Header ad
Header ad
Header ad

PROGRAMMAZIONE DEL CINEFORUM EZECHIELE 25,17 del 21 e 22 febbraio

PROGRAMMAZIONE DEL CINEFORUM EZECHIELE 25,17 A LUCCA
 DEL 21 e 22 FEBBRAIO 2017

CINEMA ASTRA 

PIAZZA DEL GIGLIO – LUCCA

Martedì 21 febbraio 2017 ore 21.30
NEBBIA IN AGOSTO
di Kai Wessell – Germania, 2016 –126’  con Ivo Pietzcker, Sebastiam Koch
Proiezione riservata ai soci

AUDITORIUM FONDAZIONE BANCA DEL MONTE DI LUCCA
PIAZZA SAN MARTINO – LUCCA

Mercoledì 22 febbraio 2017 ore 21.30
Il teatro al cinema. 
PORCILE
di Pier Paolo Pasolini – Italia, 1969 – 98’  con Piérre Clementi, Ugo Tognazzi, Jean Pierre Leaud
In collaborazione con Teatro del Giglio e Fondazione Banca del Monte di Lucca
Proiezione riservata ai soci
 
Il film di Ezechiele di questa settimana  al Cinema Astra di Lucca è Nebbia in agosto
Nebbia in agosto si basa sulla vera storia del tredicenne Ernst Lossa raccontata nel romanzo omonimo di Robert Domes. Appartenente a una famiglia Jenisch, Ernst vive nella Germania bavarese durante gli anni Quaranta. Ragazzo brillante ma disadattato, è definito “non educabile” dai collegi in cui ha vissuto in precedenza e la sua natura ribelle lo porta a essere internato in un ospedale psichiatrico gestito dal dottor Veithausen. Nella struttura, dopo un breve periodo di tempo, alcuni dei pazienti vengono uccisi seguendo un protocollo di eutanasia voluto dal regime nazista. Opponendo resistenza alle cure, Ernst pianifica la sua fuga insieme a Nandl, il suo primo amore.
Mercoledì 22 febbraio primo appuntamento con Il teatro al cinema con Porcile di Pier Paolo Pasolini
Due storie distanziate da millenni. Nell’antichità, un gruppo di selvaggi impara a nutrirsi di carne umana, finché la “società” li condanna a morte. Nel presente, il giovane figlio di un industriale, che nutre una passione morbosa per i porci, rifiuta la fidanzata. Non si inserisce nell’azienda, ma nemmeno contesta; finirà sbranato dagli stessi maiali mentre il padre si allea a un criminale nazista. Spiega Pasolini: «Ogni società divora sia i figli obbedienti che quelli né disobbedienti né obbedienti». Una parabola dura, inquietante, sgradevole e provocatoria. Una delle punte fra i film-scandalo di un autore geniale e scomodo.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi