Header ad
Header ad
Header ad

La Lucchese strappa un pari dal campo del Livorno

LIVORNO-LUCCHESE 1-1

Livorno: Mazzoni, Toninelli, Gonnelli, Rossini, Lambrughi (19′ s.t. Gasbarro), Marchi, Giandonato, Luci, Venitucci (36′ s.t. Borghese), Maritato, Cellini (42′ p.t. Dell’Agnello). A disp.: Falcone, Romboli, Borghese, Gasbarro, Grillo, Gemmi, Ferchichim Murilo, Dell’Agnello, Morelli. All. Foscarini.

Lucchese: Di Masi, Espeche, Dermaku (15′ s.t. Maini), Capuano, Cecchini (8′ s.t. Terrani), Mingazzini, Bruccini, Nolé, Longobardi (8′ s.t. Fanucchi), Forte, Di Feo. A disp.: Nobile, Melli, Maini, Fratini, Florio, Bagatini, Gargiulo, Merlonghi, Martinez, Fanucchi, Terrani, Cecconello. All. Galderisi.

Arbitro: Sig. Mancini di Fermo

Reti: 15′ Venitucci, 39′ s.t. Mingazzini

Ammoniti: Marchi, Capuano, Espeche, Di Masi

Spettatori: 4348

Una Lucchese molto impaurita è riuscita nell’impresa di strappare un pari dal campo del Livorno. Un impresa quella dei rossoneri, perchè quando le cose prendono la scia della negatività è sempre molto difficile metterci un freno, quindi il gol di Mingazzini a sei minuti dalla fine è stato come far respirare i sali ad un tramortito, un risveglio dal torpore e dal grigiore in cui la squadra era sprofondata, anche in questo derby. I rossoneri infatti fino a un quarto d’ora dalla fine avevano dato l’impressione di non aver ancora superato gli ultimi due rovesci subiti contro Alessandria e Tuttocuoio e sembravano avviati verso un altra cocente delusione, che chissà a quali conseguenze avrebbe potuto portare. Per gli amaranto il gol del vantaggio era stato messo in rete da Vanitucci al 15′.

Negli ultimi quindici minuti di partita, allo spalancarsi della crisi, la Lucchese ha avuto un moto d’orgoglio. Sono entrati Terrani e Fanucchi e si è cominciato a mettere un po’ di paura ad un Livorno non certo trascendentale. Le due occasioni più eclatanti hanno visto come protagonisti Bruccini e Terrani, che non sono riusciti a concretizzare due ottime occasioni. Terrani si è rifatto poi proprio nell’azione del pareggio, quando dopo un bell’affondo in area ha messo un pallone d’oro per Mingazzini che non ha esitato insaccando in rete.

Quello di Livorno per la Lucchese è appunto un risveglio, ma il bicchiere resta mezzo vuoto, tre punti fatti in cinque partite non sono soddisfacenti e la classifica non è un bel vedere. Se si vorrà dare una vera e propria inversione di marcia, domenica prossima contro l’Arezzo i rossoneri dovranno assolutamente centrare la prima vittoria stagionale.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi