Header ad
Header ad
Header ad

Impresa della Geonova che espugna il campo della capolista Pielle Livorno

Pielle Livorno – Geonova Lucca 83-86

PIELLE: Massoli 10, Burgalassi, Malvone 14, Giannetti ne, Cianetti ne, Capobianchi 2, Dell’Agnello 20, Sidoti 14, Vannini, Lorenzini ne, Venditti 2, Buzzo 21. All. Mori

GEONOVA: Lombardi, Drocker 9, Danesi 21, Russo, Del Debbio 15, Puccinelli, Santini 2, De Falco 16, Pierini 1, Benini 22. All. Piazza

ARBITRI: Frosolini di Grosseto e Biancalana di San Giuliano T. (Pi)

NOTE: parziali 22-27, 41-47, 70-63

Impresa della Geonova che espugna il campo della capolista nonostante le assenze all’ultimo minuto di capitan Loni e di Cecconi, entrambi fermati da un fastidioso virus intestinale. I lucchesi però sono più forti della sfortuna e coach Piazza sceglie di lanciare in quintetto il giovane Matteo Russo allargando poi le rotazioni della panchina.

La Pielle scende in campo da capolista e da formazione più in forma del campionato ma i lucchesi non si fanno intimorire nemmeno dal fattore campo e giocano a viso aperto. In avvio sono gli attacchi ad avere la meglio sulle difese e la partita vola in equilibrio fino a metà del primo quarto (16-15) quando la Pielle prova il primo allungo con quattro punti di fila di Sidoti e Dell’Agnello. La Geonova però reagisce subito e trova una tripla di Drocker e sei punti in collaborazione della coppia Benini-De Falco che la manda avanti alla prima sirena. Parità subito ristabilita quando si riprende a giocare con Buzzo e Massoli protagonisti dall’arco Ma sono ancora Danesi e Benini a ristabilire le distanze mentre un canestro e fallo di Del Debbio sigla il massimo vantaggio (36-45) prima della pausa.

Il rientro in campo dagli spogliatoi però è tutto per i livornesi che aumentano fisicità e agonismo piazzando un break di 7-0 in un amen. Danesi e Benini danno una boccata di ossigeno ma i ragazzi di coach Mori allungano con un canestro e fallo di Malvone che dà il via a un ulteriore break di 11-4 che cambia l’inerzia dell’incontro.

Sembra la fuga giusta ma la Geonova dimostra tanta personalità perché riesce a non disunirsi e ricuce punto su punto con i giovanissimi Del Debbio e Drocker (34 anni in due) che centrano il pareggio (78-78) a 2 minuti dalla fine. Malvone riporta avanti le triglie ma Danesi ai liberi e poi Benini fanno iniziare l’ultimo minuto con la Geonova in vantaggio di due punti. Ancora Benini fa 1/2 per l’80-83 a 45” dalla fine ma sul ribaltamento di fronte Buzzo fa valere la legge dell’ex realizzando il pareggio dall’arco. Ultima azione per i lucchesi con Danesi che realizza la tripla del definitivo vantaggio con 8” ancora da giocare. La Pielle ha tempo per provarci ma la difesa della Geonova tiene e i lucchesi possono festeggiare.

Il commento di coach Giuseppe Piazza: «E’ stata una partita molto bella da vedere con gli attacchi che nel primo tempo hanno avuto la meglio sulle difese, poi sono calate le percentuali. Tranne un passaggio a vuoto nel terzo quarto, in cui la Pielle ha messo in campo una maggiore aggressività, abbiamo giocato con grande lucidità sia in attacco sia in difesa, anche quando siamo andati fuori dai giochi. Non abbiamo mai forzato e siamo sempre riusciti a tirare soli. E’ stata una vittoria meritata, resa ancora più importante dalle assenze dell’ultimo momento di Loni e Cecconi».

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi