Header ad
Header ad
Header ad

LIBERTAS FEMMINILE; PERLA RUSSO: “IL CALCIO COME UNA VALVOLA DI SFOGO”

A breve entrerà a far parte della cosiddetta età adulta, la testardaggine e la determinazione sono le sue peculiarità principali, frequenta l’istituto alberghiero: lei è Perla Russo, attaccante di casa Libertas nel team Juniores. Già da piccola, la passione per il calcio gli è stata inculcata dal padre, seguendolo in tutti i suoi impegni calcistici e iniziando a muovere i primi calci proprio con lui.

Durante gli anni questa passione si è trasformato in vero e proprio amore: “Vivo il calcio come una valvola di sfogo che mi completa giorno dopo giorno.”

Per il campionato Primavera/Juniores, la Libertas vanta il secondo scalino del podio con solo due punti di distacco dalla capolista Firenze, soddisfatta dell’andamento l’attaccante dichiara: “Il campionato è andato bene, sicuramente potevamo fare di più evitando di lasciare qualche punto, però abbiamo fatto sempre il possibile per arrivare fin qui grazie al tanto lavoro e al sacrificio.”

Il prossimo sabato, la Libertas incontrerà il Vigor Rignano nel match valido per l’ultima giornata di campionato regionale, in merito a ciò Russo asserisce: “La prossima giornata, nonché quella decisiva, sarà importante ma sono certa saremo all’altezza di affrontarla a testa alta.”

L’attaccante rossonera oltre a giocare nel team Juniores, ha iniziato il percorso con la prima squadra, un’esperienza importante per la propria crescita: “Giocare al fianco di giocatrici più grandi e con più esperienza mi ha aiutata a comprendere meglio gli errori cercando di migliorarmi.”

In attesa dell’ultima partita del campionato regionale Juniores, la Libertas può godere della vittoria del campionato Giovanissime Regionale, in anticipo di due giornate, fiera delle sue compagne la rossonera dice: “Sono contentissima di questo primo risultato stagionale raggiunto, e mi auguro di conseguire altri risultati quest’anno.”

Abbiamo la fortuna di avere un gruppo molto unito e affiatato – rivela la giovane giocatrice – questo incide sicuramente molto sul rendimento in campo; la coach Elena Bruno è all’altezza dell’incarico datole, infatti, ci sprona continuamente e posso affermare con certezza che nonostante sia una società che è nata da poco tempo, sono riusciti a costruire uno staff solido e organizzato.”

Pensando ai suoi sogni, la rossonera Russo rimane con i piedi ben saldi a terra: “Nel mondo del calcio non sogno in grande, ma coltiverò questo amore fin quando ne avrò la possibilità; per quanto riguarda la mia vita privata per ora punto a portare a termine gli studi e a potermi specializzare”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi