Header ad
Header ad
Header ad

LIBERTAS FEMMINILE: UN ALTRO WEEK END DA TRIPLETE PER LE ROSSONERE

 

Versilia – Libertas femminile 0-1

Marcatrice: 30′ Russo

Libertas: Pugliesi, Ciari, G.Nannelli, Martinelli, Buratti, Cantini, Cecchetti, D.Nannelli, Bianchi, Giorgetti, Russo. A disp.: Acciari, Martini, Menesini, Baldocchi. All.: E.Bruno

Versilia: Terzoni, Angeli, Belloni, Baldini, Blumetti, Cannoni, Cavazzuti, Fantinato, Lazzoni, Vassalle, Zanini. A disp.: Bertoloni, Cheli, Donadio, Giannini, Maffei, De Santis. All.: A.Rossi

UN ALTRO WEEK END DA TRIPLETE PER LE ROSSONERE E TITOLO DI CAMPIONE D’INVERNO

Vittoria sofferta ma meritata per la Libertas femminile che batte uno a zero il Versilia grazie ad un gol di Russo, e si laurea “campione d’inverno” del campionato regionale toscano di Serie D.

Tra le rossonere diverse le assenti: mancano infatti all’appello capitan Pucci, il portiere Giuffrida ed il difensore Bruno. L’undici iniziale lucchese vede in campo dal primo minuto Pugliesi, Ciari, Gaia Nannelli, Martinelli, Buratti, Cantini, Cecchetti, Daria Nannelli, Bianchi, Giorgetti e Russo.

La prima parte del match è a favore del Versilia che prova a comandare il match senza però creare grandi pericoli alla porta di Pugliesi e concedendo pericolose ripartenze alla Libertas, che sfiora il vantaggio con Bianchi. Alla mezz’ora il gol che decide il match: Ciari serve Russo che manda la palla alle spalle di Terzoni e firma il gol partita.

Nella ripresa la Libertas cambia marcia, detta i tempi e sfiora più volte il gol con Cecchetti, Bianchi e Giorgetti. L’unica palla gol per il Versilia nasce da un calcio piazzato di Vassalle sul cui tiro Pugliesi si supera e salva il risultato.

“Non abbiamo giocato una grande partita a causa delle diverse assenze e delle condizioni fisiche non perfette di alcune ragazze – ha dichiarato l’allenatrice della Libertas Elena Bruno – L’importante però era vincere e l’obiettivo è stato raggiunto. Termina un altro week end in cui abbiamo centrato il “triplete” quindi inutile guardare i dettagli: godiamoci le vittorie e da martedì analizzeremo le varie gare disputate.”

Libertas, la Juniores batte il Firenze e riapre il campionato, le Giovanissime vincono ancora!

Vittoria netta e meritata per il team Juniores della Libertas femminile, che batte 4 a 0 il Firenze e sale in classifica a quota 18 punti, riducendo a 3 lunghezze il distacco dalle viola, attualmente prime nella classifica Juniores.

In un campo ai limiti della praticabilità e sotto una pioggia battente, le rossonere di Elena Bruno dominano il match sin dai primi minuti e al sesto sono già in vantaggio grazie a Martinelli che capitalizza al meglio un assist di Ciari.

Il Firenze prova a reagire ma senza mai impensierire realmente la retroguardia lucchese e, al venticinquesimo, la Libertas raddoppia con Russo, che sfrutta una corta respinta dal portiere viola.

La ripresa è più equilibrata: il Firenze attacca senza creare reali azioni da gol e la Lucchese punge in contropiede; al trentacinquesimo il tris: punizione dal limite per la Libertas, Firenze in 10 per l’espulsione di Severini per proteste, e gol di Giorgetti, che trasforma il calcio piazzato nella rete del 3 a 0.

Al quarantesimo il poker, griffato Russo, che con un pallonetto dal limite realizza il gol del definitivo 4 a 0 per la Libertas, che torna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive.

Vince e convince anche il team giovanissime che batte 3 a 1 il Rinascita Doccia e mantiene la testa della classifica del campionato regionale.

Dopo un primo tempo terminato a reti bianche, ci pensa Baisi a sbloccare il match al quarto minuto della seconda frazione di gioco; nella ripresa al dodicesimo Giambastiani, e al diciottesimo ancora Baisi, portano a tre il conto dei gol rossoneri. Allo scadere il gol della bandiera del Rinascita Doccia che fissa il risultato sul definitivo 3 a 1 per la Libertas femminile.

Ovviamente soddisfatta l’allenatrice rossonera, Elena Bruno: “Era fondamentale vincere con entrambe le squadre: per mantenere la vetta con le Giovanissime e per riaprire il campionato con le Juniores, e ci siamo riuscite; adesso non dobbiamo adagiarci perché la rincorsa sarà dura, ma abbiamo l’obbligo di crederci perché possiamo farcela e daremo il massimo per raggiungere il nostro obiettivo.”

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi