Header ad
Header ad
Header ad

HockeyForte: sconfitta contro il Lodi.

PalaForte7 febbraio 2017

B&B Service Hockey Club Forte dei Marmi-Amatori Wasken Hockey Lodi
Quinta giornata girone di ritorno Serie A1 2016-2017
B&B Service Hockey Cl­ub Forte dei Marmi: G­nata, Stagi, Motaran,­ Maggi, Cinquini, Orl­andi, Romero, Torner,­ De Oro, Pagnini. All­. Bresciani.
Amatori Wasken Hockey Lodi: Català, M.Verona, Illuzzi, Ambrosio, Platero, Maremmani, Pochettino, Coppola, A.Verona, G. Cocco. All. Resende.
Arbitri: Sig.ri Fronte e Ferrari. Ausiliario Sig. Righetti.
Risultato: 2-5
(p.t. 2-2)

Marcatori: Platero, Romero, Illuzzi, Torner.

Marcatori secondo tempo: Platero, Illuzzi, Verona.

Punizioni di prima: Romero parata, Ambrosio parata, Romero fuori, Cocco parata
Espulsioni temporanee: Platero, Orlandi, Romero, panchina della B&B.
La partita vedeva di fronte le regine del campionato, separate in testa alla classifica da soli 2 punti.
La gara viveva anche di un’altra sfida: miglior attacco contro miglior difesa, 39 reti subite dai rossoblu contro le 91 reti dei lombardi.
Al termine del match, potremmo osare a definire questa partita, la gara degli episodi. In troppe situazioni sono state prese decisioni, che si sono rivelate sbagliate ai danni della B&B.

Un gol fantasma, due reti (una per ognuno) annullate, falli di squadra concessi e poi tramutati in espulsioni e altre episodi in cui il Forte é costretto a recriminare.
Ma sarebbe riduttivo ricondurre tutto a queste decisioni arbitrali, la gara é vissuta anche di altri episodi, errori dei singoli alternati da giocate da grandi squadre, con palline che impattano sui ferri, (3 pali presi dai rossoblu e uno dagli ospiti), parate dei portieri e da carambole in rete, (due autoreti a favore del Lodi).

Le situazioni hanno premiato i lombardi che hanno fatto sicuramente una gran partita, ma non si può stare sempre solo a complimentarsi con i vincitori, (vedi le recriminazioni passate in sordina in occasione della finale di Supercoppa), bisogna anche avere il coraggio di dire e raccontare quello che si é visto. Non si crede alla malafede, anzi, ma si ammettano gli errori, altrimenti é impossibile migliorare: il Forte lo fa ribadendo i complimenti ai vincitori e lavorando costantamente per tornare a livelli di forma migliori.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi