Header ad
Header ad
Header ad

La Lucchese perde in casa con l’Alessandria. Decisive le decisioni dell’arbitro…

Lucchese-Alessandria 0-1

LUCCHESE: Di Masi, Florio, Capuano, Mingazzini (35’st Longobardi), Forte, Fanucchi, Terrani, Bruccini, Martinez (17’st De Feo), Espeche, Cecchini. A disposizione: Nobile, Melli, Bagatini, Merlonghi, Fratini, Ballardini, Nolè, Bragadin, Cecconello, Dermaku. Allenatore Galderisi

ALESSANDRIA: Vannucchi, Caljak, Manfrin (35’st Barlocco), Cazzola, Mezzavilla, Iocolano, Piccolo, Marras (1’st Sosa), Gonzales, Gozzi, Bocalon (25’st Marconi). A disposizione: La Gorga, Cottarelli, Nicco, Fischnaller, Sestu, Fissore, Branca. Allenatore Braglia

Arbitro: Massimi di Termoli, assistenti Graziano e Bologna di Mantova
Reti: 13’st Gonzales (rig)
Note: Spettatori 2260. Angoli 1-7. Ammoniti Bruccini, Espeche, Cazzola, Barlocco.

La Lucchese è stata sconfitta in casa dall’Alessandria per 1 a 0. Peccato, perché i rossoneri non avrebbero certo meritato di uscire sconfitti dal terreno di gioco, ma gli episodi e alcune decisioni arbitrali discutibili hanno condizionato il risultato. Soprattutto nel primo tempo la formazione allenata da mister Galderisi ha fatto vedere davvero un bel calcio, non facendola praticamente mai vedere ai grigi allenati da Braglia. L’azione più pericolosa c’è stata al 12′ quando Bruccini ha colpito la traversa con una conclusione da fuori area, sulla ribattuta Forte ha messo la palla in rete, ma l’assistente di destra aveva già alzato la bandierina, interropendo il gioco per fuorigioco dell’attaccante rossonero.

Il secondo tempo è iniziato in modo più equilibrato, con gli ospiti che sono riusciti a tamponare in modo più efficace le azioni offensive dei rossoneri. Quando la partita sembrava impantanarsi nell’assenza di vere emozioni, al 57′ ci ha pensato l’arbitro Massimi di Termoli a dare la scossa, andando a concedere un discutibilissimo rigore all’Alessandria per un fallo di mano di Florio in area, che ai più era sembrato involontario e non decisivo. Dal dischetto si è presentato Gonzales che non ha sbagliato, portando i suoi in vantaggio.

Dopo 15′ dal gol subito altro calcio di rigore, ma questa volta per la Lucchese. A guadagnarsi il penalty è stato Fanucchi, a presentarsi dal dischetto Forte che però si è fatto intercettare il tiro da Vannucchi. il fatto che ha mandato su tutte le furie la Lucchese e i suoi tifosi è avvenuto nei minuti di recupero, quando l’assistente sotto la gradinata ha richiamato l’arbitro per segnalare che in area era stato commesso un fallo da rigore su De Feo. Il signor Massimi non ha preso però in considerazione il suggerimento del suo collaboratore e ha fatto riprendere il gioco con un calcio di punizione a favore dei grigi. Una smentita verso un componente della terna arbitrale che raramente si vede sui campi di calcio.

Sta di fatto che questo inizio di campionato della Lucchese è a questo punto un bicchiere quasi vuoto. Due punti conquistati in tre partite sono pochi per una squadra che ha un organico costruito per stare nelle parti alte della classifica. Ci sono tutte le attenuanti del caso, ma se si vorrà fare un campionato dalle prospettive appassionanti si dovrà cominciare a fare dei punti già a partire dalla partita di mercoledì quando la formazione rossonera sarà a Pontedera per giocare col Tuttocuoio.

 

 

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi