di Bergamo alle ore 20 e 30. La sfida fra i rossoneri e bergamaschi è stato sostanzialmente equilibrata ed è stata appunto decisa allo scadere da uno specialista dei calci piazzati qual’è il barbuto Bruccini. Il centrocampista era già stato decisivo nel turno precedente, quando con un bolide dalla distanza aveva portato i suoi sul risultato di parità nella partita giocata e poi vinta ad Arezzo.

La vittoria arrivata ad un soffio dal triplice fischio ha galvanizzato il già gasato tifo rossonero!!! Adesso non ci resta che aspettare la partita di ritorno…

Queste le parole del mister della Lucchese Giovanni Lopez al termine della gara: “Non riesco ancora a realizzare che abbiamo segnato a tempo scaduto, probabilmente avrò bisogno di qualche ora per metabolizzare. Questa e’ una squadra dalle mille risorse e nonostante la grande fatica e la stanchezza nelle gambe e’ riuscita ad avere la meglio su una compagine che e’ alla nostra stessa altezza. E’ stata una partita molto combattuta fisicamente e anche tatticamente. Non spettacolare, ma molto bella per me.”

 

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi