Header ad
Header ad
Header ad

COPPA ITALIA: Gesam Gas&Luce sconfitta in finale dalla Famila Schio 80-66

Peccato, davvero un peccato. La Gesam Gas&Luce esce sconfitta dalla finale di Coppa Italia contro la solita Famila Schio decisiva nei momenti che contano. Lucca non è riuscita a bissare la prestazione offerta ieri e, se non giochi al 100% contro la corazzata orange, difficilmente riesci a spuntarla. In più, aggiungi i 33 punti dell’MVP Anderson e il gioco è fatto. Peccato, dicevamo, perchè le sensazioni erano davvero buone, il gruppo stava bene ed era pronto più che mai alla super sfida di stasera, per regalare ai tanti tifosi accorsi oggi al Taliercio e a quelli a casa davanti alla tv un trofeo che, forse, si sarebbe meritato. Match combattutissimo e spettacolare: Gesam bene nel primo tempo, Schio sempre agganciata, poi nella seconda parte l’igranaggio biancorosso si è leggermente inceppato e il Famila ne ha subito approfittato, allungando con le proprie talentuose giocatrici. Adesso sarà importante ripartire con ancora più grinta, perchè c’è ancora un campionato da conquistare!

Match intenso fin da subito, Schio si affida ad Anderson e fa bene (13 nel quarto), Lucca controbatte colpo su colpo con il proprio gioco, fatto d’intensità e contropiede e con due importanti triple di Crippa e Wojta, per il 20-15 Gesam al primo fischio. Si riparte e le squadre, per cinque minuti, si affrontano a viso aperto, senza però sfondare, poi, la tripla di Dotto porta Lucca sul 29-22, ma immediata è la reazione orange, guidata ancora da Anderson, che sul finire di tempo accorcia le distanze con due triple, per il 31-30 Gesam a metà.

Nella ripresa Schio si fa più efficace, Harmon è ingabbiata, mentre Anderson quel che tocca trasforma in oro e, assieme a Macchi, porta le sue sul 41-35 al minuto 24. Gesam reagisce e accorcia il gap con Pedersen e Wojta fino al -1, per il 53-52 orange al terzo fischio. Con le formazioni cariche di falli si entra nell’ultimo periodo. Martinez e Zandalisini mettono il turbo, rispondono Pedersen e Wojta, ma la Familla riesce ad allungare e raggiungere il +9, 67-58, a meno di cinque minuti dal termine, che diventa +15 con le triple di Anderson e Macchi, al minuto 38. Lucca cerca di farsi forza, le tenta davvero tutte, ma il divario è ormai incolmabile ed è Schio, ancora una volta, ad alzare la Coppa.

E’ stata una gara equilibrata per trequarti – dichiara coach Diamanti – . Potevamo forse fare meglio all’inizio, ma Schio è sempre brava, in queste gare, a trovare punti decisivi dalle proprie giocatrici. E’ stata una bella Final Four per noi, ci speravamo, e ora ci proveremo con il campionato”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il tabellino:

Schio-Lucca: 80-66 (15-20; 30-31; 53-52)

Schio: Martinez 8, Bestagno , Gatti, Miyem 6, Tagliamento , Anderson 33, Masciadri , Zandalasini 12, Sottana 9, Ress 2, Macchi 10. All Procaccini

Lucca: Battisodo 8, Landi ne, Tognalini 3, Pedersen 13, Dotto 15, Wojta 15, Harmon 6, Crippa 6, Miccoli ne, Salvestrini ne, Ndjock , Mandroni ne. All Diamanti

Note: antisportivo ad Harmon al minuto 28:44. Uscita per cinque falli Crippa al minuto 37:02.

Tutti gli aggiornamenti e le news Le Mura sul sito internet www.basketfemlemura.it, sulla pagina facebook – BFLeMuraLucca e su twitter – @BFLeMuraLucca.

Lorenzo Vannucci

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi