Header ad
Header ad
Header ad

MICHELA FANINI: … E ORA LE CLASSICHE DEL NORD EUROPA

Archiviate le prime due gare di “World Tour” (“Strade Bianche” e “Trofeo Binda” a Cittiglio) la Michela Fanini è tornata ad allenarsi per preparare le classiche del Nord Europa: il Giro delle Fiandre (2 aprile), la Freccia Vallone (il 19) e la Liegi-Bastogne-Liegi (il 23); in mezzo (il 3 aprile) ci sarà anche il Gran Premio di Dottignies in Belgio, una prova di gruppo uno e quindi di altissimo livello.

Nel trofeo “Binda”, che si è corso nei dintorni di Varese, e al quale hanno preso il via tutte le migliori squadre al mondo, la formazione diretta da Mirko Puglioli si è mossa bene per due terzi di gara, mettendosi in evidenza con Anna Ceoloni, con la cubana Iraida Garcia Ocasio e con la campionessa di Ungheria Monika Kiraly che si è anche aggiudicata il primo Gran Premio della Montagna.

“Viste le difficoltà accusate nel finale – ha sottolineato patron Brunello Fanini – è probabile che le ragazze non abbiano ancora raggiunto il massimo della forma. D’altra parte, rispetto ai Top Team che hanno potuto effettuare una preparazione invernale completa, spostandosi spesso in altri Paesi per stare al caldo, noi siamo ancora un po’ indietro, ma stiamo lavorando sodo per metterci alla pari”.

“Inutile nascondere, poi, che il grave infortunio capitato alla campionessa di Francia Pitel (out per tre mesi) ci ha penalizzato mettendo fuori uso la nostra punta di diamante”.

Gare a parte, ci sono due buone notizie per la Michela Fanini. Intanto il fatto che, come succede da alcuni anni, anche il mondo dell’ippica e in particolare l’ippodromo San Rossore di Pisa ha voluto ricordare la campionessa lucchese dedicandole una corsa (vinta, per la cronaca, dal 7 anni Ferjaan con in sella il gentlemen Simone Bocci); “e per questo – ha aggiunto Fanini – voglio ringraziare di cuore la Società Pisana per le Corse dei Cavalli (Alfea) e l’ex proprietario Franco Gnesi per la straordinaria accoglienza.

Poi l’ingresso nel pool degli sponsor dell’officina meccanica “Toscana Riporti”, di Filippo Paoli, che crede nel progetto del team lucchese e che sarà uno dei partner del “Giro della Toscana” in programma a settembre.

maurizio tintori

nella foto: la premiazione all’ippodromo San Rossore di Pisa

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi