Header ad
Header ad
Header ad

BASKET LUCCA: Grande cuore della Geonova che vince al supplementare e ipoteca un posto tra le prime quattro

Endiasfalti Agliana – Geonova Lucca 90-92 dts

AGLIANA: Zaccariello 6, De Leonardo 5, Cavazzoni ne, Bargiacchi 2, Belotti 19, Limberti 3, Pinna 19, Nieri 22, Arceni ne, Cavicchi 5, Puccioni 9. All. Bertini

GEONOVA: Drocker, Loni 5, Danesi 21, Paroli ne, Del Debbio 16, Puccinelli, Giovannetti ne, Cecconi 2, Santini ne, De Falco 12, Pierini 4, Benini 32. All. Piazza

ARBITRI: Solfanelli di Livorno e Bellucci di Livorno

NOTE: parziali 18-20, 39-43, 54-58, 81-81

La Geonova ipoteca un posto nelle prime quattro con una prestazione di cuore che le permette di superare Agliana sul parquet del PalaCarrara di Pistoia. Per i lucchesi si tratta del quarto successo consecutivo che li fa arrivare nel migliore dei modi al big match di sabato contro il Don Bosco Livorno, con la palla a due che al Palatagliate si alzerà meno di 45 ore dopo la sirena finale di questo incontro.

Partita che si gioca sempre in equilibrio con i lucchesi sempre in controllo fino all’intervallo ma mai in grado di fare l’allungo decisivo. L’inerzia cambia dopo la pausa perché i padroni di casa aumentano l’aggressività riuscendo a prendere un po’ di vantaggio presentandosi avanti di 8 punti (75-67) a 3 minuti dalla fine e poi ancora +5 (79-74) allo scoccare dell’ultimo giro di lancette). Qui inizia il piccolo miracolo biancorosso con la squadra che riesce a reagire e Danesi che dalla lunetta fa 1/3 ma Loni riesce a recuperare il pallone e a segnare ancora da tre dall’angolo. Poi, nonostante il 2/2 ai liberi di Nieri, è ancora Danesi a realizzare sulla sirena la tripla del supplementare. Qui la squadra ha insistito troppo dall’arco prima di affidarsi alle abilità di Benini – 32 punti per lui – che nel finale ha regolato tutti i conti mettendo i liberi decisivi su assist dalla rimessa di De Falco.

Il commento di coach Piazza: «E’ stata una partita dal punteggio alto, in cui gli attacchi hanno avuto il sopravvento. Loro venivano da un periodo in cui segnavano poco e invece hanno tirato molto bene anche da tre punti. Tra meno di 48 ore torneremo in campo per la partita contro il Don Bosco ma siamo a fine stagione e la stanchezza in questi momenti non esiste. Siamo pronti a una giornata di ghiaccio e massaggi, poi cercheremo di fare un po’ più di rotazioni, come abbiamo fatto anche stasera nella prima parte dell’incontro. Questa vittoria era troppo importante perché ci mette in ottime condizioni nella lotta per i primi quattro posti. Sabato giocheremo per recuperare un’altra posizione in classifica e provare a migliorare il nostro posizionamento nella griglia dei playoff».

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi