Header ad
Header ad
Header ad

“Memoria d’arte. Il simbolo e il messaggio” continua la mostra di Guido Cagetti a Seravezza

Ancora tre week-end per visitare presso il Palazzo Mediceo di Seravezza la retrospettiva “Memoria d’arte. Il simbolo e il messaggio” del pittore versiliese Guido Cagetti (1935-2013) curata dal critico d’arte Lodovico Gierut.

Più di centotrenta significative opere di questo “silenzioso e riservato pittore della contemporaneità” suddivise in nove tematiche, tante quante le sale che le ospitano: “Autoritratti”, “Il lavoro”, “Donne”, “Sacrificio 1944”, “Il Cristo”, “Sul territorio”, “Animali”, “Natura morta”, “Inchiostri e chine”.

Nei quadri spicca “la scelta cromatica che Cagetti abbina alle famose figure di donne forti dal timbro apuano, ai cavatori, alle contadine, ai contadini, ai pescatori… Si tratta di dipinti luminosi nei rossi d’amore e di sacrificio, nei gialli-luce della preghiera genuina, nei blu della serenità, nei verdi di quella Natura che lui amava e conseguentemente rispettava” (L. Gierut).

Il ciclo dedicato alle Vittime di Sant’Anna di Stazzema, da solo, meriterebbe una mostra.

Anche il corpus dei disegni è veramente notevole: “…i soggetti sono quasi sempre quelli delle tele e delle tavole, ma vi è una netta prevalenza di nudi femminili, alcuni disegnati con pochi vigorosi e significativi passaggi, altri quasi sommersi da un tratteggio fitto e aggressivo che, stranamente, non imprigiona il soggetto ma riesce a farlo balzare fuori, incontro all’osservatore” (Marilena Cheli Tomei).

La mostra si può visitare ancora il 23-24-25-26-30-31 dicembre 2016 e

1-6-7-8 gennaio 2017 dalle ore 15.00 alle 19.00

Il catalogo delle opere, arricchito da scritti istituzionali e testimonianze, è in vendita nel bookshop di Palazzo Mediceo e sul sito www.guidocagetti.it (dove potrete trovare informazioni anche sulle opere e sulla vita del maestro).

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi