Header ad
Header ad
Header ad

CAPODANNO 2017! A Lucca musica e brindisi in piazza con il Dj Cioni…

Si rinnova a Lucca l’appuntamento nel centro storico per il Capodanno 2017.
La festa “Articolo 17” si svolgerà in piazza San Martino a Lucca, con inizio alle ore 22 del 31 dicembre.

Per il quinto anno consecutivo, a Lucca, si svolgerà la festa di Capodanno di fronte alla cattedrale di San Martino, festa che, quest’anno, si intitola Articolo 17: il riferimento è all’articolo della Costituzione che ricorda come i cittadini abbiano diritto di riunirsi pacificamente.

Si parte dalle 22 e si va avanti fino alle due e mezza, con la prima parte della festa sarà animata dal dj Riccardo Cioni, nome celebre a Lucca essendo stato dj in celebri discoteche come il mitico Green ship di Nave. Successivamente sul palco salirà l’orchestra Forever Seventy, composta da dieci artisti pronti che offrirà uno spettacolo musicale ricco di energia e colore, al punto da scatenare la voglia di ballare grazie a un’orchestra veramente potente e con esuberanti frontman.

Come solito ci saranno due brindisi: uno per la mezzanotte italiana e l’altro per la mezzanotte di Lucca, che cade dopo 18 minuti ed un secondo, secondo accurati calcoli. L’ora di Lucca è infatti calcolata seguendo il transito del sole sulla storica meridiana che si trova sulla torre delle Ore in via Fillungo.

Fra le 23:50 e le 00:25 ci sarà spazio anche per i tradizionali messaggi augurali delle istituzioni e per la consegna del premio Lucchese dell’anno, un riconoscimento pubblico per evidenziare il lavoro di queste persone che con la loro opera hanno reso e rendono Lucca una città sempre più ricca, importante e soprattutto vivibile. Un premio ideato fin dalla prima edizione della festa, nella notte fra il 31 dicembre 1998 e il primo gennaio 1999. Fino al momento della consegna non si conosceranno i nomi dei premiati né le motivazioni.

A condurre la festa ci sarà Emanuela Gennai mentre l’organizzazione della festa è curata come detto dall’associazione Don Franco Baroni onlus, con il contributo economico delle Fondazioni Crl e Bml


Il doppio brindisi. Pochi minuti prima della mezzanotte ci saranno gli auguri delle autorità cittadine. Ci sarà poi, come è ormai tradizione della festa in piazza anche il secondo brindisi alla «Mezzanotte di Lucca» che scatta dopo 18 minuti e un secondo dalla mezzanotte italiana. L’ora di Lucca è calcolata seguendo il transito del sole sulla storica meridiana che si trova sulla Torre delle Ore di via Fillungo.

I motivi del titolo. Ogni anno la festa di Capodanno in piazza ha un titolo che si lega al numero del nuovo anno. Così per il Capodanno 2017 la festa si intitola «Articolo 17». Il riferimento è all’articolo della Costituzione della Repubblica Italiana che inizia con le parole: “I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente”. Gli organizzatori intendono infatti evidenziare l’importanza della pace nei rapporti interpersonali dal livello più ristretto e a noi vicino a quello più ampio e internazionale. La pace come grande valore universale che da sempre è in linea con gli impegni sociali dell’Associazione «Don Franco Baroni» onlus.

Cosa viene proposto. In questo 2016 la notte di San Silvestro cade di sabato, ciò richiama subito alla mente quella Febbre del sabato sera, titolo di un film di grandissimo successo del 1977 che nel 2017 compirà 40 anni e una festa che poggia prevalentemente sulla musica degli anni settanta (ma anche ottanta) del secolo scorso, significa riscoprire i grandi brani della disco music che non è certamente superata, anzi è un sound che ritorna di moda continuamente, anche in questi ultimi mesi. Come sempre sarà una festa positiva, briosa, gratuita e dunque aperta veramente a tutti. Il crescente consenso ottenuto, anno dopo anno, ha spinto l’associazione che organizza la festa a proseguire e allestire anche quest’anno la grande festa. Chi organizza questa festa è infatti un’Associazione di Volontariato. Gli organizzatori – e sono molti coloro che si muovono dietro le quinte o piuttosto che curano molti degli aspetti già da molte settimane prima – operano a titolo gratuito. Sanno donare: tempo, capacità, attenzione. La loro ricompensa sono i sorrisi, la partecipazione, la gioia di chi sarà presente in piazza. Una festa di serenità e di vicinanza, gratis anche nel doppio brindisi che viene offerto con spumanti italiani.

Il “Lucchese dell’anno”. Legata alla tradizione di festa in piazza c’è anche la premiazione del «Lucchese dell’anno». Festeggiare il Capodanno vuol dire infatti riconoscere anche l’opera di quanti ogni giorno, per tutto l’anno, lavorano nei vari ambiti pubblici e privati, economici e culturali, sociali e ricreativi. Così è nata l’idea del premio. Un riconoscimento pubblico per evidenziare il lavoro di queste persone che con la loro opera hanno reso e rendono Lucca una città sempre più ricca, importante e soprattutto vivibile. Un premio ideato fin dalla prima edizione della festa, nella notte fra il 31 dicembre 1998 e il primo gennaio 1999. Fino al momento della consegna non si conosceranno i nomi dei premiati né le motivazioni.

Presenti anche su Facebook. Il crescente successo dei social network ha imposto di creare non soltanto l’evento del 31 dicembre ma anche un gruppo, sempre su Facebook, che, ovviamente, si chiama: Capodanno in Piazza a Lucca. In questo spazio tutti potranno postare emozioni, immagini, commenti, auguri.

Gli organizzatori invitano a rispettare il prossimo e a vivere pacificamente cominciando con il non introdurre nell’area della festa lattine, bottiglie o bicchieri di vetro evitando inoltre scoppi di petardi, fuochi d’artificio e simili. In piazza gli spumanti per il doppio brindisi e i relativi bicchieri rigorosamente a calice ma di plastica del tipo usa e getta, saranno distribuiti gratuitamente vicino al palco della festa.

Le ordinanze

Ordinanza n. 144735 del 29.12.2016
Il Sindaco ordina, nel Centro Storico di Lucca, il divieto di vendita per asporto di alimenti e bevande in contenitori rigidi quali metallo e/o vetro dalle ore 21.00 del 31 dicembre fino alle ore 8.00 del 1° gennaio e la limitazione della vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione e il divieto di somministrazione delle stesse dalle ore 3.00 del 31 dicembre fino alle ore 8.00 del 1° gennaio

Ordinanza n. 144883 del 29.12.2016
Dalle 18 del 31 dicembre alle 4 dell’1 gennaio divieto di sosta con rimozione coatta e divieto di transito veicolare nelle piazze San Martino, Antelminelli e San Giovanni, in via del Molinetto fra Corso Garibaldi e piazza San Martino, in via dell’Arcivescovato fra piazzale Arrigoni e piazza Antelminelli, in via delle Trombe fra via Vallisneri e piazza Antelminelli e in via del Duomo fra piazza San Giovanni e piazza San Martino. Divieto di transito sia veicolare sia pedonale in via del Molinetto nei pressi dell’intersezione con piazza San Martino e in via San Donnino nei pressi dell’intersezione con piazza Antelminelli. Divieto di transito veicolare anche in via San Donnino fra via del Battistero e piazza Antelminelli

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi