Header ad
Header ad
Header ad

A Porcari inaugura la mostra fotografica di Gusmano Cesaretti

Sabato 6 maggio h.11, alla presenza dell’autore che torna appositamente dall’America, si inaugura nei locali della Biblioteca Comunale di Porcari in Via Roma 121, un omaggio ad un natale illustre, un fotografo di fama internazionale nato a Porcari, che vive e lavora a Los Angeles da oltre 40 anni, Gusmano Cesaretti.

La mostra a cura della Biblioteca comunale e di Riccarda Bernacchi presenta il ritratto nella fotografia di questo grande artista.

Grato a suo padre per avergli regalato la sua prima macchina fotografica, Gusmano Cesaretti emigra alla fine degli anni ‘60 in America, affascinato dal cinema e dai grandi spazi. Raccontare la sua carriera professionale richiederebbe una retrospettiva ampia e dettagliata. Per l’occasione, dalla sua ricca e florida produzione artistica, sono stati scelti alcuni scatti tra diversi periodi storici e luoghi geografici che hanno per soggetto il ritratto: i volti della sciamana nel Mexico meridionale, la bambina del Panguai in Thailandia, l’uomo della strada a Los Angeles, il ragazzo nella periferia di Chicago, il bambino con la pistola in mano a Panama, le donne di East Los Angeles. Ognuno di loro è il particolare racconto di un incontro, di una vita vissuta ai margini. Una storia guardata da vicino, senza paura e senza orpelli dove tutto ciò che conta è l’ascolto dell’altro senza rumore di sottofondo.

BIOGRAFIA – Gusmano Cesaretti, fotografo autodidatta e artista, nato a Porcari e residente a Los Angeles dal 1969. Nel 1970 è stato uno dei primi fotografi a documentare la cultura di strada della East Los Angeles, catturando il suono, la luce e le emozioni della città attraverso la lente della sua macchina fotografica. Ha curato numerose mostre nella sua galleria, fondata a Pasadena (California) nel 1977. Il suo lavoro è stato descritto nel 2010 in un innovativo spettacolo Art in the Streets presso il Museum of Contemporary Art (Los Angeles) coinvolgendo nell’organizzazione importanti writers e scrittori. Nel 2014 ha avviato la pubblicazione di Los Angeles FOTOFOLIO, una rivista di fotografie, esclusivamente in bianco e nero, di fotografi noti e talenti emergenti, nata per stimolare coloro che non riconoscono la fotografia come forma d’arte. Inizialmente distribuita in forma gratuita ad istituzioni nella East Los Angeles e nel South Central, Los Angeles FOTOFOLIO è oggi accreditata in Europa e in Asia. Le fotografie di Cesaretti sono state esposte presso il Los Angeles County Museum of Art, il San Francisco Museum of Modern Art, l’Herbert F. Johnson Museum of Art presso la Cornell University, nella Galleria Roberts & Tilton e nel 2008 ha partecipato ad una grande mostra collettiva dal titolo This Side of Paradise: corpo e Paesaggio a Los Angeles fotografie presso la Biblioteca Huntington, collezioni d’arte e giardini botanici (San Marino). Le sue opere sono presenti nelle collezioni permanenti del Museum of Contemporary Art (Los Angeles) e dello Smithsonian Institution (Washington, DC); edite in importanti libri pubblicati in Giappone, Gran Bretagna, Italia, Messico, USA. Cesaretti ha lavorato a stretto contatto con registi come Michael Mann, Tony Scott e Marc Forster nei film Blackhat, Unstoppable, Nemico pubblico, The Taking of Pelham 123, Quantum of Solace, Miami Vice, Stay, Domino, Collateral, Ali, The Insider, Calore, l’Ultimo dei Mohicani, Manhunter.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi