Header ad
Header ad
Header ad

La Geonova fa suo il derby contro il Bama Altopascio

Geonova Lucca – Bama Altopascio 71-64

GEONOVA: Lombardi ne, Drocker 9, Loni 15, Danesi 13, Russo, Del Debbio 12, Puccinelli, Giovannetti ne, Cecconi ne, De Falco 6, Pierini 3, Benini 17. All. Piazza

BAMA: Ghiarè, Nuti ne, Fulfini ne, Fiorindi 7, Mazzanti ne, Cappa 14, Parrini 18, Siena 5, Vannini 10, Trillò 10. All. Tonti

ARBITRI: Biancalana di San Giuliano T. (Pi) e Piram di Piombino (Li)

NOTE: parziali 14-17, 34-36, 46-49. Fallo tecnico a Trillò al 28’42”

 La difesa e il cuore permettono alla Geonova di conquistare il derby grazie all’allungo decisivo dell’ultimo quarto. Tra Lucca e Altopascio è derby vero con le due squadre che si presentano cariche all’evento e i biancorossi che nei primi due quarti mostrano di sentire molto la tensione emotiva di una gara molto sentita tra le due formazioni.

Coach Piazza cambia lo starting five lasciando a sedere Del Debbio e lanciando in quintetto Puccinelli mentre Tonti parte con il suo quintetto base. In avvio però il Bama si presenta più pronto. Una tripla di Parrini e un canestro e fallo di Fiorindi danno il primo slancio agli ospiti che nonostante le basse percentuali collettive stanno sempre avanti nonostante una magia di Del Debbio che trasforma in tap-in una rimessa laterale di De Falco direttamente sulla prima sirena. Nella seconda frazione il Bama prova a volare con una tripla di Trillò e poi ancora tanta intensità difensiva che porta al +8 (25-33) con un altro tiro dall’arco di Cappa. La risposta arriva da De Falco e Benini che riescono a limitare il gap, poi nell’ultimo minuto prima della sirena sono ancora Benini e Del Debbio a mettere a segno il minibreak che vale il 34-36 negli spogliatoi.

E’ dopo la pausa che Lucca dà fondo alle proprie energie provando a sfruttare un calo fisico del Bama dovuto alle rotazioni ridotte all’osso. Così si riparte subito con un 8-2 di parziale che manda la Geonova sul 44-38. Il Bama non ci sta e rimane attaccato all’incontro con un controbreak da 0-9 finalizzato da Trillò in avvicinamento. Il giocatore però si innervosisce sul ribaltamento di fronte e si vede sanzionare un tecnico che tiene in linea di galleggiamento i padroni di casa. L’ultimo quarto infine è tutto di marca Geonova con Drocker che mette i primi cinque punti e Del Debbio che va a schiacciare in contropiede riportando in vantaggio i suoi. L’incontro rimane bloccato a lungo con le squadre che si buttano per terra e giocano con grande intensità ma i tre ex Danesi, Benini e Loni si sbloccano per il 65-55. Mancano due minuti alla fine il Bama trova una schiacciata di Vannini e poi una tripla in transizione di Siena che tiene vive le speranze, anche perché Benini fa 0/2 ai liberi e Cappa realizza il 65-62 a 52 secondi dalla fine. La parola fine la mette Danesi con un canestro e fallo mentre Loni poi recupera un pallone e sigilla la vittoria con una schiacciata in contropiede.

Il commento di coach Giuseppe Piazza: https://www.youtube.com/watch?v=9qAU9W9dwxM

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi