Header ad
Header ad
Header ad

LIBERTAS FEMMINILE, Martini Caterina: ” Dobbiamo sempre ricordarci di non staccare la testa dal campo”

Nata nel 2001, frequenta il Liceo delle Scienze Umane a Lucca, si definisce grintosa, determinata e talvolta anche caparbia: lei è Martini Caterina, giocatrice della Libertas femminile.

Data l’età, Caterina ha avuto la possibilità di giocare per le Giovanissime, per le Juniores e per la Prima Squadra, sviluppando doti sia nel ruolo di difensore sia in quello di centrocampista esterno.

Dopo aver fatto nuoto e karatè, all’età di dieci anni la baby rossonera è riuscita ad ottenere ciò che realmente voleva fare, ossia giocare a calcio: “Mi sono avvicinata al mondo del calcio grazie a mio padre. che oltre a praticarlo, lo guardava in tv. Ciò che ricordo, e che non scorderò mai, è come i miei genitori hanno deciso di portarmi a giocare per la prima volta: mi dissero che dovevamo andare dalla parrucchiera, ma essendo caldo dovevo andarci in pantaloncini, magliettina e scarpe da ginnastica.”

Da poco più di tre settimane la Coppa Toscana Giovanissime ha avuto inizio, dove la Libertas ha già conquistato la vetta della classifica con 9 punti, a parità dell’Empoli Ladies: ” Penso che stiamo facendo buoni risultati: abbiamo vinto il Campionato Regionale a 7 e questo, secondo me, è stato un grandissimo obiettivo che ha dato a tutte noi quel pizzico in più di determinazione, che ci serviva tanto. La Coppa Toscana per ora sta andando molto bene, ma dobbiamo sempre ricordarci di non staccare la testa dal campo e giocare come sappiamo veramente fare. “

“Siamo un bel gruppo – rivela il difensore Martini – ed è questo che fa sì che le partite si concludano con la vittoria da parte nostra”

La scorsa domenica, infatti, il team Giovanissime ha messo a punto la terza vittoria consecutiva di questa Coppa Toscana, battendo l’Arezzo per 4 a 1: ” Penso che potevamo spingere di più nel secondo tempo. – asserisce Caterina con gli occhi di un critico – Nel primo siamo partite alla grande ed abbiamo anche avuto un po’ di sfortuna, perchè abbiamo preso tanti pali e traverse, ma a furia di insistere la palla è entrata e finalmente siamo riuscite a sbloccare il risultato; nel secondo tempo siamo calate un pochino, ma dopo aver subito il 2 a 1 al termine del secondo tempo, nel terzo ci siamo riprese e siamo tornate determinate come nel primo tempo e abbiamo, dopo tanti tiri, centrato la porta! Una partita molto importante e sono molto contenta e soddisfatta della partita disputata”

Dopo la sosta delle feste di Pasqua, le Giovanissime si accingono a giocare la quarta giornata valida per la Coppa Toscana, in cui saranno ospiti delle Empoli Ladies, in merito a ciò la giovane calciatrice prevede: “L’Empoli Ladies è sicuramente una squadra forte, decisa e determinata, ma sono sicura che se entriamo dal prima minuto con la “testa” riusciremo a vincere. So’ che è una bella prova da affrontare, ma ripeto, se ci mettiamo testa e cuore, come facciamo sempre, allora riusciremo a portarci a casa questi 3 punti.”

Pensando ai suoi sogni nel cassetto, la baby rossonera vorrebbe diventare una grande personalità a livello calcistico: ” Vorrei magari entrare a far parte della Nazionale e di arrivare a giocare in serie A. Circa i miei sogni personali, vorrei, una volta uscita dalle scuole superiori, andare all’università e studiare Psicologia.”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi