Header ad
Header ad
Header ad

Al via la Stagione di Prosa del Teatro dei Rassicurati di Montecarlo

Comune di Montecarlo, Fondazione Toscana Spettacolo onlus e associazione And Or
Al via la Stagione di Prosa del Teatro dei Rassicurati di Montecarlo
Sei spettacolo di eccellenza con grandi nomi del teatro, della televisione e della musica

Sei spettacoli di grande attrattiva, che portano a Montecarlo eventi di eccellenza con i grandi nomi del teatro moderno, della televisione e della musica.

Il Teatro dei Rassicurati di Montecarlo punta sulla qualità, con una cartellone della stagione di Prosa realizzato grazie alla positiva sinergia in atto da oltre 10 anni tra la Fondazione Toscana Spettacolo onlus, il circuito regionale del teatro e della danza e il Comune di Montecarlo. Per la stagione 2017 i due enti, in collaborazione con l’Associazione And Or margini creativi, hanno realizzato un programma incentrato sulla drammaturgia moderna, con interpreti di fama e proposte di teatro contemporaneo e musicale.

Grande soddisfazione espressa dal Sindaco Vittorio Fantozzi e dall’Assessore alla Cultura Marzia Bassini per una stagione di prosa che ancora una volta valorizza il Teatro dei Rassicurati con una programmazione che punta sulla qualità e offre un cartellone decisamente variegato con interpreti di fama e proposte di teatro contemporaneo.

È già possibile sottoscrivere gli abbonamenti per il cartellone che presta grande attenzione al rapporto qualità/prezzo: sei i titoli ad un prezzo di 55 euro con l’abbonamento intero e 40 euro per il ridotto.

L’inaugurazione della stagione – venerdì 20 gennaio – è affidata al cantautore livornese Bobo Rondelli, che con Ciampi ve lo faccio vedere io costruisce uno spettacolo-dedica all’illustre concittadino Piero Ciampi, autore di capolavori negli anni Settanta che hanno reinventato la nostra musica d’autore. Uno show scarno e minimale: un tavolino, un bicchiere di vino e poche luci per far risaltare al massimo la musica e il genio maledetto di Ciampi.

Venerdì 3 febbraio andrà in scena Il più bel secolo della mia vita, con Giorgio Colangeli, Francesco Montanari e Maria Gorini, pièce di grande successo che mette in scena, in chiave leggera e ironica, il tormento di chi, adottato, non ha l’età giusta – secondo lo stato italiano – per poter cercare la risposta alla domanda “chi mi ha messo al mondo?”.

A seguire, sabato 18 febbraio, è la volta de Gli Omini, geniale compagnia che, dopo aver condotto un’indagine sulla famiglia italiana intervistando più di ottanta ragazzi, propone La famiglia Campione. Una famiglia in cui si incontrano figli, genitori, nonni, temi e parole che hanno il corpo delle persone vere, incontrate, conosciute.

Sabato 11 marzo è la volta di Katia Beni e Anna Meacci che con la loro dissacrante comicità portano in scena Scoop!, comica rappresentazione di un supermercato visto come luogo di incontro delle più svariate tipologie di persone. Un’arena in cui uno spaccato di umanità transita, come si conviene ai non luoghi.

Si prosegue venerdì 24 marzo, con Archè, pièce di teatro contemporaneo nata dalla decennale esperienza di laboratorio teatrale portata avanti da And Or, margini creativi. Un’esplorazione che porta in figura l’esistenza dei bisogni umani, travalicando le differenze culturali, ripercorrendo la nostra storia, ognuno la sua. La sperimentazione ha portato a dare corpo e forma ad immagini e sentire interiori attraverso una coreutica rituale mirata a ricercare la precisione, la tensione e l’efficacia del gesto. In questo farsi forma viva si sviluppa un gioco figura-sfondo, in cui gli attori sono protagonisti e spettatori attivi e la parola diviene un sussurrare i tempi della vita.

L’ultimo appuntamento con il palco montecarlese sarà venerdì 31 marzo. Il finale, con il botto, è lasciato a Maurizio Micheli, forse l’ultimo “brillante” del teatro italiano, capace di rendere comico anche il tragico, con lo spettacolo Uomo solo in fila. Una fila che non si sa quando è cominciata e quando finirà, in cui Pasquale, il protagonista, aspetta e pensa a tante cose: fatti, illusioni, speranze, inquietudini, canzoni scavate nella memoria, grattate dall’anima, riemerse come dal fondo di un mare.

Un’offerta rivolta non solo agli abbonati, che da anni seguono fedelmente la programmazione del teatro, ma destinata anche a fasce di nuovo pubblico. Proprio a questo nuovo, giovane pubblico sono dedicati gli appuntamenti fuori abbonamento (ad un costo agevolato di 5€) di sabato 25 e domenica 26 marzo, con Spettacoli in cantiere. L’iniziativa, giunta al secondo anno, prevede due giornate dedicate al Teatro Educazione, in cui gli allievi dei laboratori di And Or, margini creativi (Lucca) e La Bottega del Teatro (Versilia) si incontrano per uno scambio e un confronto metodologico, artistico, emozionale. Durante la due giorni saranno attivati laboratori dedicati ai giovani attori in formazione ed è previsto un momento di integrazione drammaturgica fra le diverse esperienze teatrali. Le giornate si concluderanno con le performance dei gruppi partecipanti, in cui il pubblico sarà guidato alla scoperta della dimensione teatrale e pre-teatrale, e assisterà allo svelamento dei delicati meccanismi di messa in forma.

Gli spettacoli avranno inizio alle 21,15

BIGLIETTI

posto unico intero 15 euro

posto unico ridotto 10 euro

ABBONAMENTI (6 spettacoli)

posto unico intero 55 euro

posto unico ridotto 40 euro

E’ possibile sottoscrivere gli abbonamenti dal 12 dicembre 2016.

RIDUZIONI

Giovani fino ai 29 anni e soci Ass. “And Or Margini Creativi”.

CONTATTI:

Biglietteria presso l’Ufficio Cultura del Comune di Montecarlo

via Roma 56, da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13

tel. 0583/229725

Teatro dei Rassicurati

via Carmignani 14 – Montecarlo (Lu)

tel. 0583/22517 – culturaeturismo@comune.montecarlo.lu.it

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi