Header ad
Header ad
Header ad

La Lucchese chiude il 2016 con il pari contro l’Olbia, 1 a 1.

LUCCHESE-OLBIA 1-1

Lucchese: Nobile, Capuano, Merlonghi, Forte, Terrani, Nole’, Bruccini, Espeche, Cecchini (1′ s.t. Mingazzini, 13′ s.t. Bragadin), De Feo (30′ s.t. Fanucchi), Dermaku. A disp.: Di Masi, Florio, Maini, Mingazzini, Fanucchi, Rinaldi, Fratini, Bragadin, Gargiulo, De Martino. All.: Galderisi.

Olbia: Carboni, Pinna, Cotali, Dametto, Geroni, Capello (45′ s.t. Tetteh) , Ragatzu (20′ s.t. Cossu), Piredda (15′ s.t. Feola), Pisano, Kouko, Muroni. A disp.: Montaperto, Van Der Want, Cossu, Murgia, Russu, Senesi, Feola, Quaranta, Tetteh. All.: Mignani.

Arbitro: Sig. Matteo Gariglio della sezione di Pinerolo.

Reti: 9′ p.t. Kouko, 3′ s.t. Dermaku.

Ammonizioni: Kouko, Merlonghi.

Spettatori: 2023.

La Lucchese ha chiuso il 2016 con un pareggio casalingo, 1 a 1 il risultato finale della partita giocata al Porta Elisa contro l’Olbia. Un pareggio che lascia un pò di amaro in bocca, ma che non scalfisce in nessuna maniera quanto di buono fatto dai rossoneri in questi mesi, il bottino di 33 punti conquistati sul campo e la quinta posizione in classifica sono li a testimoniarlo. Nolè e compagni avevano approcciato questa gara con il piglio di chi vuol fare dell’avversario un sol boccone, molta l’intensità sprigionata sul terreno di gioco e furente il pressing sul portatore di palla avversario, purtroppo però, alla prima occasione creata l’Olbia è passata in vantaggio e ha scombussolato i piani alla formazione allenata da mister Galderisi. A realizzare il gol per i sardi è stato Kouko al 9′.

Una volta subito il gol, un pò come successe nell’ultima partita casalinga giocata e persa contro la Giana Erminio, passata anch’essa in vantaggio solo dopo pochi minuti dal fischio d’inizio, la Lucchese si è prodigata con tutte le sue forze nel cercare di raggiungere il pari in tempi brevi. La troppa frenesia ha però prevalso sulla qualità e le azioni veramente pericolose create dai rossoneri sono state relativamente poche rispetto alla mole di gioco sviluppata. Nel primo tempo da segnalare un bel tiro di Bruccini dal limite dell’area che ha fatto la barba alla traversa.

Al 3′ del secondo tempo il gol che ha riportato la Lucchese in parità, a realizzarlo è stato Dermaku che ha approfittato di un’ uscita a farfalle del portiere ospite Carboni, che si era distinto fino a quel momento per le plateali perdite di tempo, per altro assecondate da uno scadente arbitraggio. Il pareggio così repentino, realizzato subito ad inizio ripresa, si sperava potesse mettere benzina in corpo ai rossoneri, invece la partita si mantenuta complicata ed appicicaticcia, con le azioni pulite da gol che hanno latitato in area di rigore sarda. Una vera occasiona da gol l’ha invece creata proprio l’Olbia al 19′ della ripresa sempre con Kouko, questa volta ci ha messo un rammendo l’estremo rossonero Nobile con una parata che ha il profumo del miracolo.

Se il 2016 rossonero è terminato con questo pareggio per 1 a 1 contro l’Olbia, il 2017 ricomincerà con la sfida alla capolista Alessandria, con la partita che come da programma si disputerà domenica 22 gennaio alle ore 20 e 30 allo stadio Moccagatta.

 

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi