Header ad
Header ad
Header ad

Lucca Art Fair: va in scena il contemporaneo

Venerdì l’inaugurazione al Polo Fiere di Lucca

Lucca Art Fair: va in scena il contemporaneo

Gallerie, spazi indipendenti, collezionismo, incontri, premi, laboratori, performance, eventi collaterali: torna la seconda edizione della fiera d’arte

Quattro giorni dedicati all’arte contemporanea con gallerie, spazi indipendenti, talks, performance, premi, percorsi curatoriali, focus su collezionismo, laboratori e tanti eventi collaterali. Si svolgerà da venerdì (opening alle 17.30) 5 maggio fino a lunedì 8 maggio la seconda edizione di Lucca Art Fair (www.luccaartfair.it), fiera d’arte contemporanea ideata da Paolo Batoni con l’obiettivo di riconnettere il sistema dell’arte del centro Italia e riconfigurare la Toscana come regione d’eccellenza, in grado di diventare nel tempo protagonista dello scenario artistico nazionale e internazionale.

Realizzato con il patrocinio del Comune di Lucca, della Camera di Commercio di Lucca e in collaborazione con Lucca Crea, la fiera porterà nei padiglioni del Polo Fiere tanta arte contemporanea, suddivisa in diverse sezioni espositive.

A presentare l’evento Paolo Batoni direttore di Lucca Art Fair, Emanuele Vietina e Francesco Caredio, presidente e direttore di Lucca Crea/ Lucca Comics & Games, insieme all’assessore alle attività produttive del Comune di Lucca, Giovanni Lemucchi.

E’ con soddisfazione che Lucca Crea, la società nata dalla fusione tra Lucca Comics & Games e Lucca Fiere & Congressi torna ad ospitare, nella struttura fieristica alle porte della città – sottolinea Emanuele Vietina -, il Lucca Art Fair. La fiera dell’arte contemporanea porta a Lucca alcune delle più importanti realtà galleristiche nazionali e non solo: una iniziativa in crescita che amplia la sua offerta con il programma del Fuori Salone (Lucca In/Off) a cui abbiamo contributo con l’esposizione On Demand di Matteo Nuti. Il Polo Fiere di Lucca Crea vuole essere un crocevia di arte, relazioni e mostre, e la Lucca Art Fair si sposa appieno con le nostre finalità. Miriamo ovviamente nel giro di 4 o 5 anni ad ampliare il calendario, sviluppando nuovi eventi, e realizzando collaborazioni con realtà come Blob Art, per coinvolgere le eccellenze del territorio per realizzare un numero sempre più ampio di appuntamenti a cadenza annuale”.

Una delle iniziative che stanno crescendo di anno in anno – aggiunge Francesco Caredio – e che possiamo ben dire che si sposa perfettamente anche con Lucca, una città d’arte, ricca di storia ma aperta anche alla modernità e che ha dimostrato di apprezzare un evento di questa portata”.

Con soddisfazione possiamo dire finalmente che la struttura del Polo Fiere – ha evidenziato Giovanni Lemucchi -, dopo il risanamento che abbiamo operato e grazie alla fusione con Lucca Comics & Games, può finalmente essere uno spazio espositivo al servizio della città, come dimostra questo evento tutto dedicato all’arte contemporanea”.

Ringrazio Lucca Crea – ha concluso Paolo Batoni – per la collaborazione e il Comune che ha inserito la manifestazione nel programma Vivi Lucca. Lucca Art Fair mira ad accrescere sempre di più la collaborazione con la città e con il territorio. Fra le novità di quest’anno infatti abbiamo realizzato una serie di eventi che insistono sul centro storico, dando vita ad un piccolo festival denso di momenti ed emozioni”.

A una Main Section composta da gallerie storicizzate si affiancheranno tre aree dal sapore più sperimentale a cura di Lorenzo Bruni. Ci saranno infatti una Temporary Art Zone costituita da gallerie d’arte contemporanea impegnate nella ricerca di linguaggi innovativi, un’inedita sezione intitolata Letture Critiche e una nuova area Overcoming Projects, dedicata agli spazi indipendenti. Non mancherà inoltre uno spazio riservato all’editoria d’arte. Tra le novità di quest’anno il Premio Lucca Art Fair rivolto agli artisti under 35, presentati dalle gallerie in fiera e l’appuntamento di sabato con l’Art Night: un’apertura prolungata fino alle ore 23, dedicata alle performance degli spazi no profit dell’Overcoming Projects, tra cui una performance sonora diSteve Piccolo e Gak Sato, a cura di E IL Topo Milano. Tra i temi affrontati durante questa edizione ampio spazio sarà dato al collezionismo d’arte.

Oltre alle visite guidate agli stand condotte dalla storica dell’arte Francesca Baboni è in programma Carte Blanche, format che renderà per un giorno guide d’eccezione Sergio Bertola e Francesco Taurisano, celebri collezionisti d’arte contemporanea. Due tavole rotonde sui temi della pratica della didattica nelle istituzioni museali e sulla sostenibilità degli spazi indipendenti proseguiranno l’indagine sul sistema dell’arte iniziata in occasione della prima edizione. Uno spazio della fiera sarà infine dedicato ai più piccoli con laboratori creativi realizzati in collaborazione con la Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti.

Quest’anno, inoltre, la fiera conquisterà il centro storico con Lucca IN/OFF, un contenitore di eventi culturali all’interno delle mura lucchesi che avrà come punto d’informazione il Loggiato di Palazzo Pretorio in Piazza San Michele. Tutte le attività (visite guidate, laboratori, incontri con collezionisti) devono essere prenotati scrivendo a info@luccaartfair.it o direttamente al desk informativo della fiera. Nelle giornate del 6 e 7 maggio e per tutto l’orario di apertura della fiera (sabato dalle 11 alle 23, domenica dalle 11 alle 20) sarà a disposizione dei visitatori un servizio gratuito di bus navetta che dalla Stazione Centrale di Lucca e da Porta San Pietro porterà al Polo Fiere con cadenza regolare di 15 minuti, mentre il parcheggio al Polo Fieristico sarà gratuito.

Programma completo su www.luccaartfair.it

Elenco delle realtà del contemporaneo presenti a LUCCA ART FAIR 2017

Main Section: A29 Project Room, Allegrini Arte, Antigallery, Armanda Gori Arte, Arteelite, Arte Giò Art, Art Gallery La Luna, BCF Arte, Bonioni Arte, Casa D’arte San Lorenzo, Chifari Art Gallery, Claudio Poleschi Arte Contemporanea, E3, Engema, Fantasio e Joe, Galerie Andrea Madesta, Galleria Bianconi, Galleria Colonna Arte Moderna e Contemporanea, Galleria Esse&erre, Galleria Lara e Rino Costa, Gian Marco Casini Gallery, Galleria Zena, Gattafame Art Gallery, Hipponion Arte Gallery, Maloni Arte Contemporanea, Morotti Arte Contemporanea, Prometeogallery by Ida Pisani, Galleria Nozzoli, Tricromia, Vannucchi Arte Vecchiato Arte, Padova, Link Art Gallery. Temporary Art Zone: ADD-art, Gallery Prototip, MLB Gallery, Passaggi Arte Contemporanea, Traffic Gallery, The Gahan Project. Letture critiche di Lorenzo Bruni: Cardelli e Fontana, Enrico Astuni, Villa Contemporanea, Frittelli Arte Contemporanea. Overcoming projects: BeBOCS, E Il Topo, RAVE – East Village Artist Residency, There Is No Place Like Home, Base Progetti per L’Arte. Sezione Editoria: Fondazione Baruchello, Exibart, RAM-radioartemobile, Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti, Emmebi arte e libri, Parallelo 42.

SCHEDA TECNICA LUCCA ART FAIR 2017

DOVE

Lucca, Polo Fiere, via della Chiesa XXXII, trav. I, 237

QUANDO

Preview 5 maggio 16 – 17

Opening 5 maggio 17.30 – 20

6 maggio 11 – 23

7 maggio 11 – 20

8 maggio dalle 10 – 13

INGRESSO

Biglietto giornaliero: € 10,00. Ridotto giornaliero: € 8,00 per gruppi (minimo 10 persone), disabili, invalidi e over 65. Ridotto easy: € 5,00 studenti muniti di identificativo delle accademie di belle arti e corsi di laurea in storia dell’arte. Ingresso gratuito: ragazzi fino a 12 anni compresi accompagnati da adulti.

PROGRAMMA DEGLI EVENTI:

Carte Blanche

Venerdì 5 maggio, ore 18.00, incontro con Sergio Bertola.

Sabato 6 maggio, ore 18.30, incontro con Francesco Taurisano.

Prenotazione obbligatoria a info@luccaartfair.it oppure al desk informativo.

Visite guidate

Sabato 6 maggio, due turni (ore 12.00 e ore 16.00), visite guidate gratuite agli stand della fiera a cura di Francesca Baboni.

Prenotazione obbligatoria a info@luccaartfair.it oppure al desk informativo.

Kids Lab

Sabato 6 maggio, due turni: ore 16.00 e ore 17.30

Domenica 7 maggio, due turni: ore 16.00 e ore 17.30

Organizzati in collaborazione con la Fondazione Ragghianti, i laboratori sono riservati a bambini dai 6 anni in su e sono organizzati in collaborazione con la Fondazione Ragghianti. Prenotazione obbligatoria a info@luccaartfair.it oppure al desk informativo.

Talks 2017

Sabato 6 maggio, ore 16.00, Istituzione museale e pratica della didattica come mediazione culturale o promozione dei servizi. Coordina Giulia Gueci, storica dell’arte. Dialoghi tra i protagonisti dello scenario contemporaneo toscano con rappresentanti della Fondazione Ragghianti, Palazzo Strozzi e il Centro Pecci.

Domenica 7 maggio, ore 16.00, Tra pubblico e privato, nascita degli spazi indipendenti e sostenibilità. Coordina Alessandra Poggianti, curatrice e critica d’arte
Con
Gabriele Di Matteo, E il Topo, Milano, Giuliana Benassi, There is no place like home, Roma, Gabriele Abruzzese e Lisa Wade, BEBOCS, Catania, Isabella e Tiziana Pers, Rave, Udine.

Durante la fiera saranno presenti nell’area talks anche:

Progetto “Utopia” presentato da Ram radioartemobile.

Progetto “Start up – Agenzie per la produzione del possibile”, presentato da Fondazione Baruchello.

Performance e Art Night

Sabato 6 maggio, ore 18.00 – Isabella e Tiziana Pers, Rave, Udine.

Sabato 6 maggio, dalle ore 21.00 – Gabriele Abruzzese Lisa Wade, BEBOCS, Catania
E il Topo, Milano, con performance sonora del musicista statunitense Steve Piccolo Gak Sato.

Premio Lucca Art Fair “under 35”

Sabato 6 maggio, ore 12 – premiazione

Lucca In/Off

Dal 2 al 7 maggio, sedi varie.

Le stanze del sogno, a cura del Teatro del Carretto. Casermetta di San Martino (zona via Porta Santa Maria), ore 10-18, costo 5 euro.

Memoria Moenium di Sarah Binotto. Galleria Vannucci, via S.Pietro Somaldi, 8. Opening 2 maggio, ore 17.

Bianco Fragile e Following the characoal line, Mirta Vignatti Contemporary Art, via Sant’Andrea 9. Dal 2 maggio in orario 10-13, 16- 19.

Il filo rosso. Arte e design con Pietro Algranti, Giulia Gerace, Marco Lulli, Emy Petrini, Stefania Scarselli, Beatrice Speranza. Allestimento 70m2. Spazio Officina, via dei Bacchettoni 9. Opening 4 maggio, ore 18.

Camminando il giorno e Mi travesto da pietra, performance di Sara Ciuffetta, piazza San Michele, 4 maggio, ore 18.

L’angelo caduto, installazioni di Bianca Wolkentein Braccini. Studio 12, via Buia, 24. Opening 5 maggio, ore 16.

On demand, mostra di Matteo Nuti a cura di Ivan Quaroni. Chiesa del SS. Crocifisso dei Bianchi, via Vittorio Emanuele. 6-7 maggio, ore 11-13, 17-20. Altri giorni su appuntamento.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi