Header ad
Header ad
Header ad

La Lucchese pareggia in casa col Renate, ma esce fra gli applausi.

Lucchese-Renate 1-1

LUCCHESE: Nobile, Maini, Merlonghi, Mingazzini, Forte, Terrani (29’st Fanucchi), Nolè, Espeche, Cecchini (39’st Gargiulo), De Feo (29’st Zecchinato), Dermaku. A disposizione: Rinaldi, Melli, Bagatini, Florio, Fratini, Ballardini, Bragadin, Martinez, De Martino. Allenatore Galderisi

RENATE: Cincilla, Pavan, Anghileri, Marzeglia (39’st Florian), Malgrati, Lavagnoli (30’st Mora), Di Gennaro, Vannucci, Napoli, Palma (23’st Galli), Scaccabarozzi. A disposizione. Merelli, Schettino, Teso, Stefanelli, Santi, Dragoni. Allenatore Foschi

Arbitro: Chindemi di Viterbo, assistenti Magri e Margheritino

Reti: 4’pt Marzeglia, 12’pt Merlonghi

Note: Spettatori 1742. Ammoniti De Feo, Espeche, Angoli 5-4

La partita fra Lucchese e Renate si è decisa nei primi dodici minuti di gara. Un botta e risposta repentino, con i nerazzurri lombardi che hanno sferrato il primo colpo dopo appena 4′ con il gol di  Marzeglia. Il centravanti ospite ha approfittato di un bell’assist dal fondo e di testa ha insaccato beffando una disattenta difesa rossonera. A riportare la Lucchese al pareggio dopo 8′ è stato Merlonghi che ha fatto centro direttamente da calcio piazzato, mandando il pallone ad infilarsi all’angolino alla sinistra del portiere ospite. Il risultato di 1 a 1 si è poi conservato intatto fino alla fine dei 94′ di gara.

Nonostante l’assenza di gol per 78′, la partita è stata molto divertente e giocata in modo spavaldo da entrambe le formazioni, che in varie occasioni hanno rischiato di riportarsi in vantaggio. Per la squadra di Meda una nitida occasione c’è stata al 34′ quando Palma da due passi ha calciato a botta sicura, solo un miracolo di Dermaku, che ha respinto sulla linea di porta, ha evitato il peggio per la Lucchese. Per i rossoneri una gran bella occasione l’ha creata Cecchini nel secondo tempo, il laterale difensivo si è spinto fino in area ospite con un’azione prorompente e ha calciato verso la porta, mancando di pochissimo il bersaglio grosso. Per i rossoneri, poi, da segnalare anche molti cross, soprattutto dalla destra, che non sono stati sfruttati in modo adeguato.

Alla fine della partita Nolè e compagni sono usciti a testa alta e fra gli applausi dei propri tifosi che hanno dimostrato di aver gradito lo sforzo profuso dai propri beniamini nel tentativo di conquistare la vittoria. Purtroppo però è stato solo pareggio, con la classifica della Lucchese che ancora non è ne carne e ne pesce. I diciotto punti conquistati valgono ad oggi il 10° posto, quindi l’ultimo stallo utile per poter partecipare alla super lotteria dei playoff primaverili, una posizione che se fossimo a scuola definiremmo “appena sufficiente”… Si può indubbiamente fare di più!!! Il valore c’è…

 

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi