Header ad
Header ad
Header ad

Da sabato il fumetto “The Professor” a “La Magione del Tau” di Altopascio

Inaugurazione alle ore 18.30

Da sabato il fumetto “The Professor”

a “La Magione del Tau” di Altopascio

In mostra copertine e work in progress dei primi numeri

Sarà visitabile da sabato 6 maggio a La Magione del Tau in piazza Ricasoli, 7 ad Altopascio la mostra di tavole del fumetto “The Professor” (Erredi Grafiche Editoriali). Copertine e work in progress dei primi numeri saranno visibili fino a venerdì 2 giugno tutti i giorni dalle ore 17 all’una escluso il martedì.
Sabato, inoltre, a partire dalle ore 18.30 si terrà l’inaugurazione dove sarà presente uno degli artisti che hanno realizzato il fumetto: Riccardo Innocenti che regalerà sketch agli avventori.

Che cos’è “The Professor”? Per prima cosa l’atmosfera, gotica, inquietante. L’ambientazione temporale adatta è quindi l’ultimo quarto del XIX secolo. La società vittoriana. Tra fumi industriali, povertà dilagante, mistero, prostituzione, odori vari. Come se tutto fosse avvolto da una nebbia maleodorante e dove d’improvviso, nell’alta società, Benjamin Love si ritrovi, non a suo agio, tra i lustrini, le luci sfolgoranti e i balli. Ma sotto quelle vesti, “The Professor” annusa il marcio. I personaggi che potrà quindi incontrare in questo luogo e tempo, sono figure conosciute e care sia a un vasto pubblico che alla letteratura. Dalla Regina Vittoria a Conan Doyle (leggi Sherlock Holmes), ai Thughs indiani seguaci della Dea Kalì e attentatori ante litteram a Jack lo Squartatore. Dai primi servizi segreti di Scotland Yard alla guerra di spie, dai nobili e dai ricchi borghesi alla disperazione e alla fame delle grandi masse. Fino ai vampiri, ovviamente, e agli spettri di una Londra misteriosa, per passare alle decadenza di Venezia, ai misteri di Roma, alla corte dello Zar dove si affaccia Rasputin, fino ai dolori dell’imperatrice Sissi e agli intrighi di baviera e di Mayerling. Senza tralasciare la musica di Wagner di cui Benjamin Love è grande appassionato e che lo accompagnerà nelle sue indagini. Un humus epico, dove Benjamin, eroe suo malgrado, pieno di dubbi, costretto all’azione ma sempre riflettendo su ciò che fa, preso in un vortice tra il bene e il male, costretto a scegliere anche quando i confini tra i due non sono così chiari. (Andrea Corbetta, Carlo A. Martigli).

“The Professor” vive grazie a le matite di Andrea Corbetta, Giancarlo Marzano, Giulia Carla De Carlo, Andrea Cuneo, Paolo D’Antonio, Germano Giorgiani, Riccardo Innocenti, Francesco Mobili e Roberto Leoni e ai testi di Carlo A. Martigli e Cristiana Astori.

Riccardo Innocenti nasce a Pistoia nel 1977. Diplomato al Liceo scientifico nel 1996 frequenta dal 1997 al 2000 la Scuola internazionale di Comics di Firenze. In seguito frequenta corsi di disegno dal vero , nudo e pittura a olio. Nel 2009 realizza fumetti per Round Robin, “Don Peppe Diana , per amore del mio popolo”; per il sito de L’ Insonne “Variabile di Felicità “ , su testi di Alessia Di Giovanni, successivamente pubblicato nell’ albo “ Rumori di fondo”( Ed. Arcadia 2012). Nel 2010 su testi di Francesco Matteuzzi realizza i fumetti: “Regina di cuori”, “L’amore al tempo degli emoticon”,inediti; locandina di “Un cuore per il Meyer” e la copertina del libro “Quarto di secolo” di Iacopo Innocenti. Nel 2011 disegna per round Robin “ Libero Grassi- Cara Mafia ti sfido” su testi di Laura Biffi e Gabriele Lupoli. Nel 2012 disegna l’ episodio n. 65 di “Davvero” per il web; la storia de L’ Insonne “ L’uomo che cercava quadrifogli” su testi di Marco Di Grazia, per Verticalismi, successivamente pubblicato nell’ albo “Vemt’Anni” (Ed. Arcadia 2014) Nel 2013 disegna l’ albo Speciale de L’Insonne per Serravalle Noir “ L’ Amore malato” su testi di Alessandro Di Virgilio. Nel 2014 disegna la storia de L’Insonne “ Il volto immortale” su testi di Federico Pantaleonin, per l’ albo “Vent’ Anni”, successivamente pubblicata su Verticalismi; la locandina di “Serravalle Noir 8”; la locandina di “Giallo Pistoia”. Nel 2015 disegna la locandina di “Serravalle Noir 9”; e insieme a Giuseppe Di Bernardo, Giovanni Ballati, Riccardo Pieruccini, la storia “La Beffa di Lucchio”, su testi di Iacopo Innocenti, realizzata “dal vivo”, nell’ ambito della ricorrenza storica dell’ evento a Lucchio.

La Magione del Tau è un’accogliente taverna degustazione situata in piazza Ricasoli 7, nel centro storico di Altopascio in provincia di Lucca, dove si possono assaggiare prodotti artigianali di piccole produzioni legate alla tradizione, e votati all’eccellenza, come salumi, formaggi e carpacci. Oltre a questo vengono proposte serate a tema, aperitivi e “serate fuori schema”, mostre itineranti, aperitivi letterari.

Dove:
La Magione  del Tau
Piazza Ricasoli, 7
Altopascio (LU)
Aperto tutti i giorni escluso il martedì dalle 17 all’una

 

Per info e prenotazioni: +39 392 40 58 337

Pagina Facebookhttps://www.facebook.com/lamagione/?fref=ts

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi