Header ad
Header ad
Header ad

Il Centro Minibasket Lucca piange la scomparsa di Giorgio Giusti

Il Centro Minibasket è vicino alle famiglie Giusti e Nieri per la scomparsa alle prime luci dell’alba di Giorgio Giusti per alcune complicazioni che hanno aggravato il suo quadro clinico durante un ricovero che durava da una decina di giorni. Storico presidente della Pallacanestro Lucca, è stato uno degli uomini che ha contribuito alla crescita e a fare grande il basket lucchese, seguendolo in prima persona e poi dalle retrovie, con una presenza costante.

Giorgio, che avrebbe compiuto 89 anni a novembre, ha dedicato la sua vita alla famiglia e all’impiego in banca per poi avvicinarsi e appassionarsi alla pallacanestro seguendo il figlio Giovanni che tra la fine degli anni ’70 e tutti gli anni ’80 ha giocato anche in serie A a Rimini e a Firenze per poi diventare il capitano della Pallacanestro Lucca. Quella squadra che sotto i marchi de La Vigilanza e della Lucart fece la scalata dalla serie D fino alla B1 passando dalla palestra Bacchettoni al Palatagliate, dove si consumarono derby infuocati contro Viareggio. Con il presidente Carlo Granucci e assieme a Pietro Martinelli, Spartaco Petri, Antonio Bertolucci, Rodolfo Malfatti e Giuseppe Satti, Giorgio Giusti ha fatto parte di una dirigenza che in oltre 15 anni ha conquistato 5 promozioni. E dopo la morte di Granucci fu lui ad assumere il ruolo di presidente fino al 1995.

Intanto ha continuato il suo ruolo di nonno seguendo la crescita sul campo dei nipoti Nicola e Giorgio Nieri – quest’ultimo protagonista sul campo della promozione della Pallacanestro Lucca dalla B alla Dna nel 2012 – e poi ancora di Leonardo Giusti. Una persona burbera all’apparenza ma in realtà molto buona e appassionata, disposta sempre ad aiutare. Un uomo di una profonda onestà intellettuale e dotato di un forte spirito critico, prima di tutto con se stesso e poi con gli altri. Tanto da avere la stima e il rispetto di tutto l’ambiente. Lascia i figli Elisabetta e Giovanni, e i nipoti Nicola, Giorgio, Leonardo, Matilda e Greta.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi